I “Wälder” vincono il derby austriaco del mercoledì.

(m.g) L’unico match in programma questo mercoledì, è andato in scena sul ghiaccio del Messestadion: uno scontro, tutto austriaco, tra l’EC Bregenzerwald e l’EK Die Zeller Eisbären. Il Bregenzerwald, confermando il suo buon periodo di forma, ha messo a referto la sua quarta vittoria nelle ultime cinque gare disputate riuscendo – pertanto – a scavalcare in classifica generale proprio lo Zell am See, formazione partita con ambizioni molto più elevate rispetto a quelle della formazione del Ländle.
Il primo drittel è stato molto equilibrato ed anche il numero delle conclusioni a rete delle due formazioni (13:13) conferma questa nostra opinione.
“Die Wälder” – comunque – passavano in vantaggio al 5:35 sfruttando una giocata della loro migliore linea offensiva; quella – cioè – composta da Fabian Ranftl – Roberts Lipsbergs – Wallteri Lehtonen.
In apertura di secondo drittel, sfruttando una penalità per colpo di bastone fischiata ai danni di Aleksi Hämäläinen, i padroni di casa raddoppiano. Tra l’uscita dal ghiaccio del ventisettenne attaccante finlandese ed il raddoppio del suo connazionale Wallteri Lehtonen, trascorrono meno di 50 secondi, confermando la bontà del Power Play della formazione di Markus Juurikkala. Non trascorre neppure un minuto che la pressione dei salisburghesi porta al gol che accorcia le distanze. La segnatura porta la firma di Christian Jennes che sfrutta un rebound sulla conclusione del terzino svedese Jesper Akerman. Lo Zell am Zee pressa ancora nel (vano) tentativo di forzare la difesa dei nero-verdi e pervenire al pareggio ma – di contro – sono proprio i padroni di casa ad allungare ancora il loro vantaggio sfruttando – implacabilmente – il secondo Power Play della serata. Maximilian Egger al 26:21, viene mandato in panca puniti ed ai “Wälder” sono sufficienti appena 40 secondi per superare la difesa degli avversari con il Lettone Roberts Lipsbergs, bravo a toccare in porta un tap-in offerto dal portiere ospite sul tiro del finlandese Julius Nyqvist.
Negli ultimi minuti del terzo drittel la gara si infiamma – ulteriormente. Al 53:50 Christian Jennes si prende una penalità partita ma meno di due minuti dopo il suo compagno di squadra Frederick Widen accorcia le distanze. Lo Zell am See preme ma – in ripartenza – a meno di cento secondi dalla sirena, subisce il gol del 4:2 ad opera di Renè Tröthan. La rete non fiacca la resistenza degli ospiti che trenta secondi dopo accorciano ancora le distanze con Maximilian Egger. Il 4:3 non spenge gli ardori dei salisburghesi che continuano ad attaccare fino alla sirena.

Alps Hockey League: mercoledì 05.10.2022, Ore 19:30: DORNBIRN, Messestadion. Spettatori: 351
EC Bregenzerwald – EK Die Zeller Eisbären 4:3 (1:0, 2:1, 1:2)
Arbitri: Matthias RUETZ, Jakob SCHAUER, Giudici di Linea: Marcel Müller, Sebastian Spiegel.
Tiri in Porta: 26:41 (13:13 – 6:14 – 7:14)
MARCATORI: 05:35 1:0 EQ ECB Fabian Ranftl (Roberts Lipsbergs – Wallteri Lehtonen); 22:20 2:0 GWG PP1 ECB Wallteri Lehtonen (Kai Fässler – Roberts Lipsbergs); 23:20 2:1 EQ EKZ Christian Jennes (Jesper Akerman – Maximilian Egger); 27:01 3:1 PP1 ECB Roberts Lipsbergs (Julius Nyqvist – Richard Schlögl); 55:08 3:2 EQ EKZ Frederick Widen (Henrik Neubauer – Daniel Vojta); 58:11 4:2 GWG EQ ECB Renè Tröthan (Richard Schlögl – Panu Hyyppä); 58:50 4:3 EQ EKZ Maximilian Egger (Patrick Kittinger – Alexander Frandl);
Massimo Gasperi

Tags: