Si ferma il Gherdëina: conferme per i Buam, Cortina e Merano

(m.g.) Fermo l’Asiago per problemi tra le file degli avversari, con il big match della giornata (Lustenau – Jesenice) posticipato a domani sera, sale alla ribalta il Renon che riesce a superare – largamente – il lanciatissimo Gherdëina. Nelle altre sfide, segnaliamo un bel successo (il terzo di fila) del Cortina e le positive prestazioni di Merano, Steel Wings Linz e Feldkirch.
(nella foto Simon Kostner)

Alps Hockey League | 25.11.2021:
Il derby fra le “farm teams” delle due formazioni austriache che hanno la loro prima squadra in ICE Hockey League, si decide con una segnatura del venticinquenne finlandese Niko Lahtinen, in power play, a circa tre minuti dalla sirena. La gara, in realtà, è stata molto più combattuta di quanto si potesse pensare alla vigilia. Gli ospiti sono passati a condurre con un goal in apertura (5:42) del giocatore ceco Martin Kosnar. Il vantaggio derivante dal gol del 23enne di Klatovy, assistito da Machan e Granitz ha resistito per circa sei minuti. All’ 11:33 infatti il giovane canadese Brodi Stuart ha insaccato il primo dei due gol della serata impattando il risultato. Il 21enne nato in British Columbia, non lontano da Vancouver, ha raddoppiato al 25:00 portando i suoi in vantaggio. Gli Steel Wings hanno tenuto in mano il gioco fino a quando, a dieci minuti dalla fine (50:43) gli ospiti sono pervenuti al pareggio con una segnatura del 18enne Leon Widhalm. Il match sembrava destinato a concludersi ai supplementari ed il Vienna già pregustava la soddisfazione di guadagnare, almeno, il suo primo punto lontano dalla Erste Bank Arena, ma al 56:51gli arbitri punivano un “Elbowing” cioè un gomito alto di Bernhard Posch. Il Linz faceva fruttare al massimo la superiorità numerica ed appena sette secondi dopo, Niko Lahtinen, siglava il goal che decideva la gara. Con i tre punti, lo Steel Wings sale a quota venti ed è interessante notare come ben 14 di codesti punti siano stati conquistati sul ghiaccio della Keien Sorgen Arena.
Giovedì, 25.11.2021, ore 19:00: Keine Sorgen Eisarena di Linz
Steel Wings Linz – Vienna Capitals Silver 3 – 2 (1 : 1, 1 : 0, 1 : 1)
Arbitri: HEINRICHER, WUNTSCHEK, Kainberger, Schonaklener. >> PPV-LIVESTREAM <<
Scontri diretti assoluti in Alps SWL – VCS: 1:2

Giovedì, 25.11.2021, ore 19:00: Eishalle di Klagenfurt
EC-KAC Future Team – Migross Supermercati Asiago Hockey
Arbitri: BRUNNER, LEHNER, Matthey, Moidl
La gara per problemi collegati alla Pandemia Covid, è stata rinviata a data da stabilire.
Scontri diretti assoluti in Alps KFT – ASH: 0:11

Il ghiaccio Austriaco porta fortuna alla formazione Ampezzana. Il Cortina – infatti – prosegue nella sua mini-serie positiva, ed infila la sua terza vittoria, la seconda, esterna, dopo quella ottenuta a Klagenfurt, inframezzate dal successo all’overtime nel dery ladino col Fassa. Stasera la formazione guidata da Ivo Machacka si è fatta bella sul finale di gara, rimontando lo svantaggio patito nel primo drittel. I Tirolesi, passati in vantaggio (04:12) con Patrik Kittinger. Il pareggio arrivava a metà del primo tempo (10:49) grazie al ritrovato Carlo Finucci. Purtroppo in power play (con Davide Faloppa in panca puniti) i padroni di casa ritrovavano il vantaggio con un tiro dalla blu di Mario Ebner. Il punteggio resta sul 2-1 per i locali fino al 3306, allorquando Riccardo Lacedelli, assistito da Carlo Finucci e Luca Zanatta riportava il risultato in parità. L’equilibrio proseguiva fino a dieci minuti dalla sirena, allorquando, in un minuto i bianco-blu andavano in rete due volte. Prima (52:38) con Ronny De Zanna, poi esattamente cinquanta secondi più tardi (53:28) con Carlo Finucci. Le due segnature spingevano Charles Franzén, Coach svedese delle aquile, a togliere il portiere per inserire un “Extra-Player” la mossa non ha però cambiato gli equilibri sul ghiaccio ed il Cortina è riuscito a portare a casa la vittoria. Per la cronaca “Gli Scoiattoli”, stasera, per la perdurante indisponibilità di Marco De Filippo, hanno messo a guardia della loro gabbia il giovanissimo Sandro Lancedelli ed il diciannovenne goalie ampezzano ha ripagato fiducia del mister con 33 parate su 35 tiri ricevuti, pari alla ottima percentuale del 94,28.
Giovedì, 25.11.2021, 19:30: Sportpark Kitzbühel
EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel – S.G. Cortina Hafro 2 – 4 (2 : 1, 0 : 1, 0 : 2)
Arbitri: PODLESNIK, RUETZ, Puff, Rinker.
Scontri diretti assoluti in Alps KEC – SGC: 1:10

Premesso che un derby del Voralberg senza pubblico è un po’ come una torta di mele senza il meraviglioso e dolce frutto, c’è da dire che la gara, nonostante l’assenza (norme covid) delle colorite e festose tifoserie, la gara di stasera è stata, comunque interessante e combattuta fino alla fine. Alla vigilia tra i padroni di casa destava grande preoccupazione la prima linea di tigri, sempre in grado di fare la parte del leone nei successi dei Wälder. La prima linea con “i legionari” Lipsberg, Lehtonen, Nyqvist, Hyppä e l’austriaco Julian Metzler da sola aveva ottenuto 90 punti nelle precedenti partite. Il Feldkirch che alla vigilia era – sicuramente – la formazione che meno godeva dei favori della critica, invece, alla fine, è riuscita ad avere la meglio sui più stimati avversari. Eppure i Wälder erano riusciti a passare in vantaggio (02:57) grazie al solito Roberts Lipsbergs, secondo miglior marcatore del campionato con 33 punti in 16 partite. Il risultato restava incollato a quel 1-0 iniziale fino al 50esimo quando Julian Zwerger piazzava il goal del 2-0 che pareva chiudere i conti. Da quel momento si è vista una sola squadra sul ghiaccio ed in meno di dieci secondi (56:58 e 57:07) il VEU è andato a segno due volte con il ventunenne lettone Antons Trastasenkovs prima e con Julian Payr poi. All’overtime Antons Trastasenkovs, assistito dal ventunenne ungherese Marcell Révész e da Julian Payr, al primo tiro in porta segnava il 3-2 diventando – ovviamente – l’MVP del match e regalando una sofferta ma meritata vittoria alla sua squadra.
Giovedì, 25.11.2021, ore 19:30: Voralberghalle di Feldkirch
BEMER VEU Feldkirch – EC Bregenzerwald 3 – 2 OT (0 : 1, 0 : 0, 2 : 1, 1 : 0)
Arbitri: BENVEGNU, MOSCHEN, Bedana, Tschrepitsch.
Scontri diretti assoluti in Alps VEU – ECB: 14:5

Il Renon è – da sempre – la bestia nera dei gardenesi che, finora, sono riusciti ad avere la meglio sui Buam, appena due volte sulle – attuali – 14 sfide in Alps Hockey League. Gli ospiti sono stati abili e ben disposti sul ghiaccio fino dall’inizio della gara e con una condotta di gara “perfetta” sono riusciti a fermare la formazione che con nove vittorie consecutive deteneva la striscia positiva più lunga dell’intera ALPS. I Buam sono andati a segno con Kevin Fink prima della fine del tempo (17:25). Nel secondo, dopo il pareggio di Brad McGowan (a segno consecutivamente nelle ultime sei gare) Zach Osburn (32:59) e Marco Marzolini (38:18) indirizzavano i favori della sfida verso la formazione ospite. Poi nel terzo drittel Robert Öhler (44:17) e Manuel Öhler (46:45) fissavano il risultato sul 5-1 finale.
Giovedì, 25.11.2021, ore 20:30: Palaghiaccio Pranives di Selva di Val Gardena
HC Gherdëina valgardena.it – Rittner Buam 1 – 5 (0 : 1, 1 : 2, 0 : 2)
Arbitri: SORAPERRA, STEFENELLI, Brondi, Fleischmann.
Scontri diretti assoluti in Alps GHE – RIT: 2:12

Non porta bene al team del Salisburghese, il cambio dell’allenatore. Jaka Avgustincic, capo allenatore dell’EKZ fin dalla stagione 2019/20, è stato, come noto, sostituito dal ceco Martin Ekrt. Il subentrante, è stato, recentemente, head coach dell’U21 al Ferencvárosi TC in Ungheria ed ex head coach del Neumarkt/Egna nella Alps Hockey League (2016-2018). La gara di stasera, peraltro, è stata nettamente dominata dai padroni di casa che sono andati in goal con: Oscar Ahlström, due volte Nikolai Zherdev, Patrick Tomasini, Andreas Radin ed, ancora, due volte con Gennadi Stolyarov.
Giovedì, 25.11.2021, ore 20:30: Merano Arena
HC Meran/o Pircher – EK Die Zeller Eisbären 7 – 2 (3 : 0, 2 : 2, 2 : 0)
Arbitri: EGGER, FAJDIGA, Arlic, Pace.
Scontri diretti assoluti in Alps: MER – EKE 1 : 0

Tags: