NL: Friborgo nuova capolista! Al Lugano il secondo derby stagionale

Grazie al suo settimo successo consecutivo, il Friborgo conquista la vetta della classifica della NL. I burgundi dopo aver sconfitto l’Ajoie per (4-1), con i gol di Marchon, Diaz, Desharnais e Walser e aver festeggiato le 900 partite di capitan Sprunger nella massima divisione, si sono ripetuti alla Vaudoise Arena, regolando per (3-1) il Losanna. Dopo un inizio di partita equilibrato, i Dragoni conquistano il doppio vantaggio nel periodo centrale grazie ai gol in power-play di Brodin e Di Domenico. I vodesi accorciano le distanze con Sekac, ma, a poco di 1’ dal termine, Jecker realizza la rete decisiva. Resiste in seconda posizione, due punti sotto, il Bienne che, dopo la pesante sconfitta interna (5-1) con lo Zurigo, si è imposto (2-1) ai rigori nel derby con il Berna. Dopo il botta e risposta tra Scherwey e Rajala, ha deciso la trasformazione di Hügli. Al terzo e quarto posto, seguono appaiate Zugo e Davos. Nell’unico impegno del week-end, gli svizzero-centrali faticano non poco per aver ragione del Rapperswil alla Bossard Arena. Anche questa sfida viene decisa da un rigore di Lander, dopo che nei tempi regolamentari, la formazione di Tangnes ha dovuto recuperare per due volte lo svantaggio (gol di Eggenberger e Lammer) con Suri e Hansson. Due successi (quattro consecutivi) proiettano sempre più in alto il Davos. I grigionesi, dopo aver battuto per (3-1) un Lugano in totale emergenza con i gol Schmutz, Ambühl e Stoop, si sono conquistati altri tre punti superando per (4-2) l’Ajoie. A Porrentruy, ottima prova di Rasmussen e Nussbaumer, entrambi autori di un gol e un assist.

Cade a sorpresa lo Zurigo, superato (4-2) all’Hallenstadion dal fanalino di coda Langnau. Per i Tigrotti, decisive nel finale le reti del ticinese Petrini e di Saarela, a porta vuota. Il Lugano riscatta la prova opaca di Davos, imponendosi per (3-1) nel secondo derby stagionale. MVP della serata Davide Fadani, autore di un’ottima prestazione. I bianconeri, in formazione largamente rimaneggiata, si portano in vantaggio con Műller, raddoppiando poco dopo con un gol del ritrovato Boedker. Il gol di Pestoni fa solo sperare in una rimonta dei leventinesi, condannati nel finale dalla rete a porta vuota di Traber. Grazie ai tre punti conquistati, i sottocenerini operano il controsorpasso nei confronti della formazione di Luca Cereda che, invece, interrompe la serie di due successi consecutivi, ultimo quello interno di misura (3-2) con il Berna, deciso da una splendida conclusione al volo di Kneubuehler. Si mantiene in quota il Rapperswil che, prima di cadere a Zugo, aveva superato brillantemente l’ostacolo rappresentato dal Servette. Nel (4-2) finale, i gol dei sangallesi portano la firma di Aebischer, Vouardoux, Zangger e Cervenka (rigore). Per il Ginevra, in rete con Filppula e Jooris, si tratta invece della quarta sconfitta consecutiva (ottavo KO nelle ultime nove partite). La formazione di Emond condivide mestaente l’ultimo posto della graduatoria con la neo-promossa Ajoie.

Pochi i movimenti di mercato nelle ultime settimane: il Ginevra rafforza la difesa con l’acquisto di Sami Vatanen: il finlandese vanta nove stagioni in NHL, l’ultima con la maglia dei New Jersey Devils e Dallas Stars.
Non trovando spazio nel Losanna, il lettone Rihards Puide lascia i vodesi per trasferirsi al Kiruna, sodalizio svedese di HockeyEttan.
Il Lugano ingaggio Leland Irving, ex Bolzano Foxes, per far fronte all’infortunio di Niklas Schlegel.

 
Risultati NL:
martedì 5 ottobre
Ginevra    – Davos      2-3

venerdì 8 ottobre
Ambrì      – Berna      3-2
Bienne     – Zurigo     1-5
Davos      – Lugano     3-1
Friborgo   – Ajoie      4-1
Rapperswil – Ginevra    4-2
Langnau    – Losanna    3-4

sabato 9 ottobre
Ajoie      – Davos      2-4
Berna      – Bienne     1-2 so
Losanna    – Friborgo   1-3
Lugano     – Ambrì      3-1
Zurigo     – Langnau    2-4
Zugo       – Rapperswil 3-2 so

Classifica NL (dopo 14 giornate)
1.Friborgo    29 p.ti (13 gare)
2.Bienne      27 (13)
3.Zugo        25 (13)
4.Davos       25 (13)
5.Zurigo      23 (12)
6.Rapperswil  19 (12)
————————————————————–
7.Lugano      19 (13)
8.Ambrì       18 (12)
9.Losanna     14 (11)
10.Berna      14 (13)
————————————————————-
11.Langnau    12 (13)
12.Ginevra     9 (12)
13.Ajoie       9 (12)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.J.Olofsson    (Langnau)     18     (10+8)
2.M.Bromé       (Davos)       15     (5+10)
3.R.Cervenka    (Rapperswil)  15     (5+10)
4.N.Hansson     (Zugo)        15     (4+11)
5.A.Ambühl      (Davos)       15     (4+11)
6.A.Grenier     (Langnau)     15     (2+13)
7.H.Tömmernes   (Ginevra)     15     (1+14)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.L.Flüeler          (Berna)      93,53   1.79
2.L.Genoni           (Zugo)       93,12   2.09
3.
P.Wüthrich         (Berna)      93,06   2.30
4.B.Conz             (Ambrì)      92,72   2.22
5.R.Berra            (Friborgo)   92,70   2.11

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: ,