Contro il Graz i Lupi festeggiano i tre punti e lo shutout di Sholl.

(m.g.) Missione compiuta per il Val Pusteria!! I giallo-neri ottengono una bella vittoria ai danni del Graz99ers, bissando il successo ottenuto venerdì sera contro i Campioni in carica del Klagenfurt. Per i Lupi era ancora assente Jasse Ikonen sostituito nel roster dal giovane Leo Hassler, gli ospiti devono fare a meno del difensore Ben Blood. Per le due contendenti, quella di stasera era una gara importantissima poiché entrambe ambiscono ad agganciare il treno dei “Pre Play-Off” conquistando una poltrona dal settimo al decimo posto. A dimostrazione di quanto tenessero a fare risultato a Brunico, gli ospiti erano arrivati in Val Pusteria sabato e, per prendere confidenza col ghiaccio, si erano allenati all’Intercable Arena in mattinata.

La fase iniziale della gara vede gli austriaci maggiormente intraprendenti ma Thomas Sholl è bravo a tenere intonsa la sua gabbia. Il Val Pusteria si fa, infine, vivo dalle parti di Christian Engstrand con Shane Hanna che, dopo un bel dribblig, manda il disco a sbattere sulla traversa. I Lupi partoriscono altre buone occasioni d’attacco grazie ad Andergassen, Harju e Willcox e Stukel le cui conclusioni sono sempre intercettate dal portiere svedese del Graz. Poco prima della sirena, Sholl salva i suoi stoppando una conclusione in controfuga del capocannoniere del Graz, Simon Hjalmarsson. Si va al primo riposo sullo 0:0 ed il risultato di parità ci pare, fondamentalmente, giusto.
Nel secondo drittel il Val Pusteria ha un diverso impatto sulla gara. I giallo-neri già al primo minuto passano a condurre. Zac Budish vede Michael Caruso, completamente libero nello slot, e gli serve il disco, il terzino è bravo a ingannare Engstrand per il goal che cambia gli equilibri sul ghiaccio. Poco dopo sia Bardaro che Stukel impegnano severamente Engstrand.

Alla metà del tempo, i lupi possono godere per la prima volta di un Power Play che sfruttano nel migliore dei modi. Venti secondi prima della fine della penalità, infatti, la terza linea Pusterese illumina il match. Dante Hannoun serve perfettamente Jakob Stukel che, con un rovescino, insacca il 2:0. Al 34′ Ivan Deluca si becca una penalità, ma il PK dei Lupi funziona perfettamente. Tre minuti prima della seconda sirena, Graz ha l’occasione di giocare 4 contro 3 per un minuto e mezzo ma Thomas Sholl è bravo a vanificare tutte le occasioni ed il tempo si chiude sul doppio vantaggio per il Val Pusteria.

Nel terzo tempo il Val Pusteria ha buone occasioni per incrementare il vantaggio ma sia Gerlach che Hannoun (43) che, ancora, Gerlach (47) debbono fare i conti con la bravura del portiere svedese del Graz. Il 3:0 è comunque maturo e, nonostante i disperati tentativi offensivi degli ospiti, arriva al 50°, quando Dante Hannoun scappa in fuga e supera il bravissimo Engstrand siglando il 3:0 che fa impazzire la sua tifoseria.


Il Graz non è più in grado di ribattere e la partita corre verso la sirena che sanziona la fine delle ostilità e permette a Thomas Sholl di festeggiare il suo secondo shutout del torneo. I Lupi ottengono con questa vittoria, il cinquantesimo punto ottenuto nelle ultime 25 gare, quelle della nuova gestione di Helminen, un Coach che continua a stupire e far sognare i suoi tifosi oltre agli addetti ai lavori
Domenica | 06.02.2022 | ore 18:00: Intercable Arena Bruneck/Brunico
HC Pustertal Wölfe – Moser Medical Graz99ers 3 – 0 (0:0, 2:0, 1:0)
Spettatori: 1085 – Tiri in Porta: 25:41 (11:13 – 9:16 – 5:12)
1° Arbitro Christian Ofner; 2° Arbitro Christian Sternat – Giudici di Linea: Elias Seewald e Ulricht Pardatscher.
Head Coach PUS: Raimo Helminen – Head Coach G99: Jemns Gustafsson
MARCATORI: 20:45 1:0 PUS Michael Caruso (Zachary Budish – Vili Laitinen); 31:40 2:0 PP1 PUS Jakob Stukel (Dante Hannoun – Reece Willcox); 50:19 3:0 PUS Dante Hannoun (Michael Caruso – Max Gerlach).

Tags: