Bolzano vittorioso nel derby

Il Bolzano vince, seppur faticando più del previsto, il terzo derby del Brennero stagionale, regolando i padroni di casa dell’Innsbruck per 2-3 al termine di una partita non certo esaltante da parte dei biancorossi che hanno dato l’impressione di giocare con il freno a mano tirato, commettendo alcuni gravi errori nella gestione del disco, ma controllando comunque il match una volta andati definitivamente in vantaggio.

I Foxes partono subito bene e Gazley non trova la gabbia di Swette con un diagonale che esce di poco a lato; per vedere il primo tiro pericoloso dei padroni di casa, bisogna attendere qualche minuto, ma Andy Bernard non si lascia sorprendere dalla conclusione avversaria e blocca il disco sul ghiaccio. Il Bolzano prova ad aumentare la pericolosità delle proprie azioni, ma Swette salva prima su Bardaro e poi su Alberga. Gli arbitri mandano in panca puniti il tirolese Herr ed i Foxes sfiorano il vantaggio con Insam che prima non trova la conclusione sull’assist di Miceli, poi trova per 2 volte l’opposizione efficace del portiere avversario, il quale poi salva anche sulla conclusione di Gazley. Tornati in 5 contro 5, sono gli “squali” tirolesi a rendersi pericolosi con Paulweber in contropiede, ma Andy Bernard salva la situazione. La penalità presa da Robertson permette a Innsbruck di prendere coraggio e di farsi vedere sempre più spesso dalle parti della porta biancorossa, ma senza trovare conclusioni efficaci che possano impensierire Bernard. Il Bolzano soffre parecchio la forte pressione avversaria e fatica ad uscire di zona in maniera pulita; dall’altra parte Innsbruck non riesce a trovare la chiave giusta per scardinare la retroguardia biancorossa. La prima frazione si chiude con un pericolo per parte: prima è Lattner a chiamare Andy Bernard alla respinta, poi giliati in contropiede prova a servire per Bardaro che arriva con un attimo di ritardo sul disco. Squadre al primo riposo con le reti ancora inviolate.

In avvio di seconda frazione, è ancora Insam a provare a rendersi pericoloso con un tiro che termina poco oltre la porta di Swette; rispondono i padroni di casa con un tiro nel traffico che per poco non sorprende Bernard. Finalmente si sblocca il powerplay biancorosso: Gerlach si siede in panca puniti, il Bolzano preme e, sfruttando un “buco” della difesa avversaria, trova il gol del vantaggio con un diagonale di Gazley. La gioia dei biancorossi per il gol è però di breve durata perchè i Foxes si fanno sorprendere da una ripartenza e Robertson è costretto al fallo; Innsbruck sfrutta a dovere l’uomo in più e con il top scorer Ciampini, che infila il disco fra spalla di Bernard e traversa, trova il gol del pareggio. Il Bolzano commette troppi falli, concedendo così ghiaccio agli avversari che stringono d’assedio la zona difensiva dei Foxes. Le penalità ai danni di Bardaro e Miceli vengono annullate, ma il gol dei padroni di casa è nell’aria e arriva, meritato, in maniera piuttosto fortuita: tiro di Kromp, il disco impatta contro il pattino di Pietroniro e beffa Bernard in mezzo ai gambali. Il Bolzano si risveglia e prova a colpire con Insam, il quale tenta di deviare alle spalle di Swette un tiro di Plastino coem già fatto nel gol realizzato al Villach, questa volta però con esito diverso. Ennesima penalità fischiata contro il Bolzano ai danni di frigo, ma anche questa volta il PK biancorosso riesce a resistere. I Foxes provano a sfruttare una superiorità numerica dovuta al fallo fischiato a Christoffer, ma rischiano di subire la rete della beffa in contropiede: solo un grande intervento di Andy Bernard salva i biancorossi da un’ulteriore capitolazione. Quando oramai le squadre pensano alla seconda pausa, Frank conquista e difende un disco, offrendolo poi a Pitschieler che, da due passi, trova la sua prima marcatura in ICE HL. Squadre al secondo riposo sul punteggio di 2-2.

In apertura di terzo periodo, Jennes viene mandato in panca puniti, Miceli sfiora il vantaggio non riuscendo a sorprendere Swette sul primo palo; sul fronte opposto Gerlach porta via il disco a Platino e si presenta solo davanti a Bernard, fallendo clamorosamente l’occasione. Il Bolzano comincia a spingere con maggior convinzione e, al giro di boa di metà frazione colpisce con Findlay, bravissimo a spedire alle spalle di Swette il preciso passaggio di Gazley. L’Innsbruck prova ad attaccare a ranghi compatti, esponendosi così ai contropiedi dei Foxes, come quello di Giliati che sbaglia il controllo del disco e permette così a Swette di recuperare; il portiere della squadra di casa viene anche graziato da Anton Bernard che, dopo aver recuperato il disco in attacco, manca di poco la porta avversaria. Il tempo scorre veloce, Bolzano cerca di mantenere il possesso in zona di attacco, ma ad un minuto dalla fineil coch dei tirolesi richiama Swette in panchina e schiera il seso uomo di movimento, ma Andy Bernard è bravissimo a distendersi sul ghiaccio per salvare la situazione,la sirena finale vede così il Bolzano conquistare i 3 punti e mantenere la prima posizione provvisoria in classifica a pari punti con il Fehervar

l’ultimo incontro di questo 2020 per il Bolzano sarà in casa dei Dornbirn Bulldogs, campo da sempre ostico per i colori biancorossi.

Riccardo Giuriato

per hockeytime.net e HCBfans.net

HC TWK Innsbruck “die Haie” – HCB Alto Adige Alperia 2-3 (0-0;2-2;0-1): 24:48 Dustin GAZLEY PP1 (0-1); 26:40 Daniel Ciampini PP1 (1-1); 32:08 Christof Kromp (2-1); 39:50 Simon PITSCHIELER (2-2); 49:48 Brett FINDLAY (2-3)

Tags: