Il Val Pusteria vince il derby col Vipiteno per 3 – 1

Il Val Pusteria vince all’Overtime, la sfida contro il Vipiteno. Il derby sudtirolese, un po’ sonnacchioso nei primi quaranta minuti, ha lasciato tutto il veleno nella coda del tempo supplementare.

I padroni di casa si presentano in formazione tipo, se si eccettua la defezione di Stephen Lee che sconta stasera, la seconda ed ultima giornata di squalifica ed è sostituito come sesto difensore da Markus Steinkasserer.
I Lupi schierano Perlini-Traversa-Cianfrone in prima; Oberrauch-Andergassen-Carozza in seconda Schweitzer Berger-Cristellon in terza Alex De Lorenzo Meo Conci e Lucas De Lorenzo Meo in quarta linea. In difesa le coppie sono: Leitner Hofer, Elliscassis – Althuber, Glira Steinkasserer.
Il Vipiteno risponde con Ryan Valentini-Gooch- Gander in prima; Tommy Gschnitzer-Kruselburger-Einsendle in seconda; Planatscher-David Gschnitzer- Daniel Erlacher in terza e Mantinger-Hannoun-in quarta. Le coppie difensive sono Hackhofer-Niccolai; Messner-Berhard; Sorauf -Johannes Gschnitzer.

Il Val Pusteria parte fortissimo e grazie ad una azione personale di Massimo Carozza trova il goal dopo meno di settanta secondi. L’attaccante prende il puck, gira dietro alla gabbia e si presenta davanti a Reinhart battendolo con un tiro angolato. Il goal che dovrebbe esaltare i giallo-neri, ha invece l’effetto opposto sulla truppa guidata da Luciano Basile il cui ardore agonistico, si spenge col passare die minuti. Al 5:12 Berger fa una bella giravolta dietro la gabbia e serve un disco dietro a Yuri Cristellon la cui pronta esecuzione è parata dal portiere. Due power play consecutivi (Bernard e Gooch in panda puniti) al 5:52 e 9:53 sono giocati malissimo dai padroni di casa che, mai, nei quattro minuti, riescono a chiudere il diamante. Il Vipiteno in PK si fa vivo al 6:47 con Gooch che lascia partire un tiro troppo centrale, facile preda di Furlong, ed al 10:21 con Gander che ruba il disco a Glira e cerca di sorprendere Furlong. La partita prosegue senza grandi emozioni poi, su un cambio difensivo sbagliato, il Vipiteno pareggia. Il puck per l’improvvisa sbavatura difensiva, scivola verso Dante Hannoun che lo serve a Matthias Mantinger il quale, solo soletto, ha tutto il tempo per prendere la mira ed infilare il puck tra i gambali di Colin Furlong. Il tempo finisce con un’azione della terza linea pusterese ed una conclusione di Simon Berger (18:52).

Il secondo drittel è ancora più avaro di emozioni. I Broncos fanno un tremendo forechecking sul portatore del disco e mettono in mostra un’ottima condizione fisico-atletica. Per trovare il primo scritto sul nostro taccuino dobbiamo arrivare quasi alla metà del tempo allorquando (29:26) Cristellon confeziona un assist per Berger che spara in porta ma si vede rintuzzato il tentativo da un gambale del portiere. Al 31:57 un bell’assist di Perlini non trova pronto alla conclusione Traversa. Sempre l’attaccante torinese, vero e proprio “moto perpetuo”, dalla blu cerca, invano, la deviazione nello slot di Glira. Il Vipiteno allenta la pressione con una controfuga di Markus Gander che (35:00) in uno contro uno non riesce a superare Furlong. Gli ultimi tre minuti, mentre il Vipiteno sembra aver bisogno di ricaricare le batterie, il Val Pusteria sale in cattedra e prima con Cristellon (nello slot) poi con Glira, cerca il vantaggio. L’azione più bella dei Giallo-Neri, arriva a 18 secondi dalla sirena allorquando, dalla destra del fronte offensivo, Brett Perlini lavora un puck e lo scaglia verso la porta. Il disco sbatte prima nel palo poi colpisce il corpo del portiere, rientra in gioco e, Bryson Cianfrone, prontissimo, lo scaglia ancora verso la gabbia dei Broncos trovando però, il goalie canadese Jonathan Robert Reinhart lesto a parare anche questa conclusione.

I Lupi esordiscono al terzo face off con la seconda linea ed iniziano subito a martellare la difesa dei Broncos. I ragazzi di Vipiteno si difendono con orgoglio e, anche in questo drittel, le conclusioni verso la porta di Robert Reinhart, sono ripetute. Al 43:44 il puck scagliato da Alessio Niccolai colpisce al collo Colin Furlong; l’urto, pur limitato dal casco, è violento ed il portiere pusterese esce dalla pista ghiacciata, sostituito dal suo back-up Hannes Stoll. Il goal del vantaggio per i lupi arriva al 47:34 e nasce da una disattenzione difensiva dei Broncos che consente ad Alex De lorenzo meo, rapido, come sempre, di aggirare anche il portiere ed insaccare nella porta sguarnita. Al 54:40 Perlini ha, sulla stecca, l’opportunità di chiudere il match ma la sua conclusione non è all’altezza della sua fama. A sei dalla sirena si fa vivo il Vipiteno ma le due conclusioni di Gooch (55:56 e 56:23) trovano Stoll prontissimo. La sirena trova quindi le due formazioni in perfetta parità. La vittoria per 3-2 dei Broncos a Vipiteno è infatti bilanciata da quella dei Lupi (2-1) al Lungo Rienza e, perciò, come già accaduto per la sfida col Renon, per decidere a chi andranno i due punti (il terzo punto in palio va allo sconfitto) le due formazioni dovranno a disputare un overtime di dieci minuti, con il golden goal. Da notare che questo extra-time deve essere giocato da 3 giocatori di campo (più il portiere) per squadra.

La partenza per i Lupi è da Handicap. Dopo appena sette secondi, un intervento a bastone alto di Raphael Andergassen, viene punito con una penalità. La punizione costringe i ragazzi di Basile a giocare in 4 vs 3 per i successivi 2 minuti e, in questo intervallo di tempo, il giovane Hannes Stoll trova il modo di guadagnarsi il “gettone partita” con un paio di interventi che tengono a galla i suoi. Dopo uno splendido, ma infruttuoso, slalom offensivo di Bryson Cianfrone, i Broncos hanno la seconda, consecutiva, opportunità di chiudere il match a loro favore, poiché gli arbitri concedono un tiro di rigore al Vipiteno. Il tentativo di trasformazione (64;13) viene effettuato dall’italo candese Ryan Valentini ma la sua conclusione è stoppata da un gasatissimo Hannes Stoll. Il Val Pusteria, a questo punto, dopo aver rischiato per ben due volte di capitolare, trova il guizzo di orgoglio con (nella foto) Tommaso Traversa (65:56) che, servito da Simon Berger, trova la forza di infilare il puck della vittoria alle spalle di Jonathan Robert Reinhart.

Giovedì 22.10.2020: ore 20:00; Stadio Lungo Rienza di Brunico
HC Val Pusteria Lupi – Wipptal Broncos Weihenstephan 3 – 1 O.T. (1-1, 0-0, 1-0, 1-0)
Arbitri: LEGA / STEFENELLI; Giudici di Linea: BASSO / PIRAS
Tiri: 45 : 25 (13:6; 14:4; 12:11; 6:4)
MARCATORI: 01:07 1:0 EQ PUS Massimo Carozza (Andergassen – Oberrauch); 14:37 1:1 EQ WSV Matthias Mantinger (Hannoun); 47:34 2:1 GWG EQ PUS Alex De lorenzo meo; 65:56 3:1 EQ PUS Tommaso Traversa (Berger).