NL: Zurigo e Ginevra ai playoff, intorno alla linea continua la bagarre

Dopo Zugo e Davos, anche Zurigo e Ginevra acquisiscono la certezza matematica di partecipare ai playoff. La capolista, sconfitta di misura (2-1) alla Bern Arena dal gol in power-play di Ebbett, si riscatta prontamente superando alla Bossard Arena il Friborgo con un perentorio (5-0). Dopo la rete iniziale di Alatalo, ad arrotondare il punteggio, sono giunte, nel periodo conclusivo, le doppiette di Zehnder e Hofmann. Due vittorie convincenti hanno invece contraddistinto la settimana dello Zurigo (secondo a tre punti di distanza dagli svizzero-centrali), che, dopo essersi imposto nettamente a Langnau (3-0), indirizzando il match a proprio favore fin dai primi minuti di gioco, con le reti di Prassl e Chris Baltisberger, si è ripetuto puntualmente all’Hallenstadion a spese del Bienne. Best-player del match, chiuso sul (5-2), Pettersson autore di una doppietta.

Risultati altalenanti per il Davos che, dopo aver rimontato e superato ai rigori (3-2) l’Ambrì sulla pista di casa, ha segnato il passo contro il fanalino di coda Rapperswil, battuto (5-2). Per i sangallesi, ottima prestazione di Kevin Clark, autore di una doppietta. Il Ginevra, che completa il quartetto di testa, si toglie lo sfizio di fermare la corsa del Lugano, imponendosi di misura (2-1) alla Corner Arena. Dopo il gol iniziale di Wingels e il pareggio in power-play di McIntyre, un errore di Zurkirchen consente a Rod di realizzare il gol della vittoria. Tre reti realizzate nell’arco di quattro minuti, permettono al Bienne, quinto, di imporsi nel derby bernese contro i campioni in carica. I gol di Fuchs, Rantakari e Nussbaumer, a cui va aggiunto quello di Brunner, fissano il risultato sul (4-0) per i seelȁnder. Di ben altro spessore la prestazione domenicale contro i Lions con conseguente sconfitta. Al sesto posto, il Losanna mantiene due punti di vantaggio sul Lugano che, nella sfida della Vaudoise Arena, si è imposto (3-2) nei confronti della formazione di Peltonen, dopo i tiri di rigore. In doppio vantaggio grazie ai gol di Romanenghi e Fazzini, i bianconeri subiscono in tre minuti la rabbiosa rimonta dei vodesi a segno con Herren e Jeffrey (decide il rigore di Loeffel).

Per l’ultimo posto disponibile per i playoff, il Friborgo mantiene un punto di vantaggio sul Berna, grazie ai tre punti conquistati nella sfida casalinga contro il Rapperswil, chiusa sul punteggio di (5-3). Sugli scudi Stalberg, autore di una doppietta. Sotto la linea, dopo il Berna, seguono a pari punti, a tre lunghezze di distanza, il Langnau, in caduta libera dopo tre sconfitte consecutive e l’Ambrì. I leventinesi, seppur in evidente difficoltà per le numerose assenze nel loro roster, continuano a lottare. Dopo aver rimontato due reti di svantaggio, nella sfida interna contro il Losanna, grazie ai gol in power-play di Plastino e D’Agostini, hanno però finito per cedere nel corso dell supplementare, superati (3-2) dal gol di Jooris (autore di una doppietta). Una citazione particolare merita anche il Rapperswil che, nonostante abbia acquisito nel week-end la certezza di partecipare ai playout, continua a fornire risultati a sorpresa. 

In vista dei playoff i club coinvolti mettono a segno gli ultimi colpi del mercato 2019/20 puntando a rafforzare i rispettivi reparti offensivi: il Lugano completa il parco stranieri con l’ingaggio dello svedese Johan Ryno. Il Ginevra preleva dallo Schwenninger Wild Wings il canadese Jordan Caron. Il Losanna si assicura le prestazioni del russo Vadim Pereskokov dello Jukerit, mentre, sempre dalla Finlandia, sbarcherà a Davos il finnico Jesse Mankinen dei Pelicans Lahti. Non si perfeziona, invece, il trasferimento dal Rapperswil al Berna dello statunitense Casey Wellman, il quale non ha superato le visite mediche.
Dalla prossima stagione, e per due anni, l’Ambrì avrà a disposizione Robin Schwab, attualmente in forza allo Zugo Under 20.

 
Risultati NL:
giovedì 13 febbraio
Davos      – Ambrì      3-2 so

venerdì 14 febbraio
Berna      – Zugo       2-1
Friborgo   – Rapperswil 5-3
Losanna    – Lugano     2-3 so

sabato 15 febbraio
Ambrì      – Losanna    2-3 ot
Bienne     – Berna      4-0
Rapperswil – Davos      5-2
Lugano     – Ginevra    1-2
Langnau    – Zurigo     0-3
Zugo       – Friborgo   5-0

domenica 16 febbraio
Zurigo     – Bienne     5-2

Classifica LNA (dopo 46 giornate)
1.Zugo        85 punti**
2.Zurigo      82
3.Davos       79**
4.Ginevra     76*
5.Bienne      69
6.Losanna     68**
7.Lugano      66
8.Friborgo    61**
9.Berna       60*
10.Langnau    57**
11.Ambrì      57
12.Rapperswil 50
*=1 partita in meno
**=2 partite in meno

Top Scorer LNA
#               Club        Punti (reti+assist)
1.P.Suter      (Zurigo)       47     (25+22)
2.G.Roe        (Zurigo)       46     (13+33)
3.M.Arcobello  (Berna)        45     (15+30)
4.G.Hofmann    (Zugo)         44     (22+22)
5.K.Clark      (Rapperswil)   43     (23+20)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.T.Stephan          (Losanna)    92,74   2.12
2.T.Karhunen         (Berna)      92,48   2.28
3.R.Berra            (Friborgo)   92,05   2.49
4.D.Manzato          (Ambrì)      91,81   2.47
5.J.Ortio            (Zurigo)     91,67   2.38

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: