Il Val Pusteria cede i tre punti al Graz: grande attesa per la prossima inaugurazione della “Wölfe-Arena”.

(massimo gasperi) Il Val Pusteria viaggia verso la capitale della Stiria con la consapevolezza di aver costruito un buon inizio di stagione determinato dalle due vittorie e 6 punti ottenuti nelle prime tre gare, disputate, per i noti problemi legati alla consegna del nuovo impianto, tutte in trasferta. Per la prima volta dall’inizio del torneo Coach Luciano Basile può contare sull’apporto di Brad Morrison, che, arrivato a Brunico venerdì, è convocato ed inserito nella terza linea insieme a Traversa e Stephan Deluca. I guai per il tecnico italo-canadese, però, non sono ancora finiti poiché, anche oggi, nel roster giallo nero, mancano all’appello ben quattro giocatori: alle assenze di Ivan Altuber, Ivan Deluca e Dante Hannoun, si è infatti aggiunta quella di Matthias Mantinger, infortunatosi proprio venerdì sera, sul ghiaccio di Villach. Sull’altro versante, c’è da dire che i padroni di casa, hanno, finora, inanellato tre sconfitte (due all’overtime) nelle prime tre uscite stagionali e veleggiano al 12° posto della classifica con due soli punti. Nella truppa dell’allenatore svedese Jens Gustafsson, che per il match di stasera sceglie di far giocare il giovane portiere Felix Nussbacher al posto del trentenne canadese Anthony Peters, mancano Daniel Oberkofler, Kilian Rappold e Zintis Zusevic mentre Dominik Grafenthin conferma la sua buona vena di forma già evidenziata nel poker di segnature dell’ultima giornata.

La gara allo stadio del Ghiaccio Merkur, inizia con una doccia freddissima per Sholl e compagni. Dopo appena 24 secondi, proprio Dominik Grafenthin va in panca puniti, ma dopo una pericolosa conclusione di Emil Kristensen, i padroni di casa riescono a liberare Lukas Kainz in controfuga ed il ventiseienne attaccante austriaco, in uno contro zero, supera il portiere brunicense. Gli ospiti accusano il colpo e i primi minuti sono di marca stiriana. Poi i lupi si svegliano dallo shock e rendono il match più equilibrato. Anthony Bardaro sfiora il goal davanti alla porta, Stephan Deluca chiude troppo centralmente dopo una bella combinazione. Poco prima della fine, il Graz trova il gol del due a zero. Lo svedese Hjalmarsson serve Ograjensek da dietro la gabbia e lo sloveno non ha difficoltà a spingere il puck in fondo al sacco. Sul pesante risultato di – 2-0 per i Graz99ers, le due formazioni vanno al primo riposo. Nel secondo drittel il Val Pusteria domina la scena per lunghi tratti e trova il 2-1 con Budish in power play. Il 3-1 però arriva prestissimo grazie al bel lavoro di Ograjensek – Hjalmarsson – Boivin con la segnatura del ventottenne difensore canadese. A 5 dalla fine del tempo il Graz va anche sul 4-1 ed il Val Pusteria, nonostante un palese dominio di gioco, deve rincorrere il risultato. In power play arriva infatti il 4-2 di Stukel che addolcisce, parzialmente, l’amara pillola riguardante l’andamento del secondo tempo.
Nel terzo, Brad Morrison giostra nella linea con Ikonen e Stukel, ma: pronti- via e Sholl, è obbligato a compiere un grandissimo salvataggio su Boivin, per tenere in gioco i suoi. Poi è la volta di Harju e Stukel a non riuscire, anche per i meriti di Nussbaumer, a sfruttare la chance del 4:3. Il risultato non si sblocca e sul finire, Basile prova la carta del giocatore in più di movimento al posto del portiere. Purtroppo per i Lupi, la mossa coraggiosa, non viene premiata, e Kirchschläger centra la porta vuota con una controfuga ad una manciata di secondi dalla sirena. Il Val Pusteria torna da Graz a mani vuote ma per la squadra, i tifosi e l’ambiente pusterese tutto, quella che andrà ad iniziare sarà una settimana storica poiché – finalmente – è arrivato il tempo di inaugurazione della Wölfe Arena che aprirà i battenti il 1° ottobre 2021. Le prossime due gare di campionato si disputeranno – allora – nella nuova casa dei lupi. Venerdì primo ottobre contro il Salisburgo e domenica 3 ottobre contro il Dornbirn e noi saremo lì a raccontarvi e descrivervi tutte le – comprensibili – emozioni.

26/09/2021 | ore 17:30 Stadio del ghiaccio Merkur Graz
Moser Medical Graz99ers – HC Pustertal Wölfe 5 – 2 (2-0, 2-2, 1-0)
Primo Arbitro GROZNIK Bostjan, Secondo Arbitro PIRAGICO Trpimir; Giudici di Linea: SEEWALD Elias e WIMMLER Alexander
Capo allenatore G99: GUSTAFSSON Jens – Capo Allenatore HC Pustertal BASILE Luciano.
Tiri in Porta: 33 – 32 (12: 6 – 10: 17 – 11: 9)
MARCATORI: 01:09 1-0 SH1 G99 Lukas Kainz (Schiechl – Kirchschläger); 17:38 2-0 G99 Ken Ograjensek (Hjalmarsson – Boivin); 27:24 2: 1 PP1 PUS Zachary Budish (Emil Kristensen – Anthony Bardaro); 29:29 3: 1 G99 Michael Boivin (Ken Ograjensek Simon Hjalmarsson); 35:07 4: 1 G99 Joey Martin (Gordon – Grafenthin); 39:10 4: 2 PP1 PUS Jakob Stukel (Ikonen); 58:47 5:2 EN PP1 G99 Kirchschläger.

Tags: