NL: Bienne ancora imbattuto. Il Lugano ferma lo Zugo

Il Bienne rimane l’unica formazione ancora imbattuta della NL. I seeländer, giunti al loro settimo successo consecutivo, hanno annientato anche il Ginevra con un impietoso (6-0). Oltre alla rete immancabile di Brunner, si sono scritti a referto Hűgli, Loov, Schlȁpfer, Yakovenko e Ratgheb. Primo stop per lo Zugo, che esce sconfitto dalla Corner Arena per (3-2) dal Lugano. In un match ricco di emozioni, gli svizzero-centrali passano in vantaggio con il ceco Kovar, ma vengono raggiunti da un gol  del redivivo Boedker al termine del periodo centrale. Quando, a poco meno di 1’ dal termine, Arcobello realizza in shorthand, per i bianconeri sembra fatta. Ma, a sette decimi dalla fine, Klingberg trova incredibilmente la zampata vincente, prolungando il match all’overtime, dove a decidere è il gol di Bertaggia. Un risultato che permette al Lugano di risalire al 3° posto della classifica in compagnia dell Zurigo, con una partita in più disputata. Flessione inattesa per l’Ambrì che, sconfitto per (3-0) alla Gottardo Arena dal Rapperswil, colleziona la sua terza sconfitta consecutiva. Una doppietta di Cervenka (un gol su rigore) e la rete di Eggenberger, dimostrano che i sangallesi stanno diventando la vera bestia nera della formazione di Luca Cereda (sette successi nelle ultime otto sfide).

Non basta una doppietta di Sprunger, per evitare al Friborgo la 4’ sconfitta consecutiva. Alla BCF Arena, si impone il Losanna per (5-2), grazie alla doppietta di Riat e ai gol di Jager, Bertschy e Fuchs. Infila il suo secondo e largo successo consecutivo il Berna, che batte nettamente l’Ajoie, reduce dal successo interno con l’Ambrì, con il punteggio tennistico di (6-0). Le reti sono opera di Kast (doppietta), Daugavins, Pinana, Conacher e Gerber. Nell’ultima sfida in programma, entusiasmante rimonta del Langnau che risale da (1-4), imponendosi per (5-4) nei confronti del Davos. I grigionesi, in vantaggio di tre reti, grazie alle doppiette di Egli e Stransky, inframmezzate dal gol di Schmutz, subiscono l’incredibile ritorno dei “tigrotti”, che, nel periodo conclusivo, realizzano tre gol nel giro di soli 6’ con Diem, Olofsson e Pascal Berger. Nel supplementare, dopo un’occasione fallita dallo svedese Nygren, è il suo connazionale Olofsson a mettere la firma sul gol decisivo.

All’avvio stentato del Losanna si aggiungono le partenze di due attaccanti nell’immediato e uno dalla prossima stagione: il canadese Josh Jooris lascia i vodesi per trasferirsi ai “cugini” del Ginevra. Marco Cavalleri scende di categoria accasandosi al Basilea, mentre Christoph Bertschy dalla prossima stagione, e per 7 anni, vestirà la maglia del Friborgo. Anche il Berna guarda al futuro assicurandosi dal prossimo campionato le prestazioni del terzino Romain Loeffel.
Appende i pattini al chiodo, invece, il pari ruolo Daniel Vukovic, nelle ultime due stagioni al Rapperswil-Jona Lakers.

 
Risultati NL:
martedì 21 settembre
Ambrì      – Rapperswil 0-3
Berna      – Ajoie      6-0
Bienne     – Ginevra    6-0
Davos      – Langnau    4-5 ot
Friborgo   – Losanna    2-5
Lugano     – Zugo       3-2 ot

Classifica NL (dopo 7 giornate)
1.Bienne      20 punti (7 gare)
2.Zugo        17 (7)
3.Zurigo      11 (5)
4.Lugano      11 (6)
5.Ambrì        8 (6)
6.Friborgo     8 (6)
————————————————————–
7.Davos        7 (5)
8.Ginevra      6 (6)
9.Berna        6 (6)
10.Langnau     6 (6)
————————————————————-
11.Rapperswil  6 (6)
12.Losanna     5 (5)
13.Ajoie       3 (5)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.D.Brunner     (Bienne)      11     (6+5)
2.T.Rajala      (Bienne)      11     (1+10)
3.J.Olofsson    (Langnau)      8     (6+2)
4.C.Conacher    (Berna)        8     (6+2)
5.G.Roe         (Zurigo)       8     (2+6)
6.N.Hansson     (Zugo)         8     (2+6)
7.D.Kahun       (Berna)        8     (2+6)
8.A.Yakovenko   (Bienne)       8     (1+7)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.P.Wüthrich         (Berna)      94,70   1.75
2.M.Nyffeler         (Rapperswil) 94,53   1.77
3.J.von Pottelberghe (Bienne)     94,15   1.66
4.L.Genoni           (Zugo)       93,87   1.96
5.I.Punnenorvs       (Langnau)    92,65   2.95

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: ,