Erste Bank ai saluti, il nuovo sponsor è bet-at-home

Dimentichiamoci la Erste Bank quale sponsor principale della Lega transfrontaliera a cui partecipa il Bolzano, insieme alle squadre austriache, la ceca Orli Znojmo e l’ungherese Fehervar AV19. Alla banca d’Oltrebrennero subentrano i tedeschi di bet-at-home. La società è attiva dal 1999, ha 288 dipendenti, è quotata alla borsa di Francoforte e vanta oltre 5,2 milioni di clienti registrati che la rende uno dei fornitori di scommesse sportive di maggiore successo in Europa.
L’accordo avrà effetto da giugno e sarà valido per tre anni con un’opzione per altri due.

“L’hockey su ghiaccio è uno degli sport più popolari tra i nostri clienti. bet-at-home è anche un fan da molti anni di questo sport veloce – afferma Alexander Aigner, Responsabile Marketing & Customer Relations –. Per questo siamo molto felici di sostenerlo come sponsor a livello nazionale e internazionale. Non vedo l’ora di iniziare la collaborazione e sono convinto che le squadre genereranno entusiasmo anche la prossima stagione”.

Soddisfatto anche Karl Safron, Presidente della Lega:

“Siamo lieti che con bet-at-home siamo riusciti a raggiungere l’accordo di sponsor principale con un fornitore di scommesse internazionale dall’eccellente reputazione. Ora stiamo iniziando una nuova era e insieme seguiremo un percorso di successo”.

La nuova veste della Lega sarà pronta a giugno: nuovo nome, nuovo logo e nuovo sito internet in fase di messa a punto con l’agenzia salisburghese Creative Tactics; tuttavia il lavoro di preparazione del torneo 2020/21 dell’organizzazione prosegue sottotraccia ed intensamente su possibili scenari:

“Attualmente stiamo lavorando al piano A, che dovrebbe permettere di organizzare le prime partite del campionato a partire da settembre – dichiara Christian Feichtinger, Amministratore delegato della Lega –. Tuttavia, noi, come tutti gli altri campionati internazionali, dipendiamo ancora dallo sviluppo delle condizioni generali in Europa. Stiamo affrontando questa sfida in modo molto coscienzioso e cercheremo di prendere le migliori decisioni possibili nell’interesse di tutta la famiglia dell’hockey su ghiaccio per poter iniziare la prossima stagione con il minor numero possibile di restrizioni, se non addirittura nessuna”.

Tags: