IHL Div. I QFG1: Sorpresa Cadore. Nelle altre gare rispettato il fattore campo

Come da pronostico Dobbiaco e Milano s’impongono facilmente su Real Torino e Val Venosta; Valpellice Bulldogs di misura sul Piné. Successo in trasferta per il Cadore.

La potenza di fuoco del Dobbiaco non lascia scampo al Real Torino, costretto a soccombere 8-1, tuttavia i sabaudi resistono con tenacia alle folate dei padroni di casa per 13’, successivamente uno-due di Thomas Trenker e Lukas Crepaz sancisce la superiorità dei pusteresi, i quali, a 2’08” dal primo intervallo, calano il tris con Giulio Zandegiacomo Mistrotione. Dal secondo periodo gli Icebears prendono il largo bucando la gabbia di Francesco Colucci altre cinque volte. Con 4 assist Patrick Rizzo è il dobbiacense con maggiori punti. Mini shutout per Luca Buzzarca. L’unico goal degli ospiti è di Alessandro Guidi.

Il Milano va ancora in doppia cifra: dopo il Bolzano/Trento nell’ultimo turno di Regular season, la seconda vittima delle bocche di fuoco meneghine è il Val Venosta che, dopo i primi 20’ di gioco rientra negli spogliatoi con quattro goal di svantaggio per effetto delle marcature di Bryan Suevo, Mattia Alario, Simone Asinelli (quest’ultimi due in power play) e Lorenzo Piccinelli (in inferiorità); al termine di una partita a senso unico (58 tiri dei padroni di casa contro 16 degli avversari) il miglior realizzatore risulta Domenico Perna, autore di 2 goal e 4 assist. Mini shoutout per Federico Tesini; di Andreas Pohl il goal bandiera degli altoatesini.

Valpellice Bulldogs-Piné e Bolzano/Trento-Cadore sulla carta sono le due partite dei quarti di finale più equilibrate, la pista ne ha dato conferma.
Alla prima penalità della partita comminata a Daniel Stringat, i torresi pagano con lo 0-1 firmato da Andrea Bertoldi. Paolo Gardiol colma il gap in meno di 3’; dal secondo tempo i padroni di casa impongono il loro ritmo di gioco riuscendo a ribaltare il punteggio al 35’ grazie alla rete in power play di Filippo Salvai.

Bolzano/Trento e Cadore danno vita ad una partita vivace in cui le due squadre non si risparmiano: i bellunesi aprono le marcature con Erik Caldart al 7’, al quale risponde Alex Tava nel finale del primo periodo. Gli ospiti cambiano marcia nel secondo tempo, Dominic Pomaré e Alex Talamini, in superiorità, portano a due le lunghezze di distacco, parzialmente ridotte al 46’ da Denny Deanesi. Negli ultimi 10’ di gioco Patrick Meneghetti e Caldart spengono le velleità dei padroni di casa.

 
Quarti di finale (Best of 3)
Gara 1
sabato 13 febbraio
Dobbiaco – Real Torino      8-1
Serie: 1-0 Dobbiaco
Milano Bears – Val Venosta 10-1
Serie: 1-0 Milano Bears
Valpellice Bulldogs – Piné  2-1
Serie: 1-0 Valpellice Bulldogs
Bolzano/Trento – Cadore     2-5
Serie: 0-1 Cadore

Gara 2
sabato 20 febbraio
Real Torino – Dobbiaco
Serie:
Val Venosta – Milano Bears
Serie: 
Piné – Valpellice Bulldogs 
Serie:
Cadore – Bolzano/Trento
Serie:

Gara 3 (eventuale)
sabato 27 febbraio
Dobbiaco – Real Torino 
Serie: 
Milano Bears – Val Venosta 
Serie: 
Valpellice Bulldogs – Piné 
Serie: 
Bolzano/Trento – Cadore
Serie: 

Tags: