Il Val Pusteria cambia guida

Il breve interregno di Alex Kammerer a Brunico si è concluso lo scorso marzo con l’interruzione dell’Alps Hockey League alla vigilia dei playoff. Preso atto del ritiro di Armin Helfer e confermato il goalie Colin Furlong, la dirigenza dei Lupi ha optato per un cambio alla guida della squadra, affidata a Luciano Basile.

Il sessantenne italocanadese è una vecchia conoscenza dell’hockey nostrano: negli anni ’90 e fino al 2001 ha allenato Bressanone, Varese, Asiago, e dopo due stagioni in Spagna, Fiemme e Fassa. Dopo una breve parentesi in Oberliga con l’Amberg, dal 2003 si è trasferito in Francia dove ha colto i suoi maggiori successi con il Briançon e il Gap (3 campionati, 5 coppe di Francia e 4 premi come “Allenatore dell’anno”). Dal 2010 è anche head coach della Nazionale spagnola, intervistato da Hockeytime durante il Mondiale di 1a Divisione del 2011 aveva motivato la sua scelta.

Basile è considerato un fautore dell’hockey veloce ed aggressivo che richiede una pattinata intensa ed un forechecking strutturato; lo ricorda bene quel Blue Team che a Budapest superò a fatica la Spagna con due reti in powerplay di Pat Iannone (29.05) e Helfer (49.53).

“I miei amici Diego Scandella e Maurizio Mansi hanno avuto solo parole positive riguardo gente e città – sono state le prime parole del neo coach -. Mi ha particolarmente colpito come l’HC Val Pusteria sta affrontando l’emergenza epidemiologica, pianificando positivamente l’organizzazione ed il futuro. Sono felice di affrontare questa nuova sfida e di tornare in Italia!”

Con il nuovo allenatore il Val Pusteria può cominciare a pianificare in modo più concreto il futuro. La società è fortemente spronata verso il futuro, il nuovo stadio di Brunico aprirà a nuove possibilità, c’è fiducia in una squadra sempre più forte e si lavora su un ambizioso progetto che possa implementare la struttura organizzativa. Per raggiungere l’obiettivo, potrebbero svolgere un ruolo più società coinvolte e un gruppo di dirigenza sportiva, che sta per formarsi. Una parte di questo gruppo sarà coperto da un ex-giocatore col cuore giallonero, Patrick Bona.

Statistiche