NL: lo Zugo chiude il 2020 al comando

L’anno solare 2020 si è chiuso con lo Zugo che si conferma capolista solitaria con 44 punti, nonostante la sconfitta all’overtime (3-2) contro il Davos. Gli svizzero-centrali, in vantaggio con Thorell, sono stati dapprima raggiunti da un gol in inferiorità numerica di Palushaj e poi superati dalla realizzazione di Marc Wieser. Ritrovata la parità per merito dello svedese Klingeberg, a risultare decisiva è stata la rete di Herzog a soli 4” dai rigori. La formazione di Tangnes non ha saputo ripetere il convincente successo interno di due giorni prima contro il Langnau, sconfitto nettamente (5-1), grazie alla doppietta di Hofmann e ai gol di Simion, Thorell e Zehnder. I grigionesi, dal loro canto, hanno chiuso una settimana dispendiosa che li ha visti impegnati altre due volte, sempre all’Eis-stadion, contro le formazioni ticinesi. Gli esiti sono stati diametralmente opposti : dopo la sconfitta per (3-0) contro il Lugano, infatti, maturata grazie alle prime reti stagionale di Chiesa, Herburger e Lajunen, la formazione di Wohlwend si è prontamente riscattata superando l’Ambri (3-1) con una doppietta di Egli e la rete in power-play di Nygren. Un successo che vale il quinto posto.

Più su, in seconda posizione, a quattro punti dallo Zugo, rimane il Friborgo che, nel suo unico impegno, ha fatto visita al Bienne superandolo (3-1) grazie alla doppietta di Mottet e alla rete di Herren. Proprio i seelȁnder si sono presi l’immediata rivincita con l’identico risultato di (3-1), fermando a sopresa all’Hallestadion la corsa dello Zurigo. Tutto si è deciso nel periodo conclusivo nel quale i bernesi hanno ribaltato il vantaggio di Pedretti, con una doppietta di Lindbohm e la rete di Stampfli, interrompendo la striscia di otto successi consecutivi dei Lions, ora quarti a 38 punti. Al terzo posto, un punto sopra, si rivede il Losanna, che si è imposto con un perentorio (4-1) alle Vernets, nel derby del Lemano contro il Ginevra. Dopo il vantaggio firmato nel periodo iniziale da Riat, i vodesi  hanno ribaltato il risultato con due gol per tempo, firmati nell’ordine da Genazzi, Leone, Grossmann e Bozon. A completare il sestetto di testa, rimane il Lugano, nonostante la sconfitta per (5-2) patita contro il Rapperswil. Chiude mestamente all’ultimo posto il 2020 il Berna che, tornato in pista dopo la quarantena con il nuovo attaccante svedese Olofsson ma senza diversi uomini chiave, è uscito sconfitto di misura (4-3) alla Ilfis Arena contro il Langnau. A decidere la sfida, è stata la rete messa a segna da Huguenin  a poco più di un minuto dal termine.

 
Risultati NL:
domenica 27 dicembre
Davos      – Lugano     0-3
Bienne     – Friborgo   1-3

lunedì 28 dicembre
Davos      – Ambrì      3-1
Zugo       – Langnau    5-1
Rapperswil – Lugano     5-2

mercoledì 30 dicembre
Langnau    – Berna      4-3
Davos      – Zugo       3-2 ot
Ginevra    – Losanna    1-4
Zurigo     – Bienne     1-3

Classifica LNA (dopo 24 giornate)
1.Zugo       44 punti (20 gare)
2.Friborgo   40 (20)
3.Losanna    39 (20)
4.Zurigo     38 (19)
5.Davos      28 (21)
6.Lugano     27 (17)
————————————————————–
7.Ginevra    27 (17)
8.Bienne     27 (19)
9.Rapperswil 26 (22)
10.Ambrì     22 (21)
————————————————————-
11.Langnau   17 (21)
12.Berna     16 (17)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.R.Cervenka    (Rapperswil)   24      (8+16)
2.L.Omark       (Ginevra)      23      (8+15)
3.D.Hollenstein (Zurigo)       22      (13+9)
4.J.Kovar       (Zugo)         21      (7+14)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.G.Descloux    (Ginevra)  93,66  2.11
2.T.Stephan     (Losanna)  93,12  2.23
3.P.Wüthrich    (Berna)    93,53  2.20
4.R.Berra       (Friborgo) 92,84  2.60
5.L.Genoni      (Zugo)     92,76  2.43 

Gli highlights  di Ambrì e Lugano

Tags: