Il Renon vince largamente mentre il Gherdëina continua a stupire.

(m.g) Questa settimana che prevede, un programma fittissimo di impegni con la complessiva disputa di ben venti partite, ha avuto un interessante “antipasto” nella serata di martedì nella quale si sono disputate quattro interessanti sfide.
I Rittner Buam, unica formazione tra le prime 4 in classifica a scendere sul ghiaccio, battendo il derelitto Linz, riescono a ridurre il distacco dal trio di testa, composto da Jesenice, Lustenau ed Asiago.
Riguardo al Gherdëina, possiamo solo dire di aver finito gli aggettivi idonei ad elogiare, degnamente la lunga serie di successi della formazione Ladina, giunta, con stasera, alla sua nona vittoria consecutiva. Anche i Red Bull Hockey Juniors, confermano il loro buon momento di forma infilando il loro quinto successo in cinque partite. Nel “derby” tra Wipptal Broncos Weihenstephan e Falcons sono gli ospiti a primeggiare sul ghiaccio di Bressanone rinverdendo un successo vecchio di ben cinque anni fa e risalente al lontanissimo 16 novembre 2016.

Il Gherdëina suona la Nona Sinfonia sul ghiaccio della Eishalle di Klagenfurt. La formazione ladina, stavolta, soffre più di quanto non le sia accaduto nelle precedenti esibizioni e vince grazie alla ennesima prodezza di Brad McGowan, (nella foto) capace segnare il goal decisivo a 100 secondi dalla sirena, andando a centro nella quinta gara consecutiva del torneo. Le Furie erano passate in vantaggio a metà gara grazie al difensore Tim Linder ed erano riuscite a “congelare” il vantaggio fino a meno di 200 secondi dalla sirena. poi a tre minuti e mezzo il diciottenne difensore sloveno Nils Brodnik (prodotto del vivaio dell’Olimpia Lubiana) riagguantava il pari. Tempi supplementari? Neppure per idea!! In meno di due minuti (1 minuto e 35 secondi, per l’esattezza) ed ecco che Brad McGowan, sfruttando una superiorità numerica sul ghiaccio, dovuta ad una penalità comandata a Tobias Sablattnig per ostruzione, rimetteva la bilancia della gara dalla parte dei gardenesi che, in tal modo, superavano l’ostacolo, confermavano la loro nona vittoria consecutiva e confermavano la quinta posizione in classifica a ridosso delle “grandi” del torneo.
Martedì, 23.11.2021, 19:00: Eishalle Klagenfurt
EC-KAC Future Team – HC Gherdëina valgardena.it 1 – 2 (0-0, 0-1, 1-1)
MARCATORI: 33:04 0: 1 GHE Tim Linder (Ville Korhonen – Max Oberrauch); 56:36 1: 1 KFT Nils Brodnik; 58:11 1: 2 PP1 GHE Brad McGowan (Christian Willeit – Ville Korhonen)
Arbitri: GROZNIK, OREL, Pötscher, Snoj.
Scontri diretti assoluti in Alps KFT – GHE: 3:10

I Red Bull Juniors vincono la loro quinta gara consecutiva. I ragazzi di Teemu Levijoki dopo la sconfitta del 2 novembre a Klagenfurt (4-3) hanno, infatti, inanellato le seguenti vittore: Cortina (10-3), Fassa (3-6), Merano (6-2) ed EK Zell am See (2-4) fino ad arrivare alla serata di oggi, nella quale i giovani salisburghesi hanno brillantemente superato i coetanei viennesi con il larghissimo punteggio di 5-1, maturato con le (due) segnature di Luca Auer e di Daniel Assavolyuk, Rasmus Lahnaviik e Maximilian Hengelmüller. Con i tre punti conquistati sul ghiaccio della capitale austriaca, il Salisburgo mantiene la sesta posizione in classifica generale.
Martedì, 23.11.2021, 19:25: Erste Bank Eishalle
Vienna Capitals Silver – Red Bull Hockey Juniors 1 – 5 (0: 3, 1: 1, 0-1)
MARCATORI: 02:36 0: 1 RBJ Assavolyuk; 11:51 0: 2 RBJ Lahnaviik; 15:56 0: 3 RBJ Auer; 27:47 0: 4 PP2 RBJ Hengelmüller; 39:27 1: 4 PP1 VCS Nils Granitz; 40:20 1: 5 RBJ Auer.
Arbitri: HLAVATY, WALLNER, Kainberger, Legat.
Scontri diretti assoluti in Alps VCS – RBJ: 1:2

I Buam superano facilmente l’ostacolo rappresentato dalla giovane formazione di Linz. La formazione dell’Altopiano, recupera Jari Sailio, ma deve ancora fare i conti con le (pesanti) assenze di Stefan Quinz e Markus Spinell. Dopo un primo drittell assai equilibrato, i Buam vengono fuori nel secondo tempo che riescono a chiudere con un largo parziale di quattro reti a zero a loro favore. Con i tre punti il team allenato da Santeri Heiskanen si conferma come quarta forza del torneo dietro a Jesenice, Lustenau ed Asiago, fortmazioni – tutte – separate l’una dall’altra da una cortissima distanza.
Martedì, 23.11.2021, 20:00: Rittner Arena di Collalbo
Rittner Buam – Steel Wings Linz 7 – 2 (1 : 1, 4 : 0, 2 : 1)
MARCATORI: 14:04 1-0 PP1 RIT McGregor Sharp (Simon Kostner); 18:31 1: 1 SWL Patrick Gaffal (Stuart -Brikmanis); 26:50 2: 1 GWG PP1 RIT Philipp Pechlaner (Kevin Fink); 34:00 3: 1 RIT Andreas Lutz; 34:32 4: 1 RIT Julian Kostner (McGregor Sharp – Jari Sailio); 36:51 5: 1 RIT Alex Frei (Zachary Osburn); 40:29 5: 2 SWL Kevin Farren (Stuart – Gaffal); 48:04 6:2 RIT Simon Kostner (Andreas Lutz); 50:05 7:2 RIT Lasse Uusivirta (Andreas Lutz);
Arbitri: KUMMER, REZEK, Javornik, Schweighofer.
Scontri diretti assoluti in Alps RIT – SWL 5:1

Nonostante le segnature di Bryan Cianfrone ed Yuri Cristellon i Wipptal Broncos subiscono la sesta sconfitta consecutiva, confermando di non essere ancora usciti da questo momento negativo. Il Fassa, risponde con i goal di McParland, Schiavone, Iori e Tedesco e riesce ad ottere un successo che, contro i Broncos, gli mancava fin dal lontanissimo 16 novembre 2016, cioè, in pratica, da oltre cinque anni.
Martedì, 23.11.2021, 20:00: Palaghiaccio di Bressanone
Wipptal Broncos Weihenstephan – SHC Fassa Falcons 2 – 4 (1-1, 0-1, 1-2)
MARCATORI: 14:34 1-0 WSV Bryan Cianfrone (Salone – Oberdorfer); 19:37 1: 1 FAS Steven Mcparland (Schiavone – Tedesco); 32:36 1: 2 PP1 FAS Schiavone; 45:41 1: 3 GWG EQ FAS Iori (De Toni – Spimpolo); 49:55 2: 3 PP1 WSV Yuri Cristellon (Oberdorfer – Zecchetto); 59:57 2: 4 FAS Daniel Tedesco (Mcparland).
Arbitri: GIACOMOZZI, LAZZERI, Da Pian, Mantovani.
Scontri diretti assoluti in Alps WSV – FAS: 10:2

Tags: