Il Bolzano risorge e sconfigge lo Znojmo

Il Bolzano dimentica subito il brutto scivolone di venerdì sera contro l’HK SZ Olimpija e batte per 3-1 lo Znojmo al termine di un match molto bello e giocato a viso aperto dalle due squadre. Fra i biancorossi ancora un’ottima prestazione di Fazio, ma tutta la squadra ha girato molto meglio rispetto alla partita contro gli sloveni.

foto: Valentina Gallina

Inizio del match abbastanza equilibrato, con le due squadre impegnate a non scoprirsi, poi un rapido contropiede dei moravi porta Fejes al tiro, ma Fazio è pronto a respingere. Arriva presto anche la prima penalità ed è a carico di Fejes dello Znojmo ed il Bolzano va vicinissimo alla rete prima con una traversa clamorosa colpita da Insam e poi con un blueliner di Maione che termina fuori di poco, dando solo l’illusione del gol. Il vantaggio dei Foxes arriva comunque a pochi secondi dallo scadere della superiorità numerica: Bernard intercetta un disco in zona di attacco e poi fulmina Kantor. Nemmeno il tempo di giocare in 5 contro 5, che lo Znojmo torna in inferiorità per il fallo di Ahl ed i Foxes ne approfittano per raddoppiare con Findlay che insacca sull’assist di Gazley. Cerca di reagire lo Znojmo con un tiro di Fejes, ma Fazio blocca elegantemente in presa; il suo collega Kantor sembra essere ancora scosso dai due gol presi in 16 secondi e appare incerto negli interventi, anche perché non supportato al meglio da una difesa tutt’altro che imperforabile che si salva con affanno in paio di occasioni. La squadra ospite prova ad alzare il baricentro per cercare di rientrare in partita, ma Fazio si fa trovare pronto e la difesa non concede conclusioni facili agli avversari che, quando vengono pressati in zona difensiva, faticano molto ad impostare l’azione. Arriva anche la prima penalità a carico del Bolzano, con Pitschieler che viene mandato a sedersi nel penalty box, ma il pk biancorosso è esemplare e la porta di Fazio non corre pericoli. Tornati in parità numerica, i cechi provano a mantenere l’iniziativa, con un’azione di Luciani prima e con un tiro di Haman che passa distante dalla gabbia del Bolzano poi. Ancora una penalità contro il Bolzano, con Insam in panca puniti; ci prova Svoboda, ma Fazio è ben appostato sul suo palo e respinge la conclusione. Rientra Insam e, dopo alcuni secondi di parità numerica, lo Znojmo sfiora un gol beffardo con Gorcik che non centra la porta da due passi con Fazio in ritardo nella copertura; fortunatamente per i biancorossi, il disco non viene colpito bene e finisce largo. Bolzano al primo riposo sul doppio vantaggio.

foto: Valentina Gallina


In avvio di seconda frazione è subito Bolzano: Findlay recupera un disco in neutra e serve per Frank, il cui diagonale termina a lato della gabbia difesa da Kantor. Forte del 2-0 a favore, il Bolzano rallenta un po’ il ritmo concedendo ghiaccio agli ospiti, che però non ne approfittano, ma sempre pronto a ripartire in contropiede. Svoboda ci prova da due passi, ma Fazio respinge d’istinto ed il giocatore ceco prova a provocare Insam, il quale è bravo a non reagire alla provocazione. La partita sembra spegnersi leggermente, nonostante le due squadre attacchino senza soluzione di continuità, seppur in modo confuso e poco organizzato, poi all’improvviso Fazio deve salvare la propria gabbia su un paio di conclusioni avversarie, mentre Kantor deve ringraziare la buona sorte che la conclusione di Miceli finisca alta. Ci prova anche Kvasnica, senza però riuscire ad inquadrare la porta di Fazio; stessa sorte la conclusione da posizione centrale dello stesso giocatore che termina alta. Lo Znojmo prova ad aumentare la pressione, ma le folate offensive delle aquile morave s’infrangono contro la difesa dei Foxes; Fazio è bravo a respingere una conclusione avversaria arrivata dopo una disattenzione difensiva dei biancorossi. Poco dopo arriva la terza penalità della serata a carico del Bolzano, con Lowe mandato in panca puniti; lo Znojmo prova a gestire il disco per trovare un varco libero, ma il PK dei biancorossi non concede spazi, permettendo così a Lowe di rientrare sul ghiaccio senza che il punteggio abbia subito variazioni. La parità numerica dura però pochi secondi perché tocca ad Halmo sedersi nel penalty box per una penalità molto dubbia; Fazio è bravo a bloccare in due tempi un disco che rischiava di diventare pericoloso, poi quasi allo scadere della penalità, Catenacci s’inventa un’azione delle sue e sfiora il tris in diagonale. Anche lo Znojmo sfiora la rete con Prokes che, da due passi, cicca incredibilmente il disco a rete sguarnita. Il capitano ospite, Matus, per due volte subisce il richiamo del linesman e gli arbitri non hanno altra scelta che punirlo con 2 minuti di penalità. Bolzano al secondo riposo sempre avanti di due reti.

Foto: Valentina Gallina

Bolzano subito pericoloso in avvio di terzo periodo con Mizzi che non arriva a deviare in rete il rebound concesso da Kantor sul tiro di Findlay; sul fronte opposto colossale occasione per lo Znojmo che manca clamorosamente il bersaglio da posizione defilata ma favorevole. Ancora gli ospiti vicini al gol con una combinazione Luciani-Fejes con quest’ultimo che non riesce a deviare in rete; alla fine i cechi riescono a violare la rete di Fazio, ma il Bolzano chiede il video-replay per un eventuale irregolarità ai danni di Fazio prima della marcatura di Fejes; dopo la visione dell’azione, gli arbitri chiamano offside ed annullano la rete. I Foxes rispondono con un’azione insistita che porta al tiro Maione, ma Kantor riesce a mettere il gambale e a deviare. Il meritato gol degli ospiti arriva poco dopo: veloce contropiede di Ahl finalizzato da Nemec che, lasciato troppo solo, insacca senza difficoltà. A rimettere le cose a posto ci pensa Brett Findlay che spara alle spalle di Kantor un assist di Gazley; contestualmente al gol, gli arbitri mandano in panca puniti il capitano ospite per proteste. Seppur con l’uomo in meno, gli ospiti provano a ripartire in contropiede, ma Nemec si vede anticipare dalla parata di Fazio; sul fronte opposto Miceli sfiora il poker tentando di aggirare Kantor che, questa volta, si disimpegna molto bene poco prima che il compagno torni sul ghiaccio. Lo Znojmo continua a provarci, ma Fazio prima respinge la conclusione di Sedlak e poi blocca il tiro di Matus. Il Bolzano lascia sfogare gli avversari e poi riparte in contropiede, Catenacci viene ostacolato irregolarmente da Southorn quando è a tu per tu con Kantor, con il difensore avversario spedito nel penalty box. I Foxes amministrano il disco, poi Mizzi si vede respingere la conclusione a botta sicura da un bel riflesso di Kantor che devia di spalla. Gazley sbaglia il passaggio verso Plastino ed avvia un pericoloso contropiede avversario, ma lo stesso numero 10 biancorosso recupera sull’avversario e sventa il pericolo.Bolzano ancora vicinissimo alla quarta rete, che chiuderebbe virtualmente il match, ma Halmo pecca di troppo altruismo e Findlay non è letale come dovrebbe a due passi dal portiere avversario.

foto: Valentina Gallina

Comincia ad affiorare un po’di stanchezza e gli errori di entrambe le squadre aumentano, con gli ospiti che comunque non vogliono ancora cedere le armi. Coach Beroun chiama fuori Kantor per il sesto attaccante, ma il Bolzano prima colpisce un clamoroso palo a porta vuota con un tiro di Catenacci dalla difesa e poi manca di poco l’empty net ancora con un tiro dalla zona di difesa. Miceli riesce ad insaccare nella porta sguarnita, ma gli arbitri annullano la rete per fuorigioco.

Il Bolzano torna così alla vittoria e può preparare con meno pressione la partita di venerdì sera che vedrà la truppa di coach Mason sfidare il ghiaccio dei Black Wings Linz, per l’ennesima puntata del “neverending match”.

Riccardo GIURIATO

per hockeytime.net e HCBfans.net

HCB ALTO ADIGE ALPERIA – ORLI ZNOJMO 31 (2-0; 0-0; 1-1): 03:19 Anton BERNARD PP1 (1-0); 03:35 Brett FINDLAY PP1 (2-0); 45:29 Vojtech Nemec (2-1); 46:33 Brett FINDLAY (3-1)