NL: Zugo saldamente al comando. Bertaggia lancia il Lugano

Il Davos si è dimostrato ancora una volta indigesto per lo Zugo, che, nonostante la sconfitta interna maturata dopo i rigori (4-3) con i grigionesi (seconda stagionale), mantiene comunque saldamente il comando della classifica della NL. Gli svizzero-centrali, per tre volte in vantaggio rispettivamente con Hofmann, Langenegger e Zehnder, sono stati puntualmente raggiunti dalla formazione di Wohlwend, che ha poi finito per prevalere grazie alle trasformazioni decisive di Turunen e Palushaj. La formazione di Tangnes, che era reduce dalla vittoria per (2-0) di Bienne, firmata dai gol di Hofmann e Leuenberger, sale così a 48 punti, con cinque lunghezze di vantaggio sul Friborgo. I burgundi, superati con un netto (5-0) alla Valascia dall’ottimo Ambrì (che ha così interrotto la serie di cinque sconfitte in fila), si sono prontamente riscattati superando in rimonta (5-1) alla BCF Arena il Bienne, che era scattato avanti con un gol in power-play di Hofer. Raggiunto il pareggio con Desharnais, la formazione di Dubè ha poi chiuso i conti grazie alle reti di Motter, Stalberg e Sprunger. Con 42 punti segue il Losanna che, dopo aver surclassato alla Vaudoise Arena il rimaneggiato Berna con un pesantissimo (7-1), grazie alla doppietta di Conacher, è stato posto in quarantena preventiva per un caso di positività e non ha potuto a scendere in pista contro il Ginevra. I vodesi mantengono ora un punto di vantaggio nei confronti dello Zurigo che, sconfitto a sorpresa (5-3) alla Ilfis Arena dall’ottimo rush finale del Langnau, capace di risalire da (1-3), con i gol di Neukom (doppietta), Pascal Berger e Maxwell, si è prontamente rifatto seppellendo di reti il malcapitato Rapperswil, battuto all’Hallestadion con un roboante (8-1).

Mostra ottima salute il Lugano autore di due vittorie. Dopo il secondo successo nell’arco di una settimana contro il Davos superato (3-1), grazie alle reti di Bertaggia, Bűrgler e Boedker, i bianconeri non hanno lasciato scampo nemmeno al Langnau, superato sulla pista di casa con un netto (5-1). Protagonista assoluto del match Alessio Bertaggia che, grazie alla sua tripletta, ha permesso ai ticinesi di conseguire la quinta vittoria in sette partite. La formazione di Pelletier si attesta così al quinto posto con 33 punti in 19 partite disputate, precedendo di un punto il Ginvera che si è imposto sabato scorso contro il Rapperswil con il punteggio tennistico di (6-0).  Dopo 5 KO consecutivi, è tornato alla vittoria il Berna che ha superato per (3-1) l’Ambrì, lasciando i leventinesi al decimo posto. Limitati dalla troppe penalità, i biancoblu subivano le prime due reti in inferiorità numerica per opera di Simon Moser e Jeffrey.  Dopo aver accorciato le distanze con Műller, la formazione di Cereda, proprio nel suo miglior momento, veniva beffata dalla seconda rete personale dello stesso Jeffrey.

 
Risultati NL:
sabato 2 gennaio
Langnau    – Zurigo     5-3
Ambrì      – Friborgo   5-0
Bienne     – Zugo       0-2
Davos      – Lugano     1-3
Rapperswil – Ginevra    0-6
Losanna    – Berna      7-1

martedì 5 gennaio
Berna      – Ambrì      3-1
Friborgo   – Bienne     4-1
Lugano     – Langnau    5-1
Zurigo     – Rapperswil 8-1
Zugo       – Davos      3-4 so

Classifica LNA (dopo 26 giornate)
1.Zugo       48 punti (22 gare)
2.Friborgo   43 (22)
3.Losanna    42 (21)
4.Zurigo     41 (21)
5.Lugano     33 (19)
6.Ginevra    30 (18)
————————————————————–
7.Davos      30 (23)
8.Bienne     27 (21)
9.Rapperswil 26 (24)
10.Ambrì     25 (23)
————————————————————-
11.Langnau   20 (23)
12.Berna     19 (19)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.D.Hollenstein (Zurigo)       24     (14+10)
2.L.Omark       (Ginevra)      24      (8+16)
3.R.Cervenka    (Rapperswil)   24      (8+16)
4.K.Mottet      (Friborgo)     22      (13+9)
5.D.Malgin      (Losanna)      22     (11+11)
6.J.Kovar       (Zugo)         22      (7+15)
7.D.Zwerger     (Ambrì)        22      (5+17)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.G.Descloux    (Ginevra)  94,14  1.97
2.T.Stephan     (Losanna)  93,12  2.23
3.L.Genoni      (Zugo)     93,09  2.26
4.P.Wüthrich    (Berna)    92,80  2.49
5.R.Berra       (Friborgo) 92,71  2.64 

L’intervista di Roberto Vedani a Patrick Petrini (Langnau)

Gli highlights  di Ambrì e Lugano

Tags: