NL: Bienne a punteggio pieno, Ambrì inizio convincente

Nella NL, al termine del primo week-end, è il Bienne l’unica squadra a punteggio pieno. Dopo aver sconfitto all’esordio la neo-promossa Ajoie per (3-1), i seelȁnder si sono ripetuti superando di misura (3-2) il Losanna, grazie a un gol realizzato nel finale dal finlandese Sallinen. Per completare il loro percorso netto, si sono imposti (6-4) anche in trasferta contro il Rapperswil con una spettacolare rimonta. A decidere la sfida con i sangallesi, sono state le quattro reti realizzate nel periodo conclusivo, in soli 9’, da Rathgeb, Sallinen, Kessler e Haas. In scia rimangono i campioni in carica dello Zugo che, dopo aver sconfitto per (5-2) il Davos, hanno piegato di misura (4-3) anche il Berna, a cui non è bastata una doppietta di Conacher nel finale, per riaccendere una sfida già compromessa in avvio. Gli svizzero-centrali hanno lasciato invece un punto allo Zurigo, riuscendo ad imporsi per (5-4) solo grazie a un gol all’overtime di Klingberg. Resta l’amaro in bocca ai Lions, che erano riusciti a riequilibrare il risultato con le reti di Kruger e Roe.

Dopo due successi contro Berna e Rapperswil, si interrompe invece bruscamente la marcia del Friborgo, fermato con netto (6-2) dall’Ambrì. Vinto per (6-3) il derby bernese, disputato alla Post Finance Arena, grazie a una doppietta di Mottet e, superato a fatica l’ostacolo rappresentato dai sangallesi, con due reti nei minuti finali di Sprűnger e Marchon, i burgundi hanno pagato pesantemente dazio nella nuovissima Gottardo Arena. Superlativa prova dei leventinesi che hanno avuto un ottimo contributo dai nuovi innesti, costringendo Dubè a sostituire il proprio portiere Hughes con Berra, dopo soli 10’. L’Ambrì, infatti, si è portato subito sul (3-0) grazie al gol di Kneubuehler e alla doppietta di Kozun, per poi completare il trionfo, con i gol di Isacco e Zaccheo Dotti e di Mc Millan. La formazione di Luca Cereda parte così col piede giusto anche in virtù dell’inatteso quanto meritato successo della serata precdeente all’overtime per (3-2) all’Hallenstadion, con gli ambiziosi ZSC Lions. La firma è del canadese Kozun, alla sua terza rete in due incontri disputati.

Inzio in chiaroscuro per il Lugano che, dopo il successo sofferto per (2-0) con il Rapperswil, maturato grazie ai gol di Nodari e Arcobello (a porta vuota), ma soprattutto in virtù della prestazione monstre di Schlegel, è crollato alla distanza, sempre alla Corner Arena, contro il Langnau. I bianconeri dopo l’avvio promettente si sono progressivamente spenti, subendo le reti Salzgeber, Pesonen e Olofsson (doppietta). Nell’attacco spuntato (ancora assente Carr) della formazione di Mc Sorley, l’unico voto positivo lo merita Fazzini, che ha colpito una clamorosa traversa quando la contesa era ancora in bilico. I sorprendenti “tigrotti”, nel loro secondo incontro stagionale, sono poi stati superati ai rigori (5-4) dal Ginevra alla Ilfis Arena, mettendo ancora una volta in mostra due dei suoi attaccanti stranieri, Olofsson e Saarela, entrambi autori di una doppietta. Per il Servette, fondamentale la trasformazione di Moy e prestazione superlativa di Filppula, anch’egli autore di due reti.  La formazione di Emond incasella così i primi due punti in classifica, dopo la sconfitta (4-2) all’esordio contro gli ZSC Lions. Inizio di stagione deludente per Rapperswil ma, soprattutto Berna, entrambe ancora a secco di punti dopo tre partite. Attesa prova d’appello per il Losanna e la neo-promossa Ajoie, scese in pista in una sola occasione.  

 
Risultati NL:
martedì 7 settembre
Ajoie      – Bienne     1-3
Berna      – Friborgo   3-6
Zurigo     – Ginevra    4-2
Zugo       – Davos      5-2

mercoledì 8 settembre
Lugano     – Rapperswil 2-0

venerdì 10 settembre
Bienne     – Losanna    3-2
Friborgo   – Rapperswil 3-1
Lugano     – Langnau    1-4
Zurigo     – Ambrì      1-2 ot
Berna      – Zugo       3-4

sabato 11 settembre
Ambrì      – Friborgo   6-2
Davos      – Berna      3-1
Rapperswil – Bienne     4-6
Langnau    – Ginevra    4-5 so
Zugo       – Zurigo     5-4 ot

Classifica NL (dopo 3 giornate)
1.Bienne      9 punti (3 gare)
2.Zugo        8 (3)
3.Friborgo    6 (3)
4.Ambrì       5 (2)
5.Zurigo      5 (3)
6.Langnau     4 (2)
————————————————————–
7.Davos       3 (2)
8.Lugano      3 (2)
9.Ginevra     2 (2)
10.Losanna    0 (1)
————————————————————-
11.Ajoie      0 (1)
12.Berna      0 (3)
13.Rapperswil 0 (3)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.T.Rajala      (Bienne)       6     (1+5)
2.J.Olofsson    (Langnau)      5     (4+1)
3.V.Filppula    (Ginevra)      5     (2+2)

Top Goalies
#                    Club      Svs%    GAA
1.D.Ciaccio          (Ambrì)   96,97   0.96
2.T.Wolf             (Ajoie)   95,00   2.06
3.B.Conz             (Ambrì)   94,74   2.00
4.I.Punnenovs        (Langnau) 94,44   2.40
5.N.Schleger         (Lugano)  93,22   2.00

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: ,