In tre al comando della IHL

Nella gara di cartello della sesta giornata il Bressanone piega il Valdifiemme all’overtime: il successo non consente ai Falcons di scavalcare i rivali in classifica, ma solo di affiancarli in testa alla classifica. Il primo posto è condiviso anche dal Caldaro vittorioso sull’Unterland. L’Appiano condanna il Varese alla terza sconfitta in quattro incontri. Non si è disputata Alleghe-Como per il mancato arrivo degli ospiti.

Non se le mandano a dire Bressanone e Valdifiemme nel primo scontro diretto che vale la supremazia in classifica: dopo un primo tempo chiuso senza reti, nella frazione centrale Gunnar Braito “rompe il ghiaccio” 22” dall’ingaggio iniziale, mentre a metà gara Kevin Baumgartner, in inferiorità, firma l’allungo. La reazione dei trentini non manca e nella stessa situazione di gioco Andrea Odorizzi accorcia le distanze; a riportare il match in equilibrio ci pensa a 1’01” dal nuovo riposo Libor Machan. Sull’onda dell’entusiasmo i fiammazzi sfruttano un power play che consente a David Roupec di ribaltare il punteggio. Tuttavia il vantaggio non viene capitalizzato dalla formazione ospite, la cui prestazione è segnata dai falli di Gabriele Misconel (ginocchiata) e Roupec (ritardo del gioco) che spalancano le porte al 3-3 di Kevin Messner e al goal del successo di Martin Casanova Stua, realizzato nel supplementare, che condanna gli avversari alla prima sconfitta in campionato.

Dello scontro al vertice ne approfitta il Caldaro: i Lucci grazie al sudato successo casalingo contro l’Unterland si fregia il titolo di terzo incomodo. La loro serata tuttavia si rivela in salita: i Cavaliers tengono testa alle folate della formazione d’Oltradige inchiodandoli sullo 0-0 dopo i primi 20’. Nel secondo tempo complicano i piani passando prima in vantaggio con Moritz Kaufmann; una volta incassata la pronta risposta di Luca de Donà, Lukas Goldner e Tobias Brighenti portano a due le lunghezze di distanza. Negli ultimi secondi Simon Vinatzer riapre la partita finalizzando un power play. Il terzo tempo certifica il crollo della formazione ospite che incassa la rimonta del Caldaro firmata da Marko Virtala (doppietta) e dai fratelli Felderer a segno on una rete ciascuno.

Torna al successo l’Appiano ai danni del Varese, condannato a rimanere nelle parti basse della classifica: buona la partenza dei Mastini capaci, nel primo tempo, di portarsi in vantaggio in due occasioni con Alessandro Re (in power play) e Andrea Schina, intervallato dal momentaneo 1-1 di Marc Oliver Vallerand, anch’egli in superiorità. Nel secondo tempo Markus Mair e Maximilian von Payr indirizzano l’incontro sui binari del successo, congelato negli ultimi 20’ da Thomas Galimberti e Riccardo Tombolato in doppia superiorità.

 
Risultati
6a giornata
sabato 31 ottobre
Alleghe    – Como        n.d.
Appiano    – Varese      5-2
Bressanone – Valdifiemme 4-3
Caldaro    – Unterland   6-3

domenica 1 novembre
Pergine    – Merano      (rinviata)

Classifica
1.Bressanone  11 punti (5 partite)
2.Valdifiemme 11 (5)
3.Caldaro     11 (5)
4.Appiano      8 (6)
5.Pergine      6 (3)
6.Unterland    5 (5)
7.Alleghe      5 (4)
8.Merano       3 (1)
9.Varese       3 (4)
10.Como        0 (4)

Prossimo turno
7a giornata
venerdì 6 novembre
Bressanone  – Pergine

sabato 7 novembre
Como        – Appiano
Merano      – Varese
Unterland   – Alleghe
Valdifiemme – Caldaro

Tags: