NL: i Lions vincono la Regular Season. Lugano ai playoff

E’ andata in archivio la travagliata Regular Season del campionato di NL, dopo aver emesso gli ultimi attesissimi verdetti. In uno scenario surreale, a farla da padrone è stato lo Zurigo che, sconfiggendo nettamente (4-1) lo Zugo, nello scontro diretto andato in scena all’Hallenstadion,  riscatta prontamente la débâcle di Bienne conquistando la vetta della classifica. A lanciare i Lions sono state una doppietta di Hollenstein e i gol di Bodenmann e Suter. Gli svizzero-centrali, invece, perdono la leadership, mantenendo un punto di vantaggio sul Davos che conserva invece il terzo posto, essendo in vantaggio nei confronti diretti con il Ginevra. I grigionesi, usciti con una sconfitta (3-0) dalla Valascia, hanno rimediato superando alla Vaillant Arena il Rapperswil (5-3). Non è stato facile venire a capo dei sangallesi, che si erano portati in doppio vantaggio grazie ai gol di Simek e Kristo in shorthand. A decidere, nel finale, è stata la doppietta di Marc Wieser. Il Servette, grazie alla sua quarta vittoria consecutiva, completa il gruppo delle “magnifiche” quattro. Dopo aver sconfitto (4-1) nel derby il Losanna, la formazione di Emond si è ripetuta sbancando la BCF Arena di Friborgo (6-1) Quattro reti nel periodo conclusivo, tra le quali la doppietta di Patry, hanno schiantato i burgundi. Al quinto posto, si conferma il Bienne nonostante la sconfitta (4-2) patita a Langnau (doppietta di Elo).

I dubbi, che riguardavano ormai solo le ultime tre posizioni  della griglia playoff, sono stati sciolti, nell’ordine, a vantaggio del Losanna, sesto, che, sconfiggendo di misura (3-2) alla Vaudoise Arena il Berna, condanna i campioni in carica a disputare i playout. Protagonista Jooris, autore di una doppietta. La vittoria ha permesso ai vodesi di scavlcare il Friborgo, che chiude così al settimo posto. Alla fine chi può festeggiare è proprio il Lugano che, nonostante la pesante sconfitta interna (4-1) incassata nel sesto derby stagionale, mantiene l’ottavo posto più per demeriti altrui che per meriti propri. Illusorio il vantaggio firmato da Wellinger, con i bianconeri che finiscono travolti dalle reti di D’Agostini, Hofer, Sabolic e Zwerger. Stabiliti così gli accoppiamenti per i Quarti di finale : ZSC Lions-Lugano, Zugo-Friborgo, Davos-Losanna e Ginevra-Bienne. A disputare il girone playout saranno invece, nell’ordine, Berna, Ambrì, Langnau e Rapperswil.

 
Risultati NL:
martedì 25 febbraio
Davos      – Berna      4-2
Losanna    – Langnau    3-1
Friborgo   – Zugo       2-1 so

venerdì 28 febbraio
Ambrì      – Davos      3-0
Berna      – Friborgo   1-0 ot
Bienne     – Zurigo     5-1
Ginevra    – Losanna    4-1
Rapperswil – Lugano     1-4
Zugo       – Langnau    5-4 so

sabato 29 febbraio
Davos      – Rapperswil 5-3
Friborgo   – Ginevra    1-6
Losanna    – Berna      3-2
Lugano     – Ambrì      1-4
Langnau    – Bienne     4-2
Zurigo     – Zugo       4-1

Classifica LNA (dopo 50 giornate)
1.Zurigo      91 punti
2.Zugo        90
3.Davos       89
4.Ginevra     89
5.Bienne      78
6.Losanna     75
7.Friborgo    73
8.Lugano      69
9.Berna       68
10.Ambrì      63

11.Langnau    63
12.Rapperswil 52

Top Scorer LNA
#               Club        Punti (reti+assist)
1.P.Suter      (Zurigo)       53     (30+23)
2.M.Arcobello  (Berna)        48     (15+33)
3.G.Roe        (Zurigo)       48     (13+35)
4.G.Hofmann    (Zugo)         47     (24+23)
5.T.Rajala     (Bienne)       46     (23+23)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.T.Karhunen         (Berna)      92,54   2.20
2.T.Stephan          (Losanna)    92,44   2.15
3.R.Berra            (Friborgo)   92,43   2.36
4.D.Manzato          (Ambrì)      91,97   2.41
5.J.Hiller           (Bienne)     91,76   2.48

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: