Festeggiano Asiago, le due Slovene, Feldkirch e Salisburgo

Si accorcia la graduatoria del Master Round nel quale perdono entrambe le prime della classe. Festeggiano quindi le due slovene unitamente all’Asiago. La classifica adesso è cortissima e, dietro al Val Pusteria, ben quattro squadre sono racchiuse in appena due punti.
Nel Girone A del Qualification Round la sconfitta ai rigori del Salisburgo e la contemporanea vittoria del Val Gardena non sembrano alterare gli equilibri di forza del girone anche perchè gli austriaci vantano ancora cinque punti di vantaggio.
Nel Giorne B il Fassa perde una grossa opportunità e solo all’Overtime riesce a piegare il Bregenzerwald. Il Feldkirch ringrazia sentitamente e, battendo lo Zell am See, vola a più quattro rispetto ai ladini.
————————————————————————————————
Master Round
————————————————————————————————-
La sfida tra le finaliste della scorsa edizione della Alps Hockey League, si decide nel secondo drittel in grado di concentrare in appena venti minuti le reti e le emozioni dell’intera gara. Dopo un primo tempo di sofferenza e di contenimento il Val Pusteria esce fuori nel periodo centrale e trova il goal grazie ad una bella “cavalcata” di Massimo Carrozza che divora la fascia destra e mette un disco all’indietro per Raphael Andergassen. L’attaccante, arrivato a rimorchio è ben lesto ad infilare (26:37) la pastiglia nera tra i gambali di Tilen Spreitzer, schierato oggi a sostituzione del titolare Zan Us. Il vantaggio fornisce al Val Pusteria maggiore spessore atletico e gli sloveni subiscono a larghi tratti il gioco di Oberrauch e compagni. Poi, verso il finire del tempo i Draghi Verdi riprendono a pattinare con vigore e, in una azione di controfuga, riescono a (37:34) smarcare Zan Jezovsek, davanti a Colin Furlong. L’attaccante sloveno sfrutta al meglio quello che è una sorta di tiro di rigore e realizza il goal del meritato pareggio. Il Lubiana, insiste nelle sue azioni offensive ed il Val Pusteria soffre palesemente la verve degli avversari. Il goal del sorpasso è nell’aria ed arriva, poco dopo, (39:52) in situazione di power play per merito dello stesso Zan Jezovsek che da posizione angolata, colpevolmente libero, incrocia un tiro dalla sinistra della gabbia, che si infila alle spalle di Furlong. Il terzo drittel serve solo a rimarcare la positiva serata degli sloveni e mette in mostra una certa stanchezza nelle file dei lupi (stasera in maglia gialla). A due secondi dalla sirena con la sua squadra lanciata nel disperato tentativo di riprendere il risultato, Brandon Mc Nally trova il modo di prendere un 2+10 (ed è la seconda volta che ciò accade nel master round) che chiude un incontro che, tutto sommato, gli sloveni hanno meritato di vincere.

Giovedì, 27.02.2020, ore 19:15: Hala Tivoli di Lubiana
HK SZ Olimpija Ljubljana – HC Val Pusteria Lupi 2 – 1 (0-0, 2-1, 0-0)
Arbitri: LESNIAK, WIDMANN, Javornik, Schweighofer
————————————————————————————————-
Dopo la vittoria di martedì sera a Lubiana molti si aspettavano che il Renon superasse agevolmente lo Jesenice nella sfida casalinga di questa sera. Di contro i Buam si sono fatti battere in una gara povera di goal ma dall’esito molto incerta fino alla sirena. Il goal decisivo della gara arriva al 16:39 e, in power play, è Blaz Tomazevic a sfruttare una giocata di Mirko Djumic. Una bella boccata di ossigeno per i Red Steelers che dopo aver sbancato l’Hala Tivoli nel match d’esordio del Master Round erano poi crollati mettendo a referto ben 5 sconfitte consecutive. Per inciso, allo scopo di sopperire all’infortunio del suo goalie francese Bonvalot lo Jesenice ha messo a difesa della sua gabbia il ventenne Ziga Kogovsek che ha premiato la coraggiosa scelta del suo coach regalandogli un prestigioso shutout.
Giovedì, 27.02.2020, ore 20:00:
Rittner Buam – HDD SIJ Acroni Jesenice 0 – 1 (0-1, 0-0, 0-0)
Arbitri: STEFENELLI, VIRTA, Cristelli, De Zordo
————————————————————————————————-
Una doppietta di Chad Pietroniro con entrambe le segnature realizzate in short hand, cioè con l’uomo in meno sul ghiaccio, regala all’Asiago il derby veneto. Diversi assenti per le due squadre, da una parte fuori Cloutier, Vallini, Miglioranzi, Tessari e Loschiavo, dall’altra Lacedelli, Sanna e De Zanna. La gara, disputata a porte chiuse per le note norme sanitarie è stata molto combattuta. Il primo goal dell’Asiago nasce da una penalità somministrata per bastone alto (12’) a Ginnetti. Gli ospiti non riescono ad approfittare del vantaggio numerico sul ghiaccio ed allora Caporusso recupera il disco, allarga il gioco per Phil Pietroniro che prova la conclusione. Il tiro è respinto da Valle Da Rin ma sul rebound si avventa Chad Pietroniro che infila il puck in fondo al sacco. Il Cortina pareggia in apertura di terzo drittel (40:37) grazie a Nik Trecapelli che capitalizza una bella triangolazione dei suoi e batte Luca Stevan. L’Asiago ritrova il vantaggio al 43:34, sempre in short hand grazie a Chad Pietroniro, che dalla destra del suo schieramento offensivo, trova un tiro “quasi” impossibile e beffa Valle Da Rin.
Giovedì, 27.02.2020, 20:30:
Migross Supermercati Asiago Hockey – S.G. Cortina Hafro 2 – 1 (1-0, 1-1, 0-0)
Arbitri: LAZZERI, PINIE, Mantovani, Slaviero
———————————————————————————————–
Master Round – Classifica
Team GP GD PTS
1 PUS 7 +9 17
2 HKO 7 -1 13
3 SGC 7 +0 12
4 RIT 7 +0 12
5 ASH 7 -2 11
6 JES 7 -6 08
————————————————————————————————
Girone di Qualificazione A
————————————————————————————————-
Il Val Gardena si fa bello a Vienna e stravince contro il Capitals Silver con il larghissimo punteggio di 7-1. Le Furie si presentano al face-off lamentando le assenze di Sullmann, Nocker ed Andreas Vinatzer oltre a quella dello squlificato Schweitzer ma riescono comunque ad infilare la terza vittoria consecutiva in questa decisiva fase della stagione. Il risultato positivo lascia inalterate le (scarse) speranze delle Furie di vincere il girone e qualificarsi per i playoff, speranze, legate, al momento, quasi esclusivamente ad una défaillance del Salisburgo. Nel match di stasera una doppietta di Bradley McGowen (08:19 e 13:09) apre la strada alla formazione ospite. Prima della fine del tempo il ventiseienne svedese Henrik Persson segna quello che sarebbe stato l’unico squillo dei viennesi nell’intero incontro. Nel secondo tempo il Val Gardena dopo pochi secondi (20:39) segna il 3-1 con Joel Brugnoli. Poi sono, nell’ordine Christian Willeit, Matthew Wilkins, Michael Kurki e Gabriel Vinatzer a dare una ampia consistenza al successo dei ladini.
Giovedì, 27.02.2020, ore 18:00:
Vienna Capitals Silver – HC Gherdëina valgardena.it 1 – 7 (1-2, 0-5, 0-0)
Arbitri: BAJT, PAHOR, Reisinger, Weiss
————————————————————————————————-
Pochi, alla vigilia, avrebbero scommesso sulla sconfitta dei giovani della città di Mozart che venivano da ben sette sfide vinte di fila, di cui sei nel Qualification Round. Invece gli ospiti, dopo aver vinto a Vienna sono riusciti a battere anche l’altra “Farm Team” Austriaca. Il KAC II, pur non avendo più alcuna possibilità di rientrare nei playoff, sta, infatti, giocando un buon finale di seconda fase ed ha mostrato di voler chiudere in bellezza la stagione. Già nella partita dell’andata le giovani “Giubbe Rosse” si dimostrarono all’altezza e dettero filo da torcere agli avversari vittoriosi poi per 5:7. La gara, come detto, si è decisa ai tiri di rigore e la trasformazione definitiva è stata siglata da Rok Kapel.
Giovedì, 27.02.2020, ore 19:15:
Red Bull Hockey Juniors – EC KAC II 3 – 4 d.t.r. (1-1, 1-2, 1-0, 0-0)
Arbitri: DURCHNER, WALLNER, Huber, Kainberger
————————————————————————————————-
Il Vipiteno vince all’overtime una sfida tanto bella, accesa ed incerta quanto, temiamo, inutile per il proseguo dell’avventura dei Broncos nel torneo AHL. La sfida vedeva di fronte le grandi deluse di questo girone, due formazioni partite con ben altre ambizioni che, però sono svanite come ghiaccio al sole, nel corso del torneo. Il Lustenau con la sconfitta, la quinta consecutiva, chiude la stagione in modo veramente poco onorevole ed è difficile comprendere come una squadra di tale potenziale e con tale roster possa essere scivolata a simili livelli. Il Vipiteno, dopo la sconfitta di martedì a Selva, come detto, ha giocato più per l’onore che per la concreta possibilità di qualificazione ai playoff. Per i Broncos da registrare il goal di Mathieu Lemay e le due doppiette di Slater Dogger (autore anche del goal decisivo) e del ventiquattrenne Matthias Mantinger da Caldaro.
Giovedì, 27.02.2020, ore19:30:
EHC Lustenau – Wipptal Broncos Weihenstephan 4 – 5 OT (1-0, 2-2, 1-2, 0-1)
Arbitri: BENVEGNU, GAMPER, Bedana, Eisl.
————————————————————————————————
Qualification Round A – Classifica
Team GP GD PTS
1 RBJ 7 +16 21
2 GHE 7 +10 16
3 WSV 7 -3 13
4 EHC 7 -7 09
5 KA2 7 -4 08
6 VCS 7 -12 06
————————————————————————————————
Girone di qualificazione B
————————————————————————————————-
Il Feldkirch riprende la sua marcia inopinatamente interrotta martedì a Kitzbühel e supera largamente l’EK Die Zeller Eisbären, formazione. quarta in classifica, ed abbondantemente fuori dai giochi legati al passaggio ai playoff. Per la formazione del Voralberg, prima segna (04:35) Kevin Puschnik, in power play. Il raddoppio arriva presto (08:26) con Niklas Gehringer. In apertura di secondo tempo, in meno di quattro minuti, Gli Orsi Polari pareggiano il doppio svantaggio con le segnature (21:26) di Benjamin Lanzinger e (25:11) di Tomi Wilenius. Ci vuole tutta la classe di Martin Mairitsch, (nella foto) gloria della nazionale bianco-rossa ed ex giocatore di EC Red Bull Salzburg e EHC Black Wings Linz, per rimettere in piedi la partita. L’attaccante trentaquattrenne, infatti, va a segno ben tre volte (35:33, 43:41 e 46:22) e, di fatto, con le sue prodezze decide l’esito della gara.
Giovedì, 27.02.2020, ore 19:30:
VEU Feldkirch – EK Die Zeller Eisbären 5- 2 (2-0, 1-2, 2-0)
Arbitri: HOLZER, RUETZ, Martin, Rinker
————————————————————————————————-
Le aquile di Kitzbühel vincono con un punteggio insolito la sfida casalinga contro il povero Linz, giunto alla trentaseiesima sconfitta consecutiva. La vittoria serve, praticamente, soltanto per la statistica poiché il destino del girone è saldamente nelle mani del Feldkirch.
Giovedì, 27.02.2020, ore 20:00: Sportpark Kitzbühel
EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel – Steel Wings Linz 13 – 0 (3-0, 3-0, 7-0)
Arbitri: KUMMER, OREL, Miklic, Puff
————————————————————————————————-
Il Fassa pur vincendo all’overtime, perde ancora più contato dalla testa della classifica. La larga vittoria casalinga del Feldkirch costringeva i ladini a guadagnare una vittoria nei tempi regolamentari, allo scopo di restare nella scia della lanciatissima formazione austriaca. Purtroppo il Bregenzervald, giunto ad Alba di Canazei senza aver nulla da perdere, ha giocato “libero di testa” ed ha fatto vedere i sorci vedi a Diego Iori e compagni, costretti ad inseguire il risultato per larghi tratti del match. L’altalena dei goal si apre (00:24) al ventiquattresimo secondo con il goal di Iori che lascia presagire una serata di facili successi. Il pareggio (02:43) di Fender riporta i trentini sulla terra. Nel secondo drittel i Wälder passano a condurre (26:06) con Hyyppä . Il Fassa (37:32) fa 2:2 con Davide Schiavone poi, in apertura di terzo drittel, (42:39) il 3:2 di Derek Eastman sembra chiudere i conti. Invece in cinque minuti (49:36 e 54:37) con due goal in power play Stefan Söder fa tremare il Gianmario Scola. Il pareggio arriva a venti secondi dalla sirena grazie al Diablo (59:40) Diego Iori e, sullo slancio (63:35) Michele Marchetti regala al Fassa la vittoria all’overtime.
Giovedì, 27.02.2020, ore 20:30:
SHC Fassa Falcons – EC Bregenzerwald 5 – 4 OT (1-1, 1-1, 2-2, 1-0)
Arbitri: HUBER, MOSCHEN, Giacomozzi, Piras
————————————————————————————————-
Qualification Round B – Classifica
Team GP GD PTS
1 VEU 7 +15 22
2 FAS 7 +7 18
3 KEC 7 +19 15
4 EKZ 7 -5 10
5 ECB 7 +0 08
6 SWL 7 -36 00

Tags: