NL: risorge il Berna. Due gol annullati fermano il Lugano

Si interrompe la serie negativa del Berna, reduce da ben 8 sconfitte consecutive. Gli Orsi, in piena lotta per i pre-playoff, superano (3-1) il Ginevra alla Post Finance Arena, risalendo così al 10° posto. La formazione di Lundskog realizza un gol per tempo con Bader, Praplan e Untersander, sfruttando anche le numerose defezioni degli ospiti, privi di Tömmernes, Berthon, Riat oltre allo squalificato Pouliot. Torna invece in purgatorio l’Ambrì, che, pur lottando fino alla fine, esce sconfitto dall’Hallenstadion di Zurigo per (5-2). Nonostante l’avvio promettente, i leventinesi vanno sotto, puniti da una rete di Roe. Salvata dalla traversa sulla conclusione di Andrighetto, la formazione di Cereda raggiunge il meritato  pareggio con Grassi. Dopo il nuovo botta e risposta tra Chris Baltisberger e McMillan (in realtà si tratta di autorete di Quenneville), i Lions allungano grazie a una doppietta di Malgin e al gol di Pedretti. Contestato l’annullamento di un gol di Grassi, per un’ostruzione ai danni del portiere ceco Kovar.

Il Lugano torna invece da Zugo con un punto, in ansia per l’infortunio muscolare occorso in avvio di partita al portiere Schlegel. I tori si impongono (5-4) all’overtime, dopo essersi portati sul (3-0) nel giro di soli 3’. Suri, Senteler e Hansson sfruttano le gravi indecisioni del back-up Fatton, mettendo subito in discesa la sfida. Thürkauf, però, rimette in partita i bianconeri e, dopo un gol annullato a Herburger, Carr realizza la rete del (3-2). Nel periodo conclusivo, una rete di Josephs, annullata dagli arbitri, scatena la reazione di McSorley. Dopo il nuovo allungo firmato da Klingeberg, con una conclusione tutt’altro che irresistibile, i ticinesi mettono in pista tutta la rabbia raggiungendo il pareggio grazie al secondo gol di Carr e a quello di Loeffel. Nell’overtime, bastano però soli 14” allo svedese Hansson, per realizzare il gol della vittoria. Nell’ultimo incontro di giornata, scontato successo esterno del Rapperswil, che si impone (7-3) sull’Ajoie, grazie alle doppiette di Zack Mitchell e Cervenka. I sangallesi, seppur con un maggior numero di partite disputate rispetto alle inseguitrici  Zugo (tre) e Friborgo (quattro), si confermano in vetta alla classifica. Posticipata la sfida tra Langnau e Losanna, per la positività di diversi giocatori bernesi. 

 

Risultati NL:
martedì 25 gennaio
Zugo       – Lugano     5-4 ot
Berna      – Ginevra    3-1
Ajoie      – Rapperswil 3-7
Zurigo     – Ambrì      5-2

Classifica NL (dopo 47 giornate)
1.Friborgo    79/2.079 p.ti/media (38 gare)
2.Zugo        80/2.051 (39)
3.Rapperswil  82/1.952 (42)
4.Zurigo      76/1.854 (41)
5.Bienne      72/1.800 (40)
6.Davos       65/1.625 (40)
————————————————————–
7.Losanna     59/1.553 (38)
8.Ginevra     61/1.488 (41)
9.Lugano      57/1.425 (40)
10.Berna      50/1.250 (40)
————————————————————-
11.Ambrì      49/1.195 (41)
12.Langnau    32/0.780 (41)
13.Ajoie      18/0.462 (39)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.R.Cervenka    (Rapperswil)  55      (16+39)
2.H.Tömmernes   (Ginevra)     48      (8+40)
3.J.Olofsson    (Langnau)     45      (23+22)
4.A.Grenier     (Langnau)     43      (12+31)
5.C.DiDomenico  (Friborgo)    43      (12+31)

Top Goalies
#                     Club         Svs%    GAA
1.S.Aeschlimann      (Davos)      93,81   1.92
2.
R.Berra            (Friborgo)   92,85   2.11
3.L.Genoni           (Zugo)       92,50   2.20
4.M.Nyffeler         (Rapperswil) 92,33   2.18
5.J.van Pottelberghe (Bienne)     92,29   2.22

Tags: ,