AHL: Lustenau ed Asiago già sotto pressione

Nella seconda partita della serie di semifinale “best-of-5”, l’EHC Lustenau e la Migross Supermercati Asiago Hockey sono già sotto pressione. Entrambe le squadre hanno perso il match di apertura della serie contro i loro avversari sloveni. L’EHC è stato sconfitto per 4:2 dal Campione in carica dell’HK SZ Olimpija. L’Asiago, già vincitore della AHL nel 2018, ha ceduto per 4:3 dopo i tempi supplementari contro l’HDD SIJ Acroni Jesenice. Per seguire Gara 2, ci sarà un livestream pay-per-view di entrambe le sfide, in programma sabato, su Valcome.tv.

Alps Hockey League:
Sab, 10.04.2021, 19:00: Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice
Sab, 10.04.2021, 19:30: EHC Lustenau – HK SZ Olimpija Ljubljana

Sab, 10.04.2021, 19:00: Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice
Arbitri: BENVEGNU, VIRTA, Basso, Rigoni. I >> PPV-LIVESTREAM <<
In un’emozionante semifinale tra Migross Supermercati Asiago Hockey e HDD SIJ Acroni Jesenice, gli sloveni hanno vinto per 4:3 dopo i tempi supplementari. Il gol decisivo di Bine Masic è stato segnato al 72° minuto di gioco. Per il 18enne difensore è stato il primo gol in assoluto nella Alps Hockey League. Sabato l’Asiago dovrà stoppare la compagine balcanica. Un’altra sconfitta dei giallorossi significherebbe il primo match-point per Jesenice da sfruttare già martedì sul ghiaccio di casa. Tuttavia, gli Stellati sono una potenza quando giocano all’Odegar. Il team di coach Mattila ha perso solo una delle loro ultime 15 partite in casa. Jesenice, d’altra parte, è stato sconfitto in tre delle ultime cinque uscite in trasferta. Con la vittoria di giovedì, Jesenice è riuscito a pareggiare i conti negli scontri diretti. Ora entrambe le rappresentative hanno dodici vittorie a testa. In questa stagione Jesenice ha vinto due volte su tre. Tuttavia, l’unica sfida ad Asiago è stata chiaramente ad appannaggio dal campione AHL 2018 (ASH) per 3:0 anche se i Red Steelers arrivavano da un periodo di fermo dovuto a precauzioni mediche.

Durante la stagione regolare, il match finì con una netta vittoria stellata per 3:0 ed uno dei protagonisti è stato Alex Gellert autore in quella sfida di due reti:

Jesenice è una squadra forte. Gran pattinaggio e cambi sempre corti. Intensità costante. Un livello sempre alto. Però siamo perfettamente consapevoli del loro valore ma anche del nostro. Sabato dobbiamo sfruttare il fattore campo. In casa giochiamo molto bene e contiamo di fare un bel match, magari cercando di essere incisivi per quello che ci può capitare in tutte le fasi di una sfida playoff. Certo c’è un po’ di rammarico per come sono andate le cose in Gara 1. Ma siamo una formazione solida. Abbiamo anche un valido portiere che sta dando tutto il possibile. Ritengo di essere molto fiducioso perché abbiamo le nostre chance. ”

Se c’è un giocatore che non si tira mai indietro nella battaglia, quello è sicuramente Lorenzo Casetti. Da 230 partite consecutive, il difensore 27enne, è sempre sul ghiaccio, cioè dal 7 gennaio 2017 non ha mai saltato una partita ufficiale dei giallorossi.

Mi piace giocare ad hockey. Questo è palese. Mi hanno sempre insegnato che in questo sport non ci si tira mai indietro, per nessun motivo. Se proprio non è qualcosa di estremamente grave, non mi arrendo mai. Ho giocato a volte anche in non perfette condizioni fisiche ma anche con un po’ di fortuna sono riuscito ad essere sempre a roster.” 

Venendo alla sfida contro Jesenice.

”Ci aspettavamo un match equilibrato e così è stato. Abbiamo segnato tre goal in powerplay ed in penalty killing non abbiamo preso nessuna rete. Con questi dati sullo special team ti aspetteresti una vittoria certa ma così non è andata. Non abbiamo segnato in cinque contro cinque ma abbiamo costruito quasi lo stesso numero di chance. Gli sloveni, però, sono stati più efficaci in parità numerica.” 

Ora per Gara 2, cosa serve?

“Dobbiamo ripartire dal terzo tempo di giovedì in cui  abbiamo dimostrato di poterli contenere e fermare. Inoltre abbiamo avuto un attimo di difficoltà nel ricollocarci sul ritmo di una semifinale che è stata assai diversa da quella dei quarti ma questo poi non ha inciso più di tanto sull’incontro. La partenza di Gara 2, invece, sarà decisiva. In una serie al meglio delle cinque gare non si può concedere un’altra sconfitta. Dobbiamo anche essere più concreti nelle situazioni di parità numerica.”

  • H2H AHL ASH – JES: 12:12

Sab, 10.04.2021, 19:30: EHC Lustenau – HK SZ Olimpija Ljubljana
Arbitri: HUBER, RUETZ, Kainberger, Wimmler. I >> PPV-LIVESTREAM <<
Anche nella seconda semifinale la rappresentativa slovena ha iniziato con una vittoria. Il campione della AHL del 2019, l’ HK SZ Olimpija Ljubljana ha iniziato con il piede giusto per tornare a difendere il titolo. I Draghi Verdi hanno superato per 4:2 l’EHC Lustenau nella sfida di apertura di questa semifinale. Per gli sloveni è stata la decima vittoria nel dodicesimo duello AHL contro gli austriaci. Il team della capitale slovena è attualmente quasi imbattibile nelle partite in casa visto il nono successo casalingo consecutivo. Lontano dal loro ghiaccio, i “Draghi” hanno conquistato sette delle loro ultime otto uscite. Il Lustenau, d’altra parte, ha vinto tutte le sue ultime tre partite in casa. Prima, però, i Leoni avevano perso in casa tre volte di fila. Contro il Ljubljana, l’EHC è stato sconfitto in quattro delle cinque partite in casa. Tuttavia, i Leoni del Vorarlberg sanno che il percorso è stretto ed un’atra sconfitta segnerebbe quasi indelebilmente l’avanzata della corazzata slovena. Ma, probabilmente, il Lustenau dovrà continuare a giocare al di sotto delle loro forze. Cinque giocatori del team allenato da coach Mike Flanagan, molto probabilmente, perderanno la seconda partita della serie a causa d’infortuni vari.

  • H2H AHL EHC – HKO: 2:10

Copyright: Homepage EHC Lustenau

Tags: