Sconfitta dolorosa per il Bolzano a Graz

Il Bolzano esce sconfitto per 4-1 dal Merkur Eisstadion di Graz, al termine di una partita che ha visto prevalere la cinicità dei padroni di casa, bravi a sfruttare le occasioni avute, così come a fare quadrato davanti ad Engstrand, che è stato battuto solamente dalla fucilata di Insam

Inizio di partita abbastanza equilibrato con entrambe le squadre che, almeno in questa prima fase del match, si limitano a stuzzicare l’avversario, senza però affondare il colpo; sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con un tiro dalla media distanza che, finito nel traffico, viene respinto dal portiere dei Foxes. I padroni di casa provano a mettere sotto pressione la difesa biancorossa che però regge bene e permette agli attaccanti dei Foxes di portarsi dalle parti di Engstrand, soprattutto con Alberga che, a rimorchio, non trova la porta avversaria. Il Bolzano alza leggermente il ritmo e per la difesa dei 99ers cominciano i sudori freddi, ma Findlay non riesce a deviare in rete l’assist di Halmo; sul fronte opposto prova a farsi vedere Grafenthin, ma Trivellato difende bene e sventa il pericolo. Il Bolzano attacca bene, ma il Graz tenta di rispondere colpo su colpo, procurandosi anche qualche discreta occasione; nonostante i continui cambi di fronte, la partita resta bloccata e procede solo a fiammate, come quando DeHaas ci prova dalla distanza con un tiro sporco che termina poco fuori dalla gabbia di Engstrand. I padroni di casa trovano il gol del vantaggio in transizione con Grafenthin che raccoglie il passaggio di Kernberger, non viene contrastato e può battere Boyle con un tiro raso ghiaccio che non lascia scampo al goalie dei Foxes. Il Bolzano si porta subito in avanti alla ricerca del pareggio, ma fatica a trovare varchi nell’ostica retroguardia avversaria e quando ci riesce, c’è comunque una stecca di difensore pronta a deviare. Ancora pericolosi i Foxes con Frigo prima e Lowe poco dopo, ma sulla ripartenza sono ancora i 99ers a rendersi pericolosi con Zusevics; i Foxes si sbilanciano in avanti, premono, ma rischiano grosso quando perdono il disco in uscita di zona, ma vengono fortunatamente graziati. Squadre al primo riposo con i padroni di casa avanti di una sola rete.

Bolzano subito pericoloso in avvio con Gazley che prova a servire Findlay sul palo lungo, ma il numero 92 dei Foxes è leggermente in ritardo ed Engstrand riesce a respingere; poco dopo Gazley ci prova con uno slap, ma il goalie dei 99ers riesce a bloccare il disco. Poco dopo ci prova anche Ciampini, ma ancora Engstrand riesce a metterci il gambale; il Graz prova a farsi vedere con un’azione in mischia con Boyle che riesce a deviare il disco. La pressione biancorossa aumenta, mentre il Graz prova a sfruttare gli inevitabili varchi che i Foxes lasciano in difesa; la partita comincia a diventare più fisica, con numerosi scontri anche duri, poi Findlay viene lanciato verso la gabbia di Engstrand, ma lo slap del numero 92 biancorosso, viene fermato dal portiere dei padroni di casa. La prima penalità del match è a carico dei biancorossi, con Maione mandato in panca puniti per sgambetto; con l’uomo in più il Graz si rende subito pericoloso in un paio di occasioni, ma è comunque bravo Boyle a salvare in entrambe le occasioni. Il portiere dei Foxes è bravissimo quando toglie dalla porta il tiro a botta sicura di Ograjensek, ma non può nulla sul rasoterra di Oberkofler che lo beffa in mezzo ai gambali pochi secondi dopo. Il Bolzano si getta all’attacco e sfiora il gol con un tiro di Plastino che, servito da Findlay, chiama Engstrand alla parata in precario equilibrio; la pressione biancorossa diventa letteralmente assedio ed il portiere dei 99ers deve salvarsi per due volte su Findlay nel giro di pochissimi secondi. Lo sbilanciamento in avanti dei Foxes permette al Graz di agire in contropiede e di rendere problematica l’uscita di zona al Bolzano, che però trova comunque il modo di riportare in avanti il baricentro. Miceli viene mandato in panca puniti dagli arbitri, ma è il Bolzano a sfiorare per primo la rete con Frigo che parte in contropiede ma allarga troppo il diagonale; scampato il pericolo il Graz torna a piantare le tende nella zona difensiva dei Foxes, ma senza riuscire a trovare la rete, anche grazie ad alcuni begli interventi di Boyle. Miceli rientra sul ghiaccio ed il Bolzano torna a spingere, ma l’ostica difesa dei 99ers chiude ogni varco e, alla seconda sirena, padroni di casa al riposo sul doppio vantaggio.

Comincia la terza frazione ed il Graz contiene senza eccessivi problemi le prime folate offensive di un Bolzano che pare privo di mordente, almeno in questa prima fase; ci prova Lowe a servire il rimorchio di Mizzi, ma il numero 98 arriva troppo tardi sul disco. Il Bolzano trova comunque il gol grazie ad una fucilata di Insam che viene servito sulla sua mattonella da Alberga e beffa Engstrand non perfetto nell’occasione; passano pochi secondi ed il Bolzano sfiora addirittura il pareggio,ma Engstrand si sdraia sopra il disco impedendo la conclusione a Gazley. Il Graz prova a spezzare la pressione del Bolzano alzando il baricentro, ma gli arbitri chiamano un fallo contro i 99ers, permettendo così ai Foxes di giocare in superiorità numerica per la prima volta in serata; con l’uomo in più il Bolzano sfiora subito il pareggio con Catenacci che, servito da Halmo, vede la sua conclusione venire deviata. I biancorossi mettono sotto assedio la gabbia dei padroni di casa, ma Engstrand riesce a mantenere la sua porta inviolata, aiutato anche dai propri compagni di squadra che bloccano diverse conclusioni. Si torna a giocare in 5 contro 5, ma il Bolzano sembra accusare un pochino di fatica; ciò nonostante, i Foxes provano comunque ad attaccare in maniera organica, ma rischiano su un contropiede e poi, sempre su una ripartenza, incassano la terza rete dei padroni di casa con Grafenthin, bravo a finalizzare un 3 contro 2, con Boyle che tenta senza riuscirci il salvataggio alla disperata. Il Bolzano si sbilancia in avanti per cercare di riaprire la partita ed il Graz spreca clamorosamente un’occasione d’oro per chiudere definitivamente il match. Il tempo passa velocemente per i Foxes che oramai sono in piena riserva di energie; coach Ireland chiama il time out e, alla ripresa del gioco, Boyle rimane in panca a favore del sesto uomo di movimento, ma il Graz si difende bene e trova anche l’empty net gol di Schiechl che chiude definitivamente i conti.

Finisce con una sconfitta la penultima partita di regular season del Bolzano che chiuderà la stagione regolare all’Hala Tivoli di Lubiana nella serata di venerdì 25, sempre aspettando la decisione definitiva della Lega in merito al ricorso presentato dai biancorossi contro le sconfitte a tavolino subite contro KAC e gli sloveni.

Riccardo GIURIATO

per hockeytime.net e HCBfans.net

GRAZ 99ERSHC BOLZANO 41 (1-0; 1-0; 21): 12:31 Dominik Grafenthin (1-0); 29:27 Daniel Oberkofler PP1 (2-0); 43:07 Marco INSAM (2-1); 55:30 Dominik Grafenthin (3-1); 58:56 Michael Schiechl EN (4-1)

Tags: