Linz, la “neverending story” continua

Pare non avere fine la guerra fra i Black Wings Linz del “presidentissimo” Freunschlag e la nuova società sorta in riva alla Traun guidata dal’ ex manager delle “ali nere” Pernthaler; guerra scoppiata subito dopo la conclusione anticipata della stagione della ex EBEL a causa dell’emergenza COVID-19 e che, a giudicare dagli effetti, da lungo tempo covava sotto la cenere.

Quale futuro per l’hockey a Linz?

Come è noto, dopo la fine anticipata della stagione 2019/20, sono iniziati gli scontri tra il boss del club Peter Freunschlag, i suoi colleghi consiglieri (che sono anche sponsor della società) ed il manager Christian Perthaler; scontri dovuto al fatto che Freunschlag avrebbe preteso il doppio diritto di voto. Questa decisione ha scatenato un’ondata di dimissioni dalle proprie cariche consiliari dei membri del consiglio di amministrazione. Peter Zauner (Molin GmbH), Karl Egger (KeKelit) e Peter Matausch (Computer Betting Company) hanno infatti rassegnato i propri compiti, mentre anche lo storico sponsor “Liwest” e la “Linz AG” avrebbero deciso di appoggiare la nuova società. I giocatori i cui contratti sono ancora validi potrebbero, se i Black Wings non hanno ricevuto una licenza per la ex Erste Bank Eishockey Liga, passare a un altro club senza problemi.

La nuova realtà hockeystica sorta in riva alla Traun, il “EV Linz”, è stato fondato dagli ex membri del consiglio negli ultimi giorni e sta per diventare il nuovo punto di riferimento per l’ hockey su ghiaccio nella città dell’acciaio. Non è ancora chiaro se questo assumerà il nome di “Black Wings” e se manterrà i colori storici, ma di certo il nuovo club ha già presentato domanda di ammissione alla Lega.

Il precedente presidente dei Black Wings attende con impazienza la fondazione di un nuovo club a Linz: “L’intero club è dietro di me, ad eccezione del vicepresidente e del manager, che si sono separati.” La scadenza ufficiale per la registrazione per la stagione 2020/21 è già scaduto, motivo per cui Freunschlag è ancora in dubbio sulla partecipazione al campionato transfrontaliero dell’EV Linz.

In attesa che la “guerra” legale fra le due società sorelle giunga ad un armistizio, i tifosi delle “ali nere” aspettano e sperano che giungano nuove e buone notizie che, al momento, sembrano ancora ben lontane.

 

Riccardo Giuriato