IHL SFG4: Merano in finale, Caldaro e Unterland a Gara 5

Il Merano è la prima finalista di IHL; gli altoatesini si sono imposti con autorità contro il Varese sul neutro di a Como; un terzo tempo al cardiopalmo tra Caldaro e  Unterland rimanda il discorso qualificazione a Gara 5, in programma martedì 6 aprile.

Il Merano ha fretta di chiudere la Serie, ai primi affondi Juscak sblocca il risultato in backhand a due passi dallo slot di Alessandro Tura. La reazione dei Mastini non si lascia attendere, tuttavia la mira del quintetto di movimento risulta imprecisa, al contrario quella delle Aquile bianconere non perdona e al 3.44 Fabian Platzer insacca un rebound concesso da Tura durante una mischia. Passano meno di 3’ e Sebastian Thaler in contropiede triplica. La partita si scalda all’11.36 quando Stefan Kobler e Francis Drolet danno vita a una rissa costata al meranese 6’ di penalità (2+2 per eccessiva durezza, più 2’ per carica con bastone); la serata no dei gialloneri è evidenziata anche dal lungo power play. Il Merano non si accontenta: nella frazione centrale, al termine di una superiorità Victor Ahlström cala il poker coadiuvato da Luca Ansoldi e Juscak. Il gemello Oscar lo imita in backhand al 44’ in situazione di uomo in più. Al 49’ Edoardo Raimondi nega il terzo shutout nei playoff a Thomas Tragust realizzando in doppia superiorità il goal della bandiera dei gialloneri che fissa il punteggio sul definitivo 5-1 a favore degli ospiti.

La noia non trova residenza a Caldaro, i Lucci e l’Unterland danno vita a una gara vietata ai deboli di cuore: per due volte nel primo tempo Tobia Pisetta e Moritz Selva portano in vantaggio i Cavaliers, ripresi da Simon Vinatzer e Patrick Gius (in superiorità); dopo un secondo senza reti, Raphael Felderer ribalta il risultato. La risposta degli ospiti è immediata: Gabriel Zerbetto pareggia in 34”, 1’ più tardi Moritz Kaufmann serve il controsorpasso. La fuga decisiva prende corpo tra il 50’ e il 53’ dalle stecche di Filip Kokoska e Ruben Zerbetto in doppia superiorità. Nel finale c’è il tempo del quarto goal della formazione d’Oltradige realizzato da Maximilian Soelva che consente a coach Karl Anderlan, senza fortuna, di giocarsi la carta dell’uomo di movimento in più negli ultimi minuti.

 
Semifinali (Best of 5) 
(Gara 4)
sabato 3 aprile
Varese – Merano     1-5
Serie: 3-1 Merano 

Caldaro – Unterland 4-6
Serie: 2-2

Prossimo turno
Semifinali (Best of 5) 
(Gara 5)
martedì 6 aprile
Unterland – Caldaro

Tags: ,