NL: vola lo Zugo. Stop per Lugano e Ambrì

Grazie al doppio successo con il Langnau, lo Zugo aumenta in misura esponenziale il suo vantaggio nei confronti degli inseguitori. Dopo essersi imposti per (3-1) alla Bossard Arena con i gol di Diaz, Hofmann e Kovar, gli svizzero-centrali si sono ripetuti anche in trasferta, vincendo per (4-2) e condannando i Tigrotti al loro 10° KO negli ultimi 11 incontri disputati. Lo Zurigo segue a 12 punti di distanza, dopo aver battuto per (6-3) il Berna alla Postfinance Arena, grazie a una doppietta di Lasch. Si ferma invece la corsa del Friborgo che incassa due sconfitte consecutive. Dopo aver ceduto (3-2) alla Corner Arena di Lugano, battuto all’ultimo secondo dell’overtime dalla rete di Heed, i burgundi si sono fatti sorprende anche dal Bienne. Alla BCF Arena, i Dragoni escono sconfitti (4-2), nonostante la doppietta di Desharnais. I seelȁnder vincono la sfida negli ultimi 20’, andando a segno per tre volte con Pouliot, Brunner e Komarek.

Dopo otto vittorie consecutive, cade inaspettatamente il Lugano battuto dal Rapperswil per (4-2) sulla pista di casa. E’ successo tutto nel periodo centrale, dove dopo il gol in power-play di Egli, i bianconeri facevano ben sperare, ribaltando prontamente il risultato in soli 3’ con Arcobello e Herburger. Un vantaggio solo illusorio, in quanto i sangallesi erano capaci di riportarsi di nuovo avanti grazie alle reti di Clark e Schweri, per poi chiudere i conti nel finale con il gol a porta vuota di Moses. I bianconeri mantengono comunque il 4°posto, incalzati a due sole lunghezze dal Losanna, corsaro alla Valascia, grazie successo per (3-2) all’overtime a spese dell’Ambrì. I vodesi, in doppio vantaggio, in virtù dei gol di Bertschy e Almond, vengono raggiunti dalle reti leventinesi di Novotny e Flynn. Dopo soli 5” dall’inizio dell’overtime, l’ex Emmerton punisce la formazione di Cereda, che era ferma dal 26 gennaio a causa della quarantena. Il Losanna che ha disputato finora solo 28 partite, era reduce dal successo interno per (4-1) di venerdì contro il Rapperswil. Incassa due sconfitte il Davos, seppur con la valida attenuante delle numerose assenze, che, dopo la sconfitta interna per (4-1) con il Servette, “resuscita” il Berna cedendo per (5-1) nella sfida della capitale. Le reti degli Orsi portano la firma di Praplan (doppietta), Blum, Heim e Olofsson.

Il Rapperswil-Jona torna sul mercato pensando alla prossima stagione, sono infatti cinque i giocatori messi sotto contratto: la difesa conterà sui giovani prospetti Nathan Vouardoux e Inaki Baragano, entrambi attualmente nell’Under 20 del Losanna; in attacco prenderanno posto Yannick-Lennart Albrecht (Zugo), Yannick Brüschweiler (GCK Lions) e Benjamin Neukom (Langnau).
Il Berna rinforza il reparto offensivo con lo svedese Ted Brithén, prelevato dal Rögle BK.

 
Risultati NL:
venerdì 12 febbraio
Zugo       – Langnau    3-1
Berna      – Zurigo     3-6
Lugano     – Friborgo   3-2 ot
Davos      – Servette   1-4
Losanna    – Rapperswil 4-1

domenica 14 febbraio
Lugano     – Rapperswil 2-4
Friborgo   – Bienne     2-4
Berna      – Davos      5-1
Ambrì      – Losanna    2-3 ot
Langnau    – Zugo       2-4

Classifica LNA (dopo 36 giornate)
1.Zugo        79 punti (35 gare)
2.Zurigo      67 (36)
3.Friborgo    65 (37)
4.Lugano      58 (35)
5.Losanna     56 (28)
6.Bienne      53 (35)
————————————————————–
7.Davos       53 (37)
8.Ginevra     52 (30)
9.Rapperswil  42 (38)
10.Ambrì      34 (33)
————————————————————-
11.Langnau    27 (36)
12.Berna      26 (28)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.R.Cervenka    (Rapperswil)   39     (13+26)
2.S.Andrighetto (Zurigo)       38     (18+20)
3.G.Hofmann     (Zugo)         38     (17+21)
4.J.Kovar       (Zugo)         38     (11+27)
5.K.Mottet      (Friborgo)     37     (18+19)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.T.Stephan     (Losanna)  93,72  2.00
2.L.Boltshauser (Losanna)  93,64  2.06
3.G.Descloux    (Ginevra)  93,30  2.22
4.L.Genoni      (Zugo)     92,68  2.48
5.N.Schlegel    (Lugano)   92,43  2.39 

L’intervista di Roberto Vedani nel post Lugano-Rapperswil

Gli highlights  di Ambrì e Lugano

Tags: ,