Il Villach vince a Brunico nella prima amichevole ufficiale dei Lupi

Prima gara amichevole per il nuovo Val Pusteria e prima uscita dei lupi, senza Armin Helfer, sempre presente, negli ultimi undici anni. Le Aquile di Villach, fortissimo e ben preparato avversario dell’ICEHL (ex EBEL), ottengono un ampio successo anche se dobbiamo rilevare che la formazione di casa, non ha assolutamente demeritato. Buona anche la risposta e la presenza del pubblico che, nonostante le limitazioni legate al Corona Virus, ha affollato in buon numero le gradinate del vecchio Lungo Rienza. I giallo neri lamentano molte assenze ed oltre ai malconci Furlong e Perlini, perdono anche Lukas De Lorenzo. Per queste ragioni si assiste ai debutti assoluti dei 17enni Leonhard Hasler che esordisce in quarta linea e, del difensore Kevin Baumgartner.

Il Villacher Adler inizia col botto e dopo appena 55 secondi dal face-off, Maxi Kammerer, il figlio dell’ex allenatore Axel, al primo affondo, tocca il disco sottoporta in scivolata quel tanto che basta per deporlo alle spalle di Hannes Stoll. Al minuto 3.30 Davide Conci si accomoda in panca puniti; il penalty killing del Val Pusteria resiste per 118 secondi ma, al 5:49 sempre l’ex attaccante del Düsseldorfer EG, prende un rebound ed insacca lo 0-2. Il primo Power play per i Lupi arriva al minuto 8:58 ma nei due minuti giocati con il difensore austriaco Samuel Müller in panca puniti, sono gli ospiti a rendersi maggiormente pericolosi.

I padroni di casa cercano di rientrare in partita e trovano le prime occasioni verso la metà del tempo con Schweitzer, Oberrauch e Traversa. L’azione più bella, però, la costruisce il giovane Yuri Cristellon che al 14:27 conclude una grande discesa con una secca conclusione che esalta le doti del portierone ospite.

Anche nel secondo tempo l’inizio è letale ai padroni di casa che al 20:35 subiscono il terzo goal ad opera di Martin Urbanek, lesto a concludere, a rimorchio, un’azione offensiva dei bianco blu.
Al 28:31 un fighting tra Tommaso Traversa e Kevin Schmidt viene sanzionato dagli arbitri. I successivi due minuti giocati in quattro contro quattro, favoriscono la maggior tecnica degli ospiti che, in spazi più ampi, dimostrano tutto il proprio valore. Lo 0-4 arriva infatti prestissimo (29:19) con una secca conclusione del canadese Jamie Fraser.
Il Val Pusteria cerca il punto della bandiera ma per tre volte, al 31:11 con Christof Wappis, al 33:58 con Samuel Müller ed 36:00 con Martin Urbanek in panca puniti, l’attento portiere carinziano dice di no agli avanti giallo neri.

Nel terzo finale, un forte Stoll e la difesa dei lupi riescono a tenere pulito il box e sebbene a Cianfrone e Conci venga negato la gioia del primo gol stagionale, i giocatori di casa sono comunque salutati calorosamente dal pubblico dopo il fischio finale.
Val Pusteria – Villacher Adler 0-4 (0-2, 0-2, 0-0)