Il Val Pusteria vince a Collalbo. Successi anche per Asiago, Fassa e Vipiteno

Il Val Pusteria, unica formazione ancora imbattuta nel Master Round, rinforza la sua posizione di leader della classifica, infilando la sua terza vittoria consecutiva. Dopo aver superato il Cortina, per la terza volta in AHL in questa stagione, ed aver fermato, a domicilio, lo Jesenice, i Lupi fanno suo anche il derby con Renon. Nelle altre gare in programma il Lubiana torna a vincere col Cortina e vola al secondo posto della classifica sopravanzando proprio i Buam. Alle spalle del terzetto citato si fa largo l’Asiago che, all’overtime supera un forte Jesenice.
Nel girone di Qualificazione A, la vittoria all’overtime del Vipiteno sul Lustenau, allontana, di fatto, entrambe le formazioni dalla vetta della classifica; il Salisburgo ringrazia sentitamente e, senza scendere sul ghiaccio, rafforza il suo primato.
Nel girone di Qualificazione B, il Fassa vince con più sofferenze del previsto, in casa della derelitta Linz. Con i Tre punti conquistati, i Trentini si riprendono, provvisoriamente, la testa della classifica in attesa dello scontro diretto a casa del Feldkirch.

—————————————————————————————–
Alps Hockey League, Master Round:
Il Lubiana si rialza dopo le due sconfitte consecutive sofferte nel Master Round, con Jesenice prima e con Asiago poi. I Draghi Verdi, scivolati al quarto posto in classifica generale, passano in vantaggio con un goal di Anze Ropret (06:10) che, nello slot fa suo il disco e lo infila all’angolo sinistro alto dalla gabbia di Martino Valle da Rin. Il due a zero arriva in azione di controfuga. Ales Music, nello slot ma marcato da due difensori, allarga verso l’accorrente Mark Cepon (15:44) che con un tiro dal basso verso l’alto, infila il puck nello stesso angolo sinistro alto, della porta. In apertura di secondo tempo in meno di un minuto, le due formazioni vanno entrambe in goal. Prima sono gli Scoiattoli ad accorciare le distanze con Nick Trecapelli (21:07) poi è Mark Cepon (21:27) a ribadire il doppio vantaggio dei padroni di casa. Il goal degli ospiti nasce da una controfuga che mette tre avanti cortinesi, contro un solo difensore sloveno: il tiro di Remy Giftopoulos costringe Us a concedere il rimbalzo. Il Puck va proprio sul lato sinistro della gabbia dove Trecapelli, solo soletto, non ha soverchie difficoltà a ribadirlo in goal. Neppure il tempo di riprendere il gioco che Mark Cepon, confeziona il 3-1 con un tiro dalla blu. IL 4-1 è uno di quei goal che tagliano le gambe alla formazione che lo subisce. Il Cortina è in power play (Ales Music in panca puniti) quando Luca Zanatta perde un puck nel suo terzo difensivo. Rajsar si invola, e nonostante sia inseguito dallo stesso Zanatta, riesce a tirare verso Valle da Rin la cui respinta è presa da Martin Bohinc che (30:18) segna il 4-1. Il Cortina in Power play, accorcia le distanze al 49:17 con Remy Giftopoulos lesto ad insaccare sotto misura sfruttando un rimbalzo concesso da Us su tiro dalla blu di Luca Barnabo. Un minuto più tardi (50:32) in doppio power play con Alessandro Zanatta e Trecapelli in panca puniti, un tiro dalla distanza di Christian Cepon, viene deviato, sotto porta, dal bastone di Saso Rajsar che iscrive il suo nome alla lista dei cannonieri di giornata.
Martedì, 18.02.2020 ore 19:15
HK SZ Olimpija Ljubljana – S.G. Cortina Hafro 5 – 2 (2-0, 2-1, 1-1)
Arbitri: DURCHNER, LESNIAK, Miklic, Schweighofer
……………………………………………………………………
Il Val Pusteria sostituisce l’infortunato John Lewis con Yuri Cristellon, riuscendo ad espugnare la Rittner Arena con il largo punteggio di 4-1 e mettendo le mani sul 170° derby tra le due formazioni sudtirolesi. L’eroe della serata di Collalbo è stato sicuramente capitan Armin Hofer, (nella foto) autore, lui che è difensore, di una doppietta. Il Val Pusteria passa a condurre con un goal di Alex De Lorenzo Meo nella seconda metà del primo tempo. Il guizzante attaccante brunicense va in rete (14:56) su servizio da Pace. Nel secondo drittel i Lupi vanno a segno due volte; la prima (27:12) con Armin Hofer che devia una conclusione di Mc Nally. La seconda (36:39) porta la firma del promettente attaccante Yuri Cristellon la cui conclusione manda la pastiglia nera ad infilarsi tra i gambali di Lindskoug. In apertura di terzo drittel i Buam trovano il goal della speranza con un tap in vincente di Alexander Eisath. Successivamente Kevin Lindskoug si riscatta compiendo due grandissimi interventi su Yuri Cristellon. A dieci minuti dalla sirena il pusterese Brandon McNally si becca un’espulsione inutile, dopo aver litigato con un tifoso sulla tribuna. Al 56° minuto il Renon vede la conclusione di Marco Marzolini finire sul palo ed infine, a 24 secondi dal termine, Armin Hofer segna nella porta vuota il goal del 4-1 finale.
Martedì, 18.02.2020 ore 20:00
Rittner Buam – HC Val Pusteria Lupi 1 – 4 (0-1, 0-2, 1-1)
Arbitri: BAJT, GAMPER, Martin, Snoj
————————————————————————————————
L’Asiago, in rimonta, supera lo Jesence all’Overtime ed aggancia la quarta posizione nella classifica del Master Round. I Neo Campioni d’Italia cominciano malissimo la gara, subiscono l’uno a zero (06:06) con Ankerst, riescono a pareggiare (09:22) con Vankus ma poi (12:28 e 18:20) subiscono due goal da Erik Svetina e vanno al primo riposo sul doppio svantaggio. Il secondo drittel è molto più equilibrato e (39:25) solo ad una manciata di secondi dalla sirena, in power play, i Leoni giallo-rossi possono accorciare le distanze con Alexander Gellert. Anche la prima metà del terzo drittel passa senza scossoni; poi (51:42) Poklukar va a realizzare il 4-2 per gli ospiti. Sembra fatti per gli sloveni ma, in meno di cento secondi, i vicentini raddrizzano il risultato grazie alle reti di Vince Loschiavo (53:10) e Marco Rosa (54:34). Il 4-4 resta invariato fino alla sirena e le due formazioni si giocano l’overtime per designare il vincitore. La gara si decide per demerito dello sloveno Erik Svetina che, al 61:31, si prende una penalità di due minuti che sarà letale a lui ed ai suoi compagni di squadra. A Luigi Michael Caporusso bastano, infatti, appena 35 secondi per andare (62:06) in goal e regalare ai suoi la vittoria.
Martedì, 18.02.2020 ore 20:30
Migross Supermercati Asiago Hockey – HDD SIJ Acroni Jesenice 5 – 4 OT (1-3, 1-0, 2-1, 1-0)
Arbitri: MOSCHEN, RUETZ, Giacomozzi, Huber

Master Round – Classifica Provvisoria
Team GP GD PTS
1 PUS 3 +7 11
2 HKO 3 +0 07
3 RIT 3 -1 06
4 ASH 3 +0 05
5 JES 3 -2 04
6 SGC 3 -4 04
————————————————————————————————
Alps Hockey League, Girone di qualificazione A
Vipiteno e Lustenau si affrontano in una sfida cruciale alla quale entrambe le formazioni chiedono una vittoria piena per potersi rilanciare in classifica generale. Di contro arriva per i Broncos una affermazione da due punti che fa felice soltanto il Salisburgo. I Red Bulls, senza aver giocato, hanno migliorato la loro classifica ed incrementato le possibilità di inserirsi nel “Club di coloro che faranno i Play Off”: il lotto delle Otto Migliori Formazioni del Torneo
Martedì, 18.02.2020 ore 20.00
Wipptal Broncos Weihenstephan – EHC Lustenau 4 – 3 OT (2-2, 0-1, 1-0, 1-0)
Arbitri: LAZZERI, PINIE, EIsl, Rinker
Marcatori Broncos: 6:20 1-0 Doggett; 14:31 2-0 Doggett; 45:37 3-3 Messner; 61:26 4-3 James Milam
Marcatori Lustenau: 15:47 2-1 Wallenta; 17:33 (PP1) 2-2 Hurtubise; 23:21 (PP1) 3-2 Duda;

Girone di Qualificazione A – Classifica Provvisoria
Team GP GD PTS
1 RBJ 3 +8 11
2 EHC 4 +1 8
3 WSV 4 -5 8
4 GHE 3 +1 7
5 VCS 3 +4 6
6 KA2 3 -9 0
……………………………………………………………………………..
Alps Hockey League, Girone di Qualificazione B
Il Fassa ottiene una sudatissima vittoria sul ghiaccio della Linz Eisarena, al termine di un match dall’esito estremamente incerto. I Falcons, dopo il goal austriaco in apertura di Stefan Freunschlag, paiono prendere il controllo del gioco. Dopo aver pareggiato prima del primo intervallo con Diego Iori, la formazione trentina passa in vantaggio in apertura di secondo tempo grazie alle reti di Sebastiano Soracreppa e Davide Schiavone (in power play). Sembra fatta ma il Linz in tre minuti accorcia le distanze e poi pareggia lo svantaggio; nella prima segnatura è il diciannovenne ungherese Krisztian Konya a sfruttare un passaggio di Jakob Mitsch, quindi è Richard Neumaier ad impattare il risultato. A due primi dalla seconda sirena la coppia Martin Castlunger-Diego Iori confeziona il nuovo vantaggio per i Falcon con il primo a suggerire ed il “Diablo” ad infilare il puck in fondo al sacco. In apertura di terzo tempo il Fassa trova il punto del definitivo 5-3 con Joseph Mizzi per una vittoria da tre punti che non poteva sfuggire alla pattuglia di Teppo Kivela.
Martedì, 18.02.2020 ore 19:00
Steel Wings Linz – SHC Fassa Falcons 3 – 5 (1-1, 2-3, 0-1)
Arbitri: FICHTNER, OREL, Holzer, Riecken

Girone di Qualificazione B – Classifica Provvisoria
Team GP GD PTS
1 FAS 4 +6 13
2 VEU 3 +7 12
3 EKZ 3 +1 8
4 KEC 3 +0 4
5 ECB 3 +0 3
6 SWL 4 -14 0

Tags: