Jesenice sonfigge l’Asiago. Il Val Pusteria vince a Klagenfurt

(massimo gasperi) Lo Jesenice vince il big match della serata superando l’Asiago all’overtime, ma ai Campioni d’Italia, anche stasera in formazione di emergenza, oltre al punto guadagnato, debbono andare anche i meritatissimi applausi per la splendida e sfortunata prestazione.
Con primo tempo molto ben giocato con una difesa praticamente perfetta – anche e soprattutto in situazione di penalty killing – l’Asiago va al primo tè della serata sul doppio vantaggio, un punteggio che, al face off, pochi (e noi con loro) avrebbero pronosticato. I giallo rossi in formazione estremamente rimaneggiata per le contemporanee (pesantissime) assenze di Ginnetti, Stevan M., Marchetti M., Frei e McParland.
Il primo gol arriva per merito di Davide Dal Sasso che riceve nello slot e batte in porta con precisione infilando l’angolo alto della gabbia. La seconda segnatura, arriva in Power Play. Il goal lo segna Alexander Gellert con su tiro rasoghiaccio dalla blu. Il portiere sloveno, coperto da Josè Magnabosco, non vede neppure partire il tiro che si infila a mezz’altezza sul secondo palo.

Il secondo tempo scende sul ghiaccio un altro Jesenice che attacca con maggior vigore. Il goal che accorcia le distanze arriva per merito della coppia Tomasevic – Jezovsek col primo che raccoglie un disco sbattuto sulla balaustra, lo contende a Forte, riesce a metterlo nel mezzo dove Jezovsek arriva come un treno e senza pensarci su, tira al volo infilando il puck sotto la traversa sulla destra del portiere. Al 28:48 Blad Tomasevic prova a replicare la precedente azione mettendo Sodja in condizione di tirare liberamente nello slot. Vallini, questa volta è attentissimo e sventa il pericolo, Il portiere asiaghese si ripete (29:10) su Pinelli che conclude da distanza ravvicinata. Una sanzione comminata a Timotej Kocar per un fallo su Simone Olivero, spezza un po’ il ritmo della pressione esercitata dai padroni di casa. I due minuti trascorrono senza sussulti. Al 33:12 Vallini si deve superare ed uscire addirittura dallo slot per evitare la capitolazione su un’incursione della coppia Tomasevic Sodja. Simone Olivero fa fallo su tomasevic 2 minuti Vankus in sh va via ma davanti portiere fallisce bersaglio. L’Asiago poco dopo avrebbe l’occasione per mettere maggiormente al sicuro il risultato per una avventata uscita di Us il disco resta libero nello slot ma gli avanti giallo-rossi non sono in grado di approfittarne. Quindi, proprio quando sembrava che la pressione offensiva che i Red Steelers avevano imposto per tutto il secondo tempo, si fosse un poco allentata, a meno di un minuto dalla sirena, i padroni di casa, trovano il goal del pareggio. La segnatura porta la firma del giovane italo canadese Francesco Pinelli ma il merito va tutto a Jezovsek che conquista il puck, entra nello slot e costringe Vallini ad una deviazione con la punta del pattino. Il più lesto di tutti ad avventarsi nello slot ed ad impadronirsi della pastiglia nera è il diciassettenne di Hamilton nell’Ontario che l’appoggia in fondo alla porta incustodita.
Nel terzo drittel le occasioni sono meno numerose. Al 53:08 uno “Spin-O-Rama” di Daniel Mantenuto, accende i riflettori sul ventitreenne attaccante dell’Ontario, che arriva a tu per tu con Zan Us ma, al momento della conclusione viene spinto da tergo da Crnovic che si prende i canonici due minuti di penalità. Nel successivo power play c’è da segnalare, solo una conclusione di Marco Rosa. Il trentanovenne attaccante italo-canadese si ripete poco dopo in una delle azioni di ripartenza degli ospiti ma (55:18) il suo tiro è respinto dal gambale destro di Us. A 3:50 dalla sirena Miglioranzi colpisce col bastone Sodja e subisce una sanzione di due minuti. Nel successivo power play, l’unica emozione viene da un tiro di Pinelli (56:16) che colpisce Lorenzo Casetti e fa temere per le condizioni del difensore asiaghese che si accascia sul ghiaccio. Fortunatamente, il disco sbatte sulla visiera ed il bravo terzino può rientrare sul ghiaccio meno di un minuto dopo. Il tempo si esaurisce con i padroni di casa in avanti ma senza costrutto.
L’Overtime si apre (60:53) con un’azione personale di Jezovsek che si presenta davanti a Gianluca Vallini ma non riesce a superarlo. La partita si sblocca per una penalità comminata a Marek Vankus, reo di aver colpito con una bastonata Sodja. Lo Jesenice spinge grazie al vantaggio numerico sul ghiaccio ed a 1:12 dalla sirena Sodja nello slot cerca di superare Vallini. Il gol decisivo, arriva poco dopo. Ne è, ancora, protagonista Francesco Pinelli che, con un polsino, trova lo spiraglio giusto per battere il portierone asiaghese.
La partita finisce qui, i due punti vanno allo Jesenice ma l’Asiago ha dimostrato a se stesso ed a tutti quanti che, anche non al completo, può far risultato su qualsiasi pista ghiacciata.
Sabato, 27.02.2021, 17:15: Dvorana Podmežakla di Jesenice.
HDD SIJ Acroni Jesenice – Migross Supermercati Asiago Hockey 3 – 2 O.T. (0-2, 2-0, 0-0, 1-0)
Arbitri: GROZNIK, REZEK, Giudici di Linea: Miklic, Snoj
MARCATORI: 03:10 0:1 ASH Davide Dal sasso (Simone Olivero – Enrico Miglioranzi); 16:49 0:2 PP1 ASH Alexander Gellert (Marco Rosa); 25:21 1:2 JES Zan Jezovsek (Blad Tomazevic); 39:06 2:2 JES Francesco Pinelli (Zan Jezovsek); OT 63:58 3:2 PP1 JES Francesco Pinelli (Zan Jezovsek – Bine Masic).

———————————————————————————————-
Nell’altro match del primo pomeriggio il Val Pusteria, sospinta da un Massimo Carozza in gran forma, vince a Klagenfurt per 4 – 2

Sabato, 27.02.2021, ore 15:00:
EC KAC II – HC Pustertal 2 – 4 (1-2, 0-0. 1-2)
Arbitri: LOICHT, PODLESNIK, Schonaklener, Voican
Sfide in AHL KA2 – HCP 1:9 –
MARCATORI: 04:49 0:1 PUS Massimo Carozza (Lukas De Lorenzo Meo – Danny Elliscasis); 08:15 0:2 PUS Massimo Carozza (Brett Perlini – Lukas De Lorenzo Meo); 17:51 1:2 KA2 Josef Schönett (Klassek -Sunitsch); 51:23 1:3 PUS Daniel Glira (Stephen Lee – Tommaso Traversa); 55:26 2:3 KA2 Valentin Hammerle (Niklas Würschl – Simon Hammerle); 56:19 2:4 PUS Alex De Lorenzo Meo (Tommaso Traversa – Raphael Andergassen).

Tags: