ICE HL: Salisburgo imbattibile a un passo dal titolo

Con la vittoria in gara 3, il Salisburgo mette una seria ipoteca sulla serie finale playoff ICE HL 2021/22 contro gli ungheresi del Fehérvár. L’undicesima vittoria su undici incontri di playoff disputati dalla squadra di Matt McIlvane, porta i Red Bull a condurre la serie per 3-0, ad una sola vittoria dalla conquista del titolo.

Gli ungheresi iniziano abbastanza bene la serie, impegnando a fondo i Red Bull in gara 1 disputata alla Eisarena di Salisburgo. Padroni di casa subito in vantaggio con Lebler con una rasoiata nell’angolo su assist di Järvinen da dietro la porta (1-0). Dopo pochi minuti Erdely riporta il punteggio in parità con una conclusione da posizione angolata, ben servito da Bartalis da dietro la gabbia (1-1). Nella ripresa i padroni di casa hanno le occasioni migliori per segnare, cogliendo anche due volte il palo con Schneider e Lebler ma il punteggio non cambia. Ultimo drittel con la fatica che la fa da padrona, con le squadre che si allungano e con occasioni per entrambe, ma i goalie Tolvanen e Tirronen fanno buona guardia, mandando l’incontro ai supplementari. Il primo supplementare finisce a reti inviolate, mentre il successivo si protrae fino all’84’56”, quando Leonhardt segna il goal partita con un polsino da posizione centrale (2-1), chiudendo il match di finale più lungo della storia del campionato, e dando il primo punto a Salisburgo.

Grande equilibrio nella successiva gara 2, giocata in terra ungherese, con il Salisburgo che recupera l’infortunato Ty Loney. Il Fehérvár riesce a contenere l’apparente maggiore freschezza atletica dimostrata dagli avversari, e a mantenere la parità fino all’inizio del terzo periodo (3-3). Nel finale i Red Bull infatti passano, con le marcature di Lebler che riesce ad infilare un debole tiro tra il pattino di Tirronen e il palo (3-4), e l’empty net di Schneider che fissa il punteggio finale (3-5).

Più difficile gara 3 per il Salisburgo, che in casa soffre il ritmo imposto fin dall’inizio dagli ospiti, alla ricerca di una vittoria esterna per rimettere il gioco la serie. Senza lo squalificato Braeden Shaw, gli ungheresi passano nel secondo periodo con una veloce e precisa triangolazione tra Fournier e Petan che il canadese conclude alle spalle di Tolvanen (0-1). La reazione dei Red Bulls è subitanea, ma i padroni arrivano al pareggio solo alla fine del tempo con un tiro al volo di capitan Raffl (1-1). Nel drittel finale sono ancora gli ospiti a spingere ed ad avere le migliori occasioni ma è il Salisburgo, a soli 96” dalla sirena, a fare bottino pieno grazie alla marcatura di Järvinen (2-1). Negli ultimi secondi di gara il Fehérvár gioca la carta dell’uomo in più sul ghiaccio, ma senza successo. Ora la squadra di coach McIlvane, in questa finale “Best-of-seven”, può andare a centrare il titolo lunedì a Székesfehérvár.

 

RISULTATI

Finale – GARA 1 (5/4)
Red Bull Salisburgo – Hydro Fehérvár AV 2-1 OT

Finale – GARA 2 (7/4)
Hydro Fehérvár AV – Red Bull Salisburgo 3-5

Finale – GARA 3 (9/4)
Red Bull Salisburgo – Hydro Fehérvár AV 2-1

 

PLAYOFF

 

PROSSIMI TURNI

Finale – GARA 4 (11/4)
Hydro Fehérvár AV – Red Bull Salisburgo

Finale – GARA 5 evetuale (13/3)
Red Bull Salisburgo – Hydro Fehérvár AV

Finale – GARA 6 evetuale (16/3)
Hydro Fehérvár AV – Red Bull Salisburgo

Finale – GARA 7 evetuale (18/4)
Red Bull Salisburgo – Hydro Fehérvár AV

Tags: