La Finale Scudetto sarà Asiago contro Renon

Il Renon con una condotta di gara sparagnina ed estremamente utilitaristica, vince gara 3 ed ottiene sul ghiaccio del Lungo Rienza il biglietto di ingresso alla 87° finale scudetto. Il Val Pusteria, di contro, attacca a testa bassa per quasi tutta la gara ed il conteggio finale dei tiri verso la porta esprime con tutta la sincerità e la precisione della matematica, il senso della gara. I Lupi hanno tirato 49 volte contro i 20 tentativi dei Buam ma alla fine un po’ per l’imprecisione degli attaccanti, molto per il corretto schieramento difensivo dei Buam, se ne ritornano negli spogliatoi a bocca asciutta.
La formazione dell’Altopiano di Renon, stasera, recupera McGregor Sharp, assente nelle prime due gare di semifinale. Coach Santeri Heiskanen, però, non stravolge le linee inserendo il trentacinquenne canadese nella seconda, insieme a Julian Kostner ed a Stefan Quinz lasciando, inalterata quella prima linea composta da Markus Spinell – Dan Tudin e Simon Kostner che tanto bene ha funzionato nelle sfide precedenti. Di contro nel Val Pusteria manca, ed è un’assenza pesante, Bryant Cianfrone, uscito malconcio da un duro scontro nella gara di Collalbo. Al suo posto, Coach Luciano Basile, “promuove” Yuri Cristellon in prima, “scalando” Conci in terza ed inserendo in quarta Alex Di Lorenzo meo, insieme al fratello Lukas ed Hassler. Il Renon parte col botto, e sulla sua prima azione offensiva trova subito il vantaggio. La difesa giallo-nera pare un po’ distratta e Quinz si incunea nel terzo difensivo dei lupi; giunto a tu per tu con Furlong tira, il portiere respinge col gambale sinistro ma il puck va verso il centro della pista ghiacciata proprio dove Julian Kostner aveva previsto che dovesse arrivare. Per l’attaccante in maglia grigia far centro con un tiro angolato pare proprio essere un gioco da ragazzi. Il Val Pusteria risponde con una serie di azioni offensive. Al 2:27, Carrozza, in fuga verso la porta, tiro e la pastiglia nera danza sulla linea di porta prima che Treibenreif la sblocchi col guantone. Al 5:37 Yuri Cristellon, su servizio dalla sinistra di Traversa, colpisce al volo il puck, ma prende il portiere. Al minuto 8:26 Conci servito da Schweitzer tira da posizione centrale ma il puck è indirizzato, anche in questo caso, verso il corpo del portiere. Al 9:45 Perlini sfrutta un rimbalzo sul fondo della balaustra, pattina più velocemente del diretto avversario, raggiunge il puck ma lo scaglia al lato della porta. Al 10:16 assistiamo ad un tentativo di trasformazione di un penalty concesso dai direttori di gara a favore del Val Pusteria per la rottura di una stecca; la trasformazione, affidata a Perlini non riesce. A 6:46 dalla sirena si registra il primo power play della gara, ne godono i Buam per una sanzione comminata a Glira. In PK il Val Pusteria sfiora il goal. Traversa ruba il puck e va via in tandem con Cristellon col quale si scambia il disco per poi concludere lui stesso, ma sul portiere. Il pareggio, arriva a 2:55 dalla sirena. Al temine di una tambureggiante azione offensiva, Lee finta il tiro ed attira su di sé l’intera difesa ospite poi invece, serve il puck lateralmente per Raphael Andergasse la cui conclusione (un bel “polsino”) si infila accanto al secondo palo. A 2:22 dalla sirena una bella iniziativa di Schweitzer è conclusa dallo stesso, con un tiro di rovescio che sbatte sul portiere.

Nel secondo drittel parte forte il Renon ma le conclusioni di Sharp e Julian Kostner sono rintuzzate da Furlong. Poi il match si fa nervoso e prima Oberrauch e Brunner sono invitati a calmare i bollenti spiriti nel freddo della panca puniti, dopo poco, li segue Brette Perlini e per oltre un minuto e mezzo il Renon in 4 vs 3 stringe d’assedio il terzo difensivo dei Lupi. Al 26:00 un bel tiro centrale di Andreas Lutz scalda i riflessi di Furlong. Al 29:00 Andergassen e Traversa, in tandem, non riescono a superare un attento Treibenreif. Poi, dopo una doppia sanzione a Gabri e Berger, è Perlini in 1 vs 1 a sparare su Treibenreif. Al 35:41 Carrozza salta netto un difensore dei Buam ma tira sulla figura del portiere. Poi, meno di un minuto dopo è Andergassen a scaldare i guantoni di Treibenreif. Nel momento della massima pressione dei padroni di casa, sono, però gli ospiti a passare in vantaggio al termine della più classica delle azioni di “rimessa” è Marzolini ad infilare la porta di Furlong con un secco tiro all’angolo sinistro che raffredda ancor di più l’atmosfera del Lungo Rienza.
Nel terzo tempo il Val Pusteria pareggia al quarto minuto. Il goal, con tutti i tentativi, senza esito, fatti precedentemente dagli attaccanti, lo segna …… un difensore, anche se si tratta di un giocatore non nuovo a simili exploit. L’azione della terza linea giallo-nera permette infatti ad Ivan Althuber che arriva delle retrovie di centrare, con un tiro preciso, la porta per il 2-2. Il Val Pusteria al 44:10 ha una nuova occasione con la inedita coppia Cristellon Traversa. Il primo tira ma la sua conclusione è respinta col pattino dal portiere e Traversa, spiazzato, non riesce a prendere il rimbalzo. Al 46:56 i Buam costruiscono una bella azione offensiva ma Michael Lang che arrivava a rimorchio, cicca la conclusione da facile posizione. Al 52:00 una super azione di Armin Hofer è conclusa dal capitano pusterese con un tiro che Treibenreif respinge; la pastiglia nera si alza in cielo, poi sbatte sul ghiaccio ma il rimbalzo inganna Oberrauch che fallisce il colpo al volo. Il Val Pusteria continua ad attaccare a testa bassa cercando il goal della vittoria ma con un’altra azione in controfuga i Buam (55:27) vanno a prendersi la vittoria, e la finale scudetto. Kostner serve il finlandese Uusivirta il cui passaggio filtrante mette Markus Spinell in ottima posizione per poter tirare ed infilare il puck sotto la traversa. Il goal chiude, in pratica il match. Il Val Pusteria, come seguendo un copione già scritto, continua ad attaccare ma senza alcun costrutto in finale ci vanno i Buam ed abbiamo la pretesa di dire che l’esito della sfida contro l’Asiago non sia proprio così scontato come si potrebbe pensare guardando la classifica di AHL.

Sabato 30/01/2021 Stadio: LUNGO RIENZA di Brunico/ inizio ore 20:00.
Gara Tre della Semifinale per l’accesso alla Finale – Scudetto 2021
HC Pustertal Wölfe/HC Lupi Val Pusteria – Rittner Buam/Renon 2 – 3 (1-1, 0-1, 1-1)
Arbitri: Andrea Benvegnù, Andrea Moschen; Giudici di Linea: Alessio Bedana, Antonio Piras.
Tiri in porta 49 – 20 (18-7/ 19-8/ 12-5) – Penalties 12 – 6 (2-2, 10-4, 0-0)
MARCATORI: 1:23 0:1 (ES) Julian Kostner (Stefan Quinz, Radovan Gabri); 17:051:1 (ES) Raphael Andergassen (Tommaso Traversa); 37:12 1:2 (ES) Marco Marzolini (Julian Kostner); 43:59 2:2 (ES) Ivan Althuber (Simon Berger, Viktor Emanuel Schweitzer); 55:27 2:3 (ES) Markus Spinell (Lasse Antero Uusivirta, Simon Kostner).

Tags: