Italian Hockey League, il Varese prova a riaprire la corsa al primo posto della stagione regolare nel big-match contro il Caldaro

Italian Hockey League, il Varese prova a riaprire la corsa al primo posto della stagione regolare nel big-match contro il Caldaro

La settimana con doppio turno di IHL si chiude tra sabato e domenica quando arriva la 17esima giornata. Pista principale sarà quella di Varese dove si sfidano le prime due della classifica, con il posticipo tra Como e Pergine che ha tutto per essere un altro match molto interessante. Partita di alta e media classifica tra Fiemme e Appiano, che per via dei lavori ancora in corso all’impianto di Cavalese si sfideranno sulla pista dei pirati, che dunque giocheranno formalmente in casa. L’Alleghe cerca punti per il Master Round in casa del Dobbiaco mentre Bressanone-Valpellice permetterà a una delle due di rialzarsi dopo un periodo difficile. Turno di riposo che spetta al Feltre.

Il programma si aprirà proprio a Bressanone per l’arrivo dei Bulldogs nella sfida tra terzultima e penultima della classe che ormai appaiono tagliate fuori da qualsiasi discorso per il Master Round. Vincere però fa bene, quindi è lecito aspettarsi una partita nella quale entrambe vedano l’occasione per chiudere la loro striscia di sconfitte e tornare a sorridere dopo diverse settimane. Sia Falcons che Bulldogs sono reduci da due stop per 3-1 subiti a Caldaro e Como. Se nel primo caso i brissinesi sono stati costretti a una gara di rincorsa trovandosi subito sotto, i torresi invece hanno lottato fino all’ultimo dimostrando di essere in crescita grazie anche all’arrivo del finlandese Vuorio, autore del suo primo gol in maglia biancorossa. Lecito comunque aspettarsi una partita molto combattuta nella quale a fare la differenza sarà la lucidità sottoporta tra due squadre che faticano a trovare la via della rete.

Alle 18.30 invece è il momento del big match di giornata tra Varese e Caldaro. Si sfidano la seconda e la prima della classe, con i lucci che però si presenteranno al disco d’ingaggio forti di nove punti di vantaggio (ma una gara in più). I lombardi sono reduci dal turno di riposo giovedì, quindi arriveranno decisamente freschi all’appuntamento, e vogliono tenere aperta la loro striscia di cinque vittorie consecutive. La squadra di Czarnecki è cresciuta parecchio nelle ultime settimane a livello di gioco, quindi il match contro gli altoatesini sarà un esame di altissimo livello. Questo considerato come il Caldaro abbia sinora “perso per strada” solo tre punti per due gare finite oltre il 60’. Difficile, quasi impossibile trovare un punto debole nella squadra altoatesina, attrezzata in tutti i reparti e dotata di miglior attacco e difesa della IHL. Questa tra l’altro sarà la prima rivincita che le due squadre avranno a Varese dopo la gara-7 dell’ultima finale, e come allora è annunciato il pubblico delle grandi occasioni con il probabile tutto esaurito.

Alle 20 spazio a Dobbiaco-Alleghe, con i padroni di casa alla disperata ricerca del loro primo successo stagionale mentre gli ospiti vanno in caccia di tre punti importanti per sfruttare al meglio il turno di riposo del Feltre sorpassandolo in quinta posizione. L’ultimo match disputato ad Appiano ha comunque messo in mostra un Dobbiaco in crescita, quindi la truppa di coach Vanek ha l’obbligo di provare a sorprendere gli avversari valorizzando i miglioramenti messi in mostra nell’ultimo periodo. Sarà fondamentale l’aspetto difensivo per i padroni di casa, che vanno a sfidare un attacco dall’enorme potenziale come quello agordino, capace di segnare ben 51 gol. L’ultima vittoria ottenuta ai rigori contro il Fiemme dopo una gara segnata da ben 10 marcature ha comunque rilanciato la classifica degli agordini, tornati ampiamente in corsa per il Master Round.

Alle 20.30 si chiude il sabato con Fiemme-Appiano, match che sarà giocato sulla pista della formazione altoatesina. Una difficoltà in più per la squadra trentina, capace comunque ad Alleghe di rimontare gli avversari portandoli fino ai tiri di rigore nonostante diverse assenze: i segnali sono quelli di un Fiemme che non vuole arrendersi e cerca di fare tutto per uscire dal momento di difficoltà, ma non sarà comunque semplice contro un Appiano che ne ha vinte tre delle ultime quattro. I pirati passo dopo passo stanno integrando nel loro gioco i tanti giovani di qualità usciti dal settore giovanile, intelaiati comunque su un roster che conta su elementi esperti di alta qualità. Match assolutamente impronosticabile quindi quello di Appiano, nel quale comunque entrambe le sconfitte non possono permettersi passi falsi per non vedere il loro percorso in classifica rallentare.

La giornata terminerà domenica con il posticipo Como-Pergine alle 18.45. I lariani sono una delle squadre più in forma del campionato, e solo in una delle ultime sette gare non hanno raccolto punti. La rimonta iniziata a fine ottobre li ha portati in settima posizione, ora soprattutto in casa la squadra di Massimo Da Rin non vuole fermarsi per continuare a risalire portandosi sempre più vicina alle posizioni del Master Round e sfruttando un gioco efficace su entrambe le metà della pista ghiacciata. Non sarà comunque semplice contro un Pergine ferito dopo la beffarda sconfitta interna subita dal Feltre. Le linci hanno creato tantissime occasioni giovedì trovando solo un gol, quindi la rimonta dei veneti li ha costretti a rimanere al terzo posto “sprecando” il turno di riposo del Varese: serve quindi una vittoria che rilanci subito le ambizioni di un Pergine che è sicuramente una delle squadre più attrezzate della IHL e vuole ritrovare subito il discorso con i tre punti.

Ultime notizie
error: Content is protected !!