IHL: il Master Round è del Merano, colpo del Bressanone. Alleghe ai playoff

Il largo successo sull’Appiano e il vantaggio negli scontri diretti con il Varese danno al Merano la matematica certezza del primo posto nel Master Round. Il Varese blinda il secondo posto a Pergine; la sconfitta delle Linci mette in discussione il terzo posto, nel mirino del Bressanone uscito vincitore dal Cotta Morandini di Torre Pellice. L’Alleghe si aggiudica lo scontro diretto con l’Unterland e stacca il biglietto dei playoff.  Nell’ultima partita stagione il Valdifiemme è superato in riva al Lario dal Como.

Ad Appiano il Merano sfiora la doppia cifra: le Aquile impiegano 24’ per mandare in archivio la pratica Pirati con le marcature di Christian Borgatello, John Carpino e Mitch Nardi. La formazione d’Oltradige torna in partita con il power play concretizzato da Markus Mair, tuttavia deve arrendersi ad un terzo tempo di marca bianconera. Tra i migliori marcatori del 9-1 finale spiccano Nardi, autore di 4 punti (3 goal e 1 assist) e Michal Juscak a referto con tre punti (1 goal e 2 assist).

Il Varese passa a Pergine al termine di una partita combattuta: le Linci sbloccano il risultato al 3’, Perna impiega poco più di 2’ per rimettere in equilibrio la partita. Il botta e risposta tra Stefan Ilic e Nick Buonassisi porta  il punteggio sul 2-2; i Mastini cambiano passo e nella seconda parte della frazione centrale, Tedesco sale in cattedra e detta legge con una doppietta. In apertura di terzo tempo Alessio Piroso allunga in penalty killing; il triplo vantaggio consente agli uomini di coach Massimo Da Rin di gestire il tentativo di rimonta architettato da Francesco Valorz e Luca Franza. A 1’26” dalla sirena Perna mette fine alle ostilità con il goal a porta vuota del definitivo 6-4.

Non se le sono mandate a dire ValpEalgle e Bressanone: i torresi raggiungono il doppio vantaggio con la doppietta in power play di Francesco De Biasio: in apparenza la partita è in discesa, i brissinesi escono alla distanza ed  annullano lo svantaggio nel secondo periodo grazie a Christian Sottsas e Matt O’Shaughnessy in superiorità; lo statunitense concede il bis nella stessa situazione di gioco al 44’ costringendo i biancorossi a rincorrere. I tre punti sono messi in cassaforte al 59.37 da Oliver Schenk.

L’Alleghe è l’ultima formazione a qualificarsi ai playoff: a Egna le Civette disarcionano i Cavaliers con le doppiette di Joonas Huovinen ed Edgar De Toni, oltre le reti di Loris De Val e Mirko Giolai. Sul 6-0, la serata di Gianni Scola è rovinata da Martin Graf e Marian Pallabazzer (in situazione di uomo in più), i quali negano all’estremo difensore lo shutout.

Il Valdifiemme chiude mestamente la stagione in casa del Como: ai fiamazzi non è sufficiente il vantaggio firmato da Rudi Locatin dopo 6’ dall’ingaggio iniziale. I lariani prima pareggiano al 10’ con Davide Xamin, imposto il proprio gioco, negli ultimi 3’ del primo tempo, costruiscono un consistente vantaggio per merito di Hector Majul, Filippo Guaita e Francesco Taufer in power play. Anche nel secondo tempo i padroni di casa hanno il controllo delle operazioni di gioco, Majul e Gianluca Tilaro raggiungono il momentaneo 6-1. Nel terzo tempo Enrico Chelodi e Locatin rendono meno amara la sconfitta.

 
Risultati 9a giornata
giovedì 20 febbraio
Master Round
Appiano – Merano       1-9
Pergine – Varese       4-6
ValpEagle – Bressanone 2-4

Qualification Round
Como – Valdifiemme     6-3
Unterland – Alleghe    2-6
Riposa: Caldaro

Classifica Master Round
1.Merano      37 punti (9 partite)
2.Varese      34 (9)
3.Pergine     25 (9)
4.Bressanone  22 (9)
5.ValpEagle   20 (9)
6.Appiano     17 (9)

Classifica Qualification Round
1.Caldaro     23 punti (7 partite)
2.Alleghe     23 (7
)
3.Unterland   16 (7)
4.Valdifiemme 15 (8)
5.Como         9 (7)

Prossimo turno
sabato 22 febbraio
Master Round
Bressanone – Appiano
Merano – Pergine
Varese – ValpEagle

Qualification Round
Alleghe – Como
Caldaro – Unterland
Riposa: Valdifiemme

Tags: