Val Pusteria: buona la prima

Il Val Pusteria vince la gara di esordio del Campionato AHL piegando la accanita resistenza della giovane formazione della Citta di Mozart. I Lupi, in maglia nera, si presentano al face-off con Traversa-Andergassen-Cianfrone in prima linea; Oberrauch-Perlini-Carozza in seconda; Schweitzer-Berger-Cristellon in terza ed i fratelli De Lorenzo Meo (Lukas ed Alex) con Zecchetto in quarta linea. Dietro, girano le coppie: Glira-Lee, Althuber-Hofer, Leitner-Elliscassis, ed i giovanissimi Steinkasser-Hasler. Sugli spalti si nota la presenza di Patrick Bona e del “il fresco pensionato” Armin Helfer, giunti ad incoraggiare gli ex compagni.
Parte molto forte il Salisburgo che già al primo minuto impegna Colin Furlong, lesto a ribattere la doppia conclusione di Lindner prima e di Eham poi. Gli ospiti pattinano con grande intensità e, dopo un tiro dalla blu di Maier, un rimbalzo favorisce Julian Lutz che, da breve distanza, tira addosso al portiere. Il Val Pusteria si fa vivo dalle parti di Florian Bugl intorno al quinto minuto. La terza linea costruisce una bella combinazione d’attacco vanificata però dall’intervento del portiere austriaco. Al minuto 11:32, la contemporanea esclusione dalla pista ghiacciata di Tommaso Traversa ed Jacob Borzecki, costringe le due formazioni a disputare i successivi 120 secondi in quattro contro quattro. Potendo giocare in spazi più ampi, i padroni di casa, trovano dopo poco più di un minuto, il goal del loro vantaggio. Gran merito della realizzazione va a Massimo Carozza. L’italo canadese, ex Bolzano, servito da Daniel Glira, fa uno dei suoi soliti “strappi” e serve sotto la gabbia un invitante puck che Brett Perlini riesce a girare alle spalle del goalie ospite; il cronometro segna il minuto 12 e 48 secondi.

Il Salisburgo inizia anche il secondo drittel di gran carriera ed al primo affondo, dopo appena 13 secondi, trova il pari con una giocata della coppia Reberning – Harnisch conclusa in goal dal diciannovenne attaccante nativo di Wiener Neustadt. Il Val Pusteria non si abbatte e ritrova prestissimo il vantaggio, grazie ad un’azione della sua prima linea concretizzata sotto porta da Raphael Andergassen (nella foto). Al minuto 8:30 la premiata ditta Cianfrone – Andergassen si ripete, ma questa volta sul servizio “al bacio” del venticinquenne canadese, la lesta risposta verso la porta, dell’attaccante ex Caldaro, viene rintuzzata dal portiere austriaco. Dopo il 31 minuto, un prolungato fighting tra Tobias Möller e Danny Elliscassis, viene sanzionato dagli arbitri con cinque minuti di penalità per entrambi. Il tempo si conclude senza altri sussulti: il Val Pusteria costruisce più dei suoi avversari ma l’attenta guardia del diciottenne portiere nativo di Landshut stoppa le conclusioni di Lee prima e di Andergassen poi.
Anche nel drittel finale il Salisburgo mantiene alto il suo ritmo di gioco ma il punteggio resta inalterato per i primi cinque minuti. Poi, al 45:23 gli arbitri sanzionano un intervento scorretto del difensore austriaco Maier Oskar ed in power play, il Val Pusteria impiega appena ventisei secondi per arrivare al goal. La segnatura porta la firma di Raphael Andergassen che sfrutta un suggerimento sotto porta di Brett Perlini ed infila il puck in fondo al sacco per il 3 – 1 definitivo.
Sabato, 3 ottobre, ore 20:00: Stadio Lungo Rienza di Brunico.
HC Lupi Val Pusteria – Pustertal Wölfe – Red Bull Hockey Juniors 3 – 1 (1-0, 1-1, 1-0)
Arbitri: Simone LEGA, Andrea MOSCHEN, Giudici di Linea: Alessio BEDANA, Mauro DE ZORDO.
MARCATORI: 12:48 1:0 PUS Brett Perlini (Carozza – Glira); 20:13 1:1 RBJ Tim Luca Harnisch (Rebernig); 21:49 2:1 Raphael Andergassen (Cianfrone – Traversa); 45:49 3:1 PP1 Raphael Andergassen (Perlini – Hofer).