NL: Lugano, nuovo stop

Non si arresta la marcia dello Zugo che, nel turno infrasettimanale, ha superato alla Bossard Arena per (5-3) anche il Ginevra, scavando un solco sempre più profondo nei confronti degli inseguitori (14 punti). In svantaggio dopo il gol in power-play di Winnik, i padroni di casa sono riusciti a chiudere comunque in vantaggio il primo periodo, ribaltando il risultato grazie ai gol di Geisser e Leuenberger. La formazione di Emond, per nulla intimorita, è scattata nuovamente avanti con i gol di Richard e Fehr, ma non è bastato. Dopo il nuovo pareggio firmato da Gross, infatti, gli svizzero-centrali hanno finito per aggiudicarsi la sfida con le reti di Kovar e Hofmann a porta vuota. Nell’altro scontro al vertice, lo Zurigo ha consolidato il secondo posto superando all’overtime il Friborgo (3-2) suo diretto rivale. Per due volte in vantaggio con Berni e Andrighetto, i Lions venivano puntualmente raggiunti dai burgundi per merito di Herren e Stalberg. Nei supplementari, è invece risultato decisivo il gol di Krueger, che ha permesso alla formazione di Grὂnborg di portare a tre i punti di vantaggio sul Gotteron.

Dopo aver sconfitto le due ticinesi, il Davos ha infilato la sua terza vittoria consecutiva, imponendosi all’overtime alla Tissot Arena di Bienne (3-2). Seppur in svantaggio di due reti dopo poco meno di due minuti di gioco, in virtù delle reti di Komarek e Cunti, i grigionesi, grazie ad un gol per tempo, hanno raggiunto dapprima il pareggio con i gol dello svedese Ullstrom e di Nussbaumer, per poi cogliere il successo nel prolungamento grazie al gol dell’attaccante statunitense Palushaj. Ha deluso nuovamente il Lugano che, chiamato a riscattarsi dopo le tre sconfitte della scorsa settimana, è caduto anche a Rapperswil. I bianconeri, in caduta libera, sono stati superati in classifica anche dal Bienne, precipitando all’ottavo posto. Con i soliti problemi difensivi a cui si è aggiunta l’assenza di Bertaggia, i ticinesi subivano in avvio il terribile uno-due firmato Moses e Dunner. La reazione portava i frutti sperati grazie ad Arcobello (tornato al gol dopo 16 partite) e Morini, autore del gol del pareggio. Nel suo momento migliore, però, la formazione di Pelletier subiva la rete di Clark e a nulla servivano i tentativi disperati di recupero nel finale, dove è arrivato invece il gol a porta vuota di Cervenka che ha fissato il risultato finale sul (4-2).  Ritrova in un colpo solo gol e vittoria l’Ambrì, che espugna la Ilfis Arena, superando il Langnau all’overtime (2-1). Con l’ottimo Ciaccio tra i pali e senza Nȁttinen, i leventinesi hanno trovato il primo gol nel periodo centrale grazie a Diego Kostner. Dopo aver fallito il raddoppio con Fora, i biancoblu si facevano però sorprendere dalla rete di Huguenin. Dopo soli 27” di gioco nel tempo supplementare, era di nuovo Kostner a firmare la rete della vittoria.  

 
Risultati NL:
martedì 19 gennaio
Rapperswil – Lugano     4-2
Langnau    – Ambrì      1-2 ot
Zurigo     – Friborgo   3-2 ot
Zugo       – Ginevra    5-3
Bienne     – Davos      2-3 ot

Classifica LNA (dopo 30 giornate)
1.Zugo        66 punti (28 gare)
2.Zurigo      52 (27)
3.Friborgo    49 (28)
4.Ginevra     44 (25)
5.Losanna     42 (21)
6.Davos       39 (28)
————————————————————–
7.Bienne      37 (27)
8.Lugano      36 (26)
9.Rapperswil  32 (29)
10.Ambrì      32 (29)
————————————————————-
11.Langnau    23 (27)
12.Berna      19 (19)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.R.Cervenka    (Rapperswil)   30     (11+19)
2.J.Kovar       (Zugo)         30      (9+21)
3.G.Hofmann     (Zugo)         29     (12+17)
4.L.Omark       (Ginevra)      29     (10+19)
5.E.Corvi       (Davos)        27      (4+23)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.G.Descloux    (Ginevra)  93,70  2.12
2.L.Genoni      (Zugo)     93,13  2.26
3.T.Stephan     (Losanna)  93,12  2.23

4.P.Wüthrich    (Berna)    92,80  2.49
5.L.Waeber      (Zurigo)   92,54  2.21 

Gli highlights  di Ambrì e Lugano

Tags: