Il Bolzano torna alla vittoria sconfiggendo il Linz

Dopo la scoppola presa venerdì sera alla Intercable Arena, il Bolzano parte piano ma arriva forte, vincendo per 3-1 al PalaOnda contro un sempre coriaceo Linz, che ha più volte messo alle corde i biancorossi, segnando addirittura due gol in inferiorità numerica e con Fazio autore di alcuni interventi pregevolissimi, ma beffato solo da una stoccata dell’intramontabile Lebler che toglie al guardiano biancorosso la gioia dello shoot-out. Oltre a Fazio, sugli scudi anche Findlay, autore di una partita molto grintosa e coronata da un gol di rabbia e Lowe che ha praticamente messo in ghiaccio il match con una rete da attaccante di razza per il 3-0 temporaneo.

Foto: Valentina Gallina


Prova subito a partire forte il Bolzano, anche per cercare di cacciare lo spettro della sconfitta di Brunico, provando a mettere sotto pressione la retroguardia ospite, ma Linz difende in maniera ordinata ed efficace e risponde,per le rime tentando di colpire in ripartenza. La squadra ospite comincia ad alzare il baricentro ed i Foxes iniziano a faticare ad uscire di zona in maniera pulita e rischiano sul tentativo di deviazione volante di Romig sul tiro di Schnetzer che non trova lo specchio della porta; prova a rispondere il Bolzano con un assolo di Gazley che, dopo aver aggirato la gabbia avversaria, prova ad infilare Honeckl sul primo palo senza però riuscirci. De Haas ci prova dalla blu, il portiere ospite respinge ma Findlay non trova la porta da ottima posizione; ci prova anche Frigo dalla blu ed il portiere avversario blocca in due tempi. Findlay prova a riscattarsi recuperando il disco dietro la porta avversaria, si porta nello slot e conclude, ma trova l’opposizione del goalie dei Black Wings; gli ospiti rispondono con un tiro di Lamarche dalla blu che crea qualche problema a Fazio, salvato dalla difesa che anticipa il possibile tap-in di Rotter. Poco dopo Kristler per un pelo non approfitta di una caduta di Tauferer, presentandosi davanti alla gabbia biancorossa, ma Fazio riesce a chiudere in tempo lo specchio della porta. La prima penalità del match è contro Halmo per ostruzione e Linz prova subito ad approfittarne, occupando la zona difensiva biancorossa, ma la parità numerica viene ristabilita senza grosse emozioni. Halmo, tornato sul ghiaccio dopo la penalità, prima ha un alterco con Rotter e poi sfiora il gol dopo un’azione caparbia, sfogando la sua delusione contro il plexiglas delle balaustre prima di tornare in panca. Il Bolzano prova di nuovo ad aumentare il ritmo, prima con un tiro dalla distanza di Plastino e poi con un assolo di Gazley, ma rischia la beffa quando Fazio respinge un disco addosso ad un avversario e per poco non viene superato dal rimbalzo del puck che termina fuori di pochissimo. È l’ultima emozione di una prima frazione che va in archivio a reti inviolate.

Foto: Valentina Gallina

In avvio di seconda frazione, il Bolzano torna ad alzare il baricentro e Honeckl viene chiamato all’intervento per disinnescare una fucilata di Trivellato dalla blu; la manovra dei Foxes è molto elaborata e i Black Wings rispondono giocando in maniera semplice e lineare, sfiorando la rete con un tiro di Gregorc che, per poco non beffa Fazio in mezzo ai gambali; fortunatamente la difesa biancorossa riesce ad intervenire prima che il disco superi la linea di porta. Il Bolzano mantiene alta la pressione e, dopo una clamorosa traversa colpita da Tauferer, va a segno con Miceli che, lasciato colpevolmente da solo dalla difesa ospite, insacca di rabbia su assist al bacio di Alberga. Il Bolzano prova a sfruttare il momento di sbandamento degli avversari, ma prima Frigo e poi Findlay colpiscono l’esterno della rete. Linz prova a reagire e una deviazione ravvicinata di Gaffal per poco non beffa Fazio, poi è Umicevic a sfiorare il pareggio; poi Bolzano torna ad alzare il ritmo e si guadagna la prima superiorità numerica del match quando Kristler sgambetta Gazley e viene mandato nel penalty box. I Foxes provano ad approfittarne, ma il primo vero pericolo per Honeckl arriva da un’azione confusa conclusa da un tentativo di Maione che costringe il goalie avversario a sdraiarsi sul ghiaccio. La parità numerica dura però poco, perché gli arbitri chiamano fallo a Trivellato; Gregorc ci prova da breve distanza, ma Fazio respinge, poi Frank recupera un disco in attacco e serve per il rimorchio di Pitschieler il cui tiro, sfortunatamente, bacia la base del palo. Il gol biancorosso è comunque solo rimandato di pochi secondi perché Gazley serve per Findlay che insacca sotto la traversa di Honeckl. La parità numerica viene ristabilita per poco più di un minuto, perché poi gli arbitri spediscono Tauferer in panca puniti; Gregorc continua il suo duello personale con Fazio, ma poi gli arbitri mandano in panca puniti anche Kristler. Il Bolzano gode di circa 45 secondi con l’uomo più, una deviazione di Bernard per poco non trova il tris, ma è l’ultima emozione di una frazione che vede le due squadre andare al riposo con il Bolzano sul doppio vantaggio.

Foto: Valentina Gallina

La terza frazione inizia con un’occasione per parte: prima è Lamarche a rendersi pericoloso su un disco vagante che viene ribattuto, sulla ripartenza Frigo sfiora la rete del 3-0 a due passi da Honeckl. Gli ospiti, nel tentativo di riaprire la partita, tengono alto il baricentro, impegnano Fazio con un tiro di Schnetzer e rendono alquanto difficoltosa l’uscita di zona ai Foxes. Quando però i biancorossi riescono a portarsi in attacco, sfiorano la marcatura con Pitschieler che vede il suo tiro deviato sopra la traversa da una parata d’istinto di Honeckl. Un’azione di contropiede vede Bortnak venire mandato in panca puniti per un fallo su Trivellato; lo stesso numero 53 dei Foxes prova ad impegnare il goalie avversario con un tiro dalla blu, poi ci provano De Haas e Maione, che vorrebbe festeggiare il suo compleanno con un gol, ma il tabellone non vede cambi di risultato. Lebler prova ad impensierire Fazio con un tiro a mezza altezza sul quale il portiere biancorosso riesce a metterci il gambale ed a deviare. Davanti alla gabbia dei Foxes si accende una mischia furibonda con Fazio ostacolato in maniera probabilmente fallosa ma i Black Wings non riescono a segnare. Lowe carica il tiro, trovando però la parata sicura di Honeckl. Halmo commette un fallo inutile in attacco e viene giustamente sanzionato; Linz prova a rendersi pericoloso con Romig, ma Fazio blocca il disco senza concedere il rebound. Il PK dei Foxes è esemplare, con Frank e Findlay che portano la pressione fino nella zona difensiva avversaria fino al rientro del compagno; la panca puniti biancorossa non resta però vuota a lungo, perché gli arbitri chiamano un fiscalissimo fallo a Maione. A colpire però è il Bolzano con Lowe che, s’incunea nella difesa avversaria e poi beffa Honeckl fra i gambali per il secondo short handed di serata. A meno di due minuti dalla fine, Linz toglie il portiere per cercare almeno il gol della bandiera che arriva su una stoccata di Lebler assistito da Rotter. Alla ripresa del gioco, Honeckl torna in panca per l’extra attacker, ma questa volta non c’è tempo per tentare di segnare e alla sirena finale il Bolzano può tornare a sorridere.

Il Bolzano adesso è atteso dalla trasferta di Znojmo nella serata di domenica prossima, per poi affrontare due partite casalinghe: venerdì 3.12 contro Vienna e domenica 5.12 contro Graz.

Riccardo GIURIATO

per hockeytime.net e HCBfans.net

HC BOLZANOBLACK WINGS LINZ 31 (0-0; 2-0; 1-1): 25:14 Angelo MICELI (1-0); 34:57 Brett FINDLAY SH1 (2-0); 54:50 Keegan LOWE SH1 (3-0); 58:55 Brian Lebler (3-1);

Tags: