NL: Zugo e Davos affondano le due ticinesi

Lo Zugo superando di slancio le due formazioni ticinesi, prosegue la sua corsa solitaria in vetta alla classifica della NL. Nulla è stata la resistenza opposta dal Lugano alla Corner Arena, dove i bianconeri sono usciti sconfitti con un pesante (5-1). Il match ha avuto davvero poca storia fin dalle prime battute, visto che gli ospiti, grazie alla loro velocità di pattinaggio e alla maggior determinazione, sono andati a segno per quattro volte già nel periodo iniziale. In rete con Diaz dopo soli 19”, affondavano ulteriormente la compagine di Pelletier, con i gol di Thorell, Hofmann e Stadler. I bianconeri, a cui va comunque riconosciuta l’attenuante di essere scesi in pista con la difesa ampiamente rimaneggiata, hanno provato a scuotersi con un lampo di Fazzini, ma la seconda rete di Diaz ha soffocato sul nascere qualsiasi illusione di rimonta. Gli svizzero-centrali si sono ripetuti anche contro l’Ambrì, regolandolo per (2-0) alla Bossard Arena. Dopo il primo periodo chiuso senza gol, la formazione di Tangnes ha portato a casa tre preziosi punti grazie alle reti dello statunitense Shore (nuovo arrivato) e di Simion (a porta vuota). I leventinesi già sconfitti venerdì alla Valascia dal Davos (2-0) per i gol di Knak e Herzog, non hanno demeritato sprecando diverse occasioni e perdendo per infortunio Nättinen dopo uno scontro con Cadonau.

Lo Zurigo ha perso l’occasione per rimanere in scia, precipitando a 13 punti di distanza, dopo la sconfitta patita all’overtime (3-2) alle Vernets di Ginevra. I Lions, in vantaggio con Morant, sono stati prima raggiunti e poi superati dalle reti di Rod e Jacquemet. Dopo il provvisorio pareggio di Sigrist, a decidere è stata la rete del canadese Asselin. Tutto apparentemente facile, invece, per il Friborgo che, sulla pista di casa, ha superato per (5-2) il Rapperswil, grazie alla doppietta di Marchon e ai gol di Stalberg, Mottet e Brodin. I burgundi, però, hanno poi fallito la ghiotta possibilità di salire al secondo posto, cedendo sempre alla BCF Arena, al cospetto di un ottimo Ginevra per (4-1). La formazione di Emond ha prodotto l’allungo nel secondo periodo, grazie ai gol di Winnik e Omark. Dopo il gol con cui Rossi ha dimezzato solo momentaneamente le distanze, è giunto il KO definitivo per mano di Vollmin e dello stesso svedese Linus Omark a porta vuota, che lancia il Servette al quarto posto. Due successi settimanali anche per Bienne che, dopo aver superato alla Ilfis Arena nei minuti finali (3-1) il Langnau nel derby bernese, con i gol di Kohler e Jerome Moser, si è ripetuto nell’incontro domenicale a spese del Rapperswil, sconfitto di misura (2-1) con il game-winning-gol del finlandese Rajala. Grazie ai sei punti conquistati, i seelȁnder hanno agganciato il Lugano al settimo posto. Bianconeri che, a causa della prima sconfitta stagionale contro il Davos, dopo quattro vittorie, sono stati scavalcati in classifica proprio dai grigionesi, corsari alla Corner Arena. A nulla sono serviti i rimescolamenti di linee operati da coach Pelletier, dal momento che dopo soli dieci minuti gli ospiti era già avanti (2-0), grazie ai gol di Ambühl e Herzog. Dopo la rete di Bürgler, lesto a ribadire in rete una respinta di Aeschlimann, è stato nuovamente Herzog a firmare l’allungo, complice l’errore di Schlegel. Nel periodo conclusivo, il rigore trasformato da Fazzini sembrava preludere all’insperata rimonta ma, la rete a porta vuota di Turunen, realizzata al minuto 58:09, ha fissato il risultato finale sul (4-2), terza sconfitta bianconera nella stessa settimana.

 
Risultati NL:
venerdì 15 gennaio
Ambrì      – Davos      0-2
Friborgo   – Rapperswil 5-2
Ginevra    – Zurigo     3-2 ot
Lugano     – Zugo       1-5
Langnau    – Bienne     1-3

domenica 17 gennaio
Friborgo   – Ginevra    1-4
Bienne     – Rapperswil 2-1
Zugo       – Ambrì      2-0
Lugano     – Davos      2-4

Classifica LNA (dopo 29 giornate)
1.Zugo        63 punti (27 gare)
2.Zurigo      50 (26)
3.Friborgo    48 (27)
4.Ginevra     44 (24)
5.Losanna     42 (21)
6.Davos       37 (27)
————————————————————–
7.Lugano      36 (25)
8.Bienne      36 (26)
9.Ambrì       30 (28)
10.Rapperswil 29 (28)
————————————————————-
11.Langnau    22 (26)
12.Berna      19 (19)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.L.Omark       (Ginevra)      28     (10+18)
2.R.Cervenka    (Rapperswil)   28     (10+18)
3.J.Kovar       (Zugo)         28      (8+20)
4.G.Hofmann     (Zugo)         27     (11+16)
5.E.Corvi       (Davos)        27      (4+23)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.G.Descloux    (Ginevra)  94,19  1.97
2.L.Genoni      (Zugo)     93,29  2.21
3.T.Stephan     (Losanna)  93,12  2.23

4.P.Wüthrich    (Berna)    92,80  2.49
5.L.Flüeler     (Zurigo)   92,49  2.46 

Le interviste di Roberto Vedani nel post Lugano-Davos

Gli highlights  di Ambrì e Lugano

Tags: