Lo Jesenice suona la “Nona Sinfonia”. Cadono i Buam ed i Lupi

——————————————————————————————————

Nel match in Carinzia il Renon deve fare a meno di ben sei giocatori: oltre a Philipp Pechlaner e Kevin Fink mancano infatti: Andreas Lutz, Lasse Uusivirta, Dan Tudin e Adam Giacomuzzi. Le assenze costringono coach Santeri Heiskanen a giocare con appena tre linee complete. La sfida, poi, inizia nel modo peggiore per i Rittner Buam che, dopo nemmeno cinque minuti, sono sotto per due goal a zero, con le reti di Samuel Witting prima (3’24”) e di Valentin Hammerle poi (4’50”). Poco dopo Simon Kostner riesce ad accorciare le distanze con il suo 12° gol stagionale (5’52”), ma prima dell’intervallo, però, Rok Kapel riporta il vantaggio dei carinziani a più due (13’37”). Nel drittel centrale gli ospiti si riavvicinano con Manuel Öhler che al 24° realizza la rete del 2:3. Appena scaduta la mezz’ora di gioco, Samuel Witting, però, insacca il 4:2 per il farm team delle “giacche rosse”, infilando il suo secondo gol della serata. I Buam continuano ad attaccare (12 tiri nella porta avversaria a 7), ma non arrivano altri gol prima del suono della sirena. L’ultimo terzo è contraddistinto da un assalto dei Rittner Buam. Dietro Luke Cavallin – che sostituisce Hannes Treibenreif tra i pali – tiene chiuse le serrande e para i pochi tiri diretti verso la sua porta. Quando, al 53° minuto Markus Spinell accorcia sul 3:4 per gli ospiti, si riaccendono le speranze nella squadra di Heiskanen, anche perché poco dopo Valentin Hammerle incassa una penalità di 2+2 minuti. Ma i carinziani in inferiorità numerica si mettono tutti a difendere. Anche nei minuti conclusivi, nei quali il Renon toglie il goalie dal ghiaccio per un sesto giocatore di movimento, l’EC KAC II non si fa raggiungere e mantiene lo stretto vantaggio fino alla fine. I Rittner Buam saranno nuovamente impegnati in trasferta sabato 6 febbraio: allorquando i blu-rossi saranno ospiti a Dornbirn, dove (inizio ore 19:30) affronteranno l’EC Bregenzerwald presso lo stadio del ghiaccio della fiera.

Giovedì, 04.02.2021, 19:00: Stadthalle Klagenfurt
EC-KAC II – Rittner Buam 4 – 3 (3-1, 1-1, 0-1)
Arbitri: WALLNER, WUNTSCHEK, Pötscher, Wimmler.
H2H AHL KA2 – RIT: 2:7 – Tiri in Porta: 16-5, 7-12, 6-17 // Totale = 29 – 34.
MARCATORI: 03:24 1:0 EQ KA2 Samuel Witting (Markus Pirmann – Rok Kapel); 04:50 2:0 GWG EQ KA2 Valentin Hammerle (Simon Hammerle – Marcel Witting); 05:52 2:1 EQ RIT Simon Kostner (Markus Spinell – Radovan Gabri); 13:37 3:1 EQ KA2 Rok Kapel (Samuel Witting – Michael Kernberger); 23:19 3:2 EQ RIT Manuel Öhler (Stefan Quinz – Michael Lang); 30:15 4:2 GWG EQ KA2 Samuel Witting (Simon Hammerle); 52:43 4:3 EQ RIT Markus Spinell (Simon Kostner – Radovan Gabri).
——————————————————————————————————

Dopo il deludente risultato della semifinale scudetto, i Lupi ritornano alla Alps Hockey League cercando di onorare l’impegno esterno di Salisburgo al quale si presentano con le assenze di Danny Elliscassis e Bryant Cianfrone, bilanciate in parte, dal ritorno in formazione di Maximilian Leitner alla sua prima in questo Campionato. Nel primo drittel (6-18 tiri in porta) il Val Pusteria segue lo stesso copione già visto nelle semifinali scudetto giocate la scorsa settimana e cinge d’assedio il terzo difensivo di Nikolas Wieser. Lo spartito non cambia neppure nel secondo terzo: i lupi costringono per 4/5 minuti i giovani salisburghesi, nella loro zona difensiva, ma Massimo Carozza e compagni esitano troppo davanti alla gabbia. Uno-due al 28′: la Red Bull si porta in vantaggio per 1-0 nel power play – e solo 13 secondi dopo, Perlini usa per pareggiare. Al 46° la terza linea dei Red Bulls riporta in vantaggio i suoi fino alla risposta di Daniel Glira che pareggia 7 minuti dopo. Nella fase finale, i Lupi hanno sprecato un power play e, subito dopo, il Salisburgo ha segnato il 3-2 ancora con Vladislav Polegoshko al suo secondo successo personale in questa giornata. Sul finire, il Brunico preme, chiede un timeout, ed inserisce il 6 ° giocatore in campo. La pressione è continua, fino alla sirena, ma gli sforzi per ottenere il pareggio non sono premiati: vincono i Red Bull.
Giovedì, 04.02.2021, 19:15: Eis Arena di Salisburgo
Red Bull Hockey Juniors – HC Pustertal Wölfe 3 – 2 (0-0, 1-1, 2-1)
Arbitri: HLAVATY, LOICHT, Schonaklener, Voican.
H2H AHL RBJ – PUS: 4:7 – Tiri in porta: 6-18, 10-15, 5-7 // Totale = 21 – 40.
MARCATORI: 27:12 1:0 PP1 RBJ Nikolaus Heigl (Rebernig); 27:25 1:1 EQ PUS Brett Perlini (Massimo Carozza – Gianluca March); 45:36 2:1 EQ RBJ Vladislav Polegoshko (Thaler – Cimmerman); 52:29 2:2 EQ PUS Daniel Glira (Lukas De Lorenzo Meo – Steven Lee); 57:11 3:2 GWG EQ RBJ Vladislav Polegoshko (Nikolaus Heigl).
——————————————————————————————————

Il Fassa torna a brillare nella sfida fissata per ore 19:30 al Rheinhalle di Lustenau. Subito lo svantaggio grazie al goal di Martin Grabher Meier, i Falcons ribaltano il risultato in apertura di secondo drittel. Entrambe le segnature portano il marchio della coppia Daniel Tedesco/ Fabrizio Pace. Poi nel terzo tempo, proprio in apertura è Martin Castlunger a cesellare il 3-1 che resterà definitivo. Per il Fassa ha firmato, in questi giorni, un nuovo attaccante: Michal Kvasnica. Il 20enne ceco è stato attivo l’ultima volta con l’HC Orli Znojmo nella terza lega ceca. Kvasnica ha anche giocato in Nord America per due anni. Nella Western Hockey League ha giocato per i Portland Winterhawks e i Vancouver Giants. In 105 partite, Kvasnica ha segnato 40 punti (17G I 23A).
Giovedì, 04.02.2021, 19:30: Rheinhalle di Lustenau
EHC Lustenau – SHC Fassa Falcons 1- 3 (1-0, 0-2, 0-1)
Arbitri: HUBER, SCHAUER, Eisl, Rinker.
H2H AHL EHC – FAS: 7:2 – Tiri in porta: 14-8, 7-14, 10-14 // Totale = 31 – 36.
MARCATORI: 06:22 1:0 GWG EQ EHC Martin Grabher Meier (Christian D’Alvise – Brian Connelly); 24:59 1:1 EQ FAS Daniel Tedesco (Fabrizio Pace – Mans Hermansson); 27:35 1:2 GWG EQ FAS Fabrizio Pace F. (Daniel Tedesco – Edoardo Caletti); 40:48 1:3 PP1 FAS Martin Castlunger (Diego Iori – Roland Hofer).
——————————————————————————————————

Al Vipiteno oggi va tutto bene mentre i campioni Austriaci inanellano l’ennesima prestazione negativa di questo periodo che li ha visti uscire dalla lotta per il campionato austriaco ed in caduta libera nella classifica Alps Hockey League con la quarta battuta d’arresto consecutiva.
Giovedì, 04.02.2021, 19:30: Voralberghalle di Feldkirch
VEU Feldkirch – Wipptal Broncos Weihenstephan 0 – 1 (0-1, 0- 3, 2-3)
Arbitri: Tobias HOLZER, Moritz LEHNER; Giudici di Linea: Matteo Moidl, Sebastian Spiegel.
H2H AHL VEU – WSV 4:5 – Tiri in porta: 9-11, 15-9, 18-10 // Totale = 42 – 30.
MARCATORI: 14:20 0:1 GWG EQ WSV Tobias Kofler (Niccolai – Messner); 22:31 0:2 PP1 WSV Trevor Gooch (Ryan Valentini – Dante Hannoun); 23:35 0:3 GWG EQ WSV Paul Eisendle (Oberdorfer – Hannoun); 33:19 0:4 EQ WSV Mathias Mantinger (Ryan Valentini – Trevor Gooch); 50:14 0:5 EQ WSV Trevor Gooch (Dante Hannoun – Daniel Erlacher); 51:45 0:6 EQ WSV Hannes Oberdorfer (Paul Eisendle – David Gschnitzer); 53:40 1:6 EQ VEU Yannik Lebeda (Sven Grasböck); 54:33 1:7 EQ WSV Markus Gander (Matthias Mantinger – Ryan Valentini); 56:16 2:7 PP1 VEU Linus Lundström (Kevin Puschnik – Dylan Stanley).
—————————————————————————————————-

Anche le aquile di Kitzbühel debbono cedere e armi di fronte ai Red Steelers che ottengono, con quella odierna la NONA VITTORIA consecutiva. La gara si incanala molto presto nella direzione voluta da Coach Mitja Sivic. Al minuto 9:53 il team austriaco perde due giocatori per penalità: Florian Eder e Friedrich Schröder, rispettivamente per un aggancio con il bastone ed una carica violenta. La formazione dell’Alta Carniola, non impiega molto tempo a capitalizzare il vantaggio e le reti di Zan Jezovsek e Blaz Tomazevic fissano il punteggio sul 2-0 nel primo tempo. Anche nel secondo la superiorità tecnico tattica degli sloveni porta a nuove segnature. Molto bello il goal di Jaka Sodja con un tiro violento a fil di palo mentre Andrej Hebar infila la pastiglia nera nell’angolo alto della gabbia. Zan Jezovsek, vera e propria “stella” dei Red Steelers insacca il 5-0 da breve distanza. Poi a cinque dalla sirena Robin Gartner, rovina la festa a Zan Us, sorprendendolo con una conclusione che si infila nella gabbia dopo aver sbattuto sul gambale sinistro del portierone sloveno, e togliendogli la gioia di festeggiare lo shutout. Vincendo lo Jesenice si porta ad una sola lunghezza dal Val Pusteria (sconfitto a Salisburgo) ed a due dal Lubiana ma i Red Steelers – ad oggi – hanno disputato ben quattro partite in meno rispetto ai Lupi giallo-neri e due (in meno) rispetto ai Draghi Verdi.
Giovedì, 04.02.2021, 20:00: Sportna Dvorana Podmezakla
HDD SIJ Acroni Jesenice – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 5 – 1 (2-0, 2-0, 1-1)
Arbitri: GROZNIK, LESNIAK, Giudici di Linea: Javornik, Pagon.
H2H AHL JES – KEC: 8:2 – Tiri in porta: 13-8, 9-8, 15–7 // Totale = 37 – 23.
MARCATORI: 11:06 1:0 GWG PP2 JES Zan Jezovsek (Andrej Hebar – Jaka Sodja); 13:49 2:0 PP1 JES Blaz Tomazevic (Zan Jezovsek – Jaka Sodja); 26:11 3:0 EQ JES Jaka Sodja (Blaz Tomazevic); 33:41 4:0 PP1 JES Andrej Hebar (Neic Stojan – Saso Rajsar); 43:45 5:0 EQ JES Zan Jezovsek (Blaz Tomazevic – Jaka Sodja); 56:38 5:1 EQ KEC Robin Gartner.
——————————————————————————————————

Vince in rimonta il Val Gardena segnando due goal negli ultimi 260 secondi della gara. Ricordiamo che con l’acquisto di Joonas Niemelä, il Val Gardena ha recentemente ottenuto le prestazioni di un nuovo attaccante. Ryan Harrison, invece, non farà più parte della squadra in quanto ha lasciato il team dopo sole sette partite. Niemelä è stato recentemente con i finlandesi del Kiekko-Espoo (1G | 9A). Il 24enne giocherà fuori dal suo paese d’origine per la prima volta nella sua carriera.
Giovedì 04.02.2021, 20:30: Stadio Pranives di Selva di Val Gardena
HC Gherdëina valgardena.it – EC Bregenzerwald 2 – 1 (0-0, 0-1, 2-0)
Arbitri: LEGA, STEFENELLI, De Zordo, Mantovani.
H2H AHL GHE – ECB: 7:3
MARCATORI: 29:34 0:1 PP1 ECB Julian Metzler (Pöschmann – Zwerger); 55:40 1:1 PP1 GHE Michael Sullmann Pilser (McGowan – Wilkins); 58:18 2:1 GWG EQ GHE Matt Wilkins.
——————————————————————————————————