Tris di attaccanti stranieri per il Como

In un solo colpo il Como riempie le caselle degli stranieri con gli arrivi di Nick Di Nicola, Chase Harwell e Jakub Bernad.

Quello di Di Nicola, in realtà, è un prolungamento di contratto, l’italostatunitense era sbarcato in riva al Lario lo scorso gennaio, dopo un periodo di inattività. Il ventottenne ha mostrato subito le proprie doti di velocità e fantasia; in IHL ha lasciato il segno in 19 occasioni (8 goal e 11 assist) nelle 11 gare in cui è stato utilizzato da coach Massimo Da Rin.

Harwell, 25 anni, è un attaccante di stecca destra veloce e fisico con gran senso del goal. Conclusa la trafila nelle Leghe giovanili, nel 2018 si è iscritto alla Concordia University con cui ha disputato la USports. Nell’ultima stagione, dopo 8 gare e 5 punti (3 goal e 2 assist) con la squadra universitaria, è stato ingaggiato dai Norfolk Admirals, franchigia di ECHL con cui ha totalizzato 29 incontri e 9 punti (4 goal e 5 assist).
Insieme a Dinicola, lo statunitense ricoprirà il ruolo di aiuto allenatore per assistere e sviluppare i giovani talenti comaschi.


Bernad, 31 anni, vanta una lunga esperienza nelle Leghe minori della Repubblica Ceca, suo Paese di origine, e di Francia. Nell’ultima stagione ha militato nella terza divisione francese con il Reims collezionando 29 punti (14 goal e 15 assist) in 19 partite. L’ingaggio a chiamata del ceco è stato possibile grazie alla collaborazione con il Quanta Milano, club di hockey inline, con cui Bernad disputerà il massimo campionato italiano e la Champions League, oltre ai Campionati del mondo in Argentina con la sua Nazionale a fine anno. Bernad è considerato un centro con eccellenti doti tattiche.