NL: al vertice regna l’equilibrio

Il Friborgo mantiene la leadership seguito ad un solo punto dal Losanna. A due lunghezze la coppia Zugo-ZSC Lions.

Nel netto successo del Friborgo sul Langnau (5-0), che ha permesso alla formazione di Dubè di rimanere da sola in testa alla classifica, a salire agli onori della cronaca è stato Julien Sprunger che, con una rete e un assist, è diventato il miglior realizzatore di sempre nella storia dei burgundi. Con 652 punti messi a segno, ha superato infatti Slava Bykov. Gli altri marcatori dell’incontro sono stati, nell’ordine, Gunderson, Andrei Bykov, Herren e Brodin. Nel back-to-back andato in scena dapprima alla Bossard Arena, lo Zugo si è imposto nettamente (4-1) sull’ambizioso Losanna. Il match è rimasto ben poco in equilibrio, solo fino a quando Jooris ha realizzato il gol del pareggio, dopo il vantaggio firmato da Thurkauf. Tornati avanti grazie a Martschini, gli svizzero-centrali hanno preso definitivamente il largo grazie alle reti in power-play di Senteler e Simion. La formazione di Tangnes non si è però ripetuta in trasferta, cedendo (4-3) ai vodesi dopo i rigori, sprecando da un lato la ghiotta occasione di agganciare la capolista Friborgo e, dall’altro, facendosi scavalcare di un punto proprio dai “leoni” biancorossi. Protagonisti assoluti della partita Genazzi e Simion, entrambi autori di una doppietta. L’attaccante del Losanna, con la sua rete realizzata a soli 29” dalla terza sirena, ha permesso alla formazione di Mac Tavish di completare con successo una rimonta che sembrava ormai impossibile. Dopo un overtime senza sussulti, a decidere sono state le trasformazioni di Bertschy e dello stesso Genazzi.

L’Ambrì non è riuscito a riscattare la brutta prova disputata contro il Langnau, facendosi travolgere in casa del Bienne con un perentorio (7-1). Privi di Nȁttinen, i leventinesi dopo nemmeno due minuti, subivano la prima rete ad opera di Kessler, seguita dal raddoppio di Jerome Moser. Ciaccio limitava i danni, ma, nel periodo centrale, l’uno-due firmato da Puoliot e Hűgli (autore di una doppietta) nel giro di soli 60”, metteva la parola fine alla contesa.  Di Flynn l’unica rete messa a segno dai biancoblu. Tutto facile anche per lo Zurigo che, all’Hallenstadion, non ha lasciato scampo al Davos, superandolo con un netto (5-1). Man-of-the match Denis Hollenstein, autore di una tripletta. Grazie a questo successo i Lions rimangono appaiati allo Zugo, a due punti dalla vetta. Alla Post-finance Arena, la sfida tra Berna e Rapperswil è stata decisa dai tiri di rigore. A prevalere (2-1) sono stati i sangallesi, che interrompono così un digiuno che durava da cinque partite. Sotto nel punteggio dopo il gol iniziale di Haas, i Lakers sono riusciti a trovare il pareggio a poco meno di due minuti dal termine con Egli, per poi imporsi grazie alla trasformazione di Lhotak. Per gli “orsi” si è trattato invece di un passo indietro dopo il passaggio alle semifinali di Coppa contro i detentori dell’Ajoie.

 
Risultati NL:
martedì 15 dicembre
Bienne     – Ambrì      7-1
Zurigo     – Davos      5-1
Zugo       – Losanna    4-1
Langnau    – Friborgo   0-5

mercoledì 16 dicembre
Losanna    – Zugo       4-3 so
Berna      – Rapperswil 1-2 so

Classifica LNA (dopo 22 giornate)
1.Friborgo   34 punti (18 gare)
2.Losanna    33 (16)
3.Zugo       32 (15)
4.Zurigo     32 (16)
5.Ginevra    27 (15)
6.Lugano     20 (12)
————————————————————–
7.Rapperswil 20 (18)
8.Ambrì      20 (18)
9.Bienne     18 (14)
10.Davos     16 (15)
————————————————————-
11.Berna     16 (16)
12.Langnau   14 (15)

Top Scorer LNA
#                Club        Punti (reti+assist)
1.D.Hollenstein (Zurigo)       21      (13+8)
2.L.Omark       (Ginevra)      21      (8+13)
3.J.Nättinen    (Ambrì)        18      (14+4)
4.A.Ambühl      (Davos)        18      (10+8)
5.R.Cervenka    (Rapperswil)   18      (7+11)
6.J.Kovar       (Zugo)         18      (7+11)

Top Goalies
#               Club       Svs%   GAA
1.G.Descloux    (Ginevra)  94,28  1.88
2.P.Wüthrich    (Berna)    93,53  2.20
3.I.Punnenovs   (Langnau)  92,93  2.57
4.T.Stephan     (Losanna)  92,90  2.29
5.L.Genoni      (Zugo)     92,65  2.48 

Gli highlights  dell’Ambrì

Tags: ,