La quinta stagione di Alps Hockey League inizia “col Botto”.

La nuova stagione di Alps Hockey League al via stasera, inizia col botto con addirittura 46 reti nelle sette partite disputate. Esordio rimandato per la Migross Supermercati Asiago Hockey che, come noto, è in quarantena dopo alcuni casi di Covid-19. Ai box, conseguentemente, anche i Fassa Falcons che avrebbero dovuto giocare contro i giallorossi.
Com’è noto, le 16 squadre partecipanti, per la prima parte di regular season, che si completerà il prossimo 22 ottobre, sono state divise in 4 gironi da 4 squadre. Nelle sfide disputate nella serata, spiccano le larghe vittorie di Olimpija Lubiana e Gherdëina che, rimandano sconfitte, rispettivamente, lo Jesenice ed il Cortina, con “punteggi tennistici”.
La gara più appassionante del lotto è stata indubbiamente quella disputata alla Weihenstephen Arena di Vipiteno dove andava in scena il derby sudtirolese tra i Broncos ed i Rittner Buam. I padroni di casa, pur privi di tre pedine importanti della forza del portiere Jonathan Reinhart, e degli attaccanti Dante Hannoun e Ryan Valentini, passavano in vantaggio dopo soli 86 secondi grazie a Paul Eisendle e raddoppiavano all’undicesimo con Fabian Hackhofer lesto a spingere il puck oltre la linea, da distanza ravvicinata. A 1’11” dall’intervallo Andreas Lutz riesce a ridurre lo svantaggio con un secco tiro dall’angolo corto. Al ventiquattresimo Christoph Vigl segna la rete del pareggio, assegnato dopo aver esaminato le immagini alla moviola. Poi al 27° minuto, in superiorità numerica, Markus Spinell porta i Buam, in vantaggio, per la prima volta nella serata. Dopo poco più di mezz’ora gli ospiti possono festeggiare per la quarta volta, quando Tudin, rapidissimo a inserirsi davanti alla porta dei Broncos, manda il puck in rete (32’57”). Il capitano dei blu-rossi si ripete (35’24”) portando il risultato sul 5:2. Nell’ultima frazione di gioco i padroni di casa riaccendono la partita. I Buam, troppo indisciplinati, incassano delle penalità, anche evitabili, e, in inferiorità numerica, nel giro di meno di un minuto vengono puniti da due reti segnate da Alessio Nicolai (46’54”) e Matthias Mantinger (47’56”). A dieci minuti dalla fine l’inseguimento dei Broncos diventa realtà e sempre Matthias Mantinger (49:33) segna il goal del 5 – 5 accendendo la “torcida” della Weihenstephan Arena, impazzita dalla gioia. La sfida riparte da zero a poco più di dieci minuti dal termine. A sei minuti dalla sirena i Rittner Buam vanno in rete per la sesta volta, ma il gol non viene assegnato dopo la moviola. A soli 79 secondi dal fischio della sirena finale, però, il Renon segna il gol della vittoria con Andreas Lutz (6:5). Per i Rittner Buam questa è la settima vittoria su nove incontri con i Wipptal Broncos in Alps Hockey League. I Broncos avranno occasione di rifarsi giovedì 10 ottobre nella sfida di ritorno presso la Ritten Arena. La partita inizierà alle ore 20.

Nelle altre sfide in programma, il Val Pusteria (vedi il servizio) supera per 3 – 1 i giovani del Salisburgo; e EC-KAC II e Lustenau vincono i derby austriaci con (rispettivamente) Linz e Bregenzerwald.

RISULTATI: Alps Hockey League, 3 ottobre 2020
17:30: HK SZ Olimpija Ljubljana – HDD SIJ Acroni Jesenice 6 – 1 (3-0, 1-1, 2-0)
18:30: HC Gherdëina valgardena.it – S.G. Cortina Hafro 6 – 2(1-0, 4-1, 1-1)
19:00: Steel Wings Linz – EC-KAC II 1 – 2 (0.1, 0-1, 1-0)
19:30: Wipptal Broncos Weihenstephan – Rittner Buam 5 – 6 (2-1, 0-4, 3-1)
19:30: EC Bregenzerwald – EHC Lustenau 1 – 4 (0-1, 1-1, 0-2)
19:30: VEU Feldkirch – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 5 – 3 (3-0, 1-2, 1-1)
20:00: HC Lupi Val Pusteria/Pustertal Wölfe – Red Bull Hockey Juniors 3 – 1

Nella foto l’attaccante del Vipiteno Matthias Mantinger.

Tags: