IHL: a Merano e Caldaro i match clou dei due Gironi. Lucci ai playoff

Il Merano si aggiudica la sfida la vertice con il Varese, il Master Round si completa con i successi di ValpEagle e Bressanone che si avvinano al terzo posto. Nel Qualification Round il Caldaro espugna Alleghe e si qualifica ai playoff. L’Unterland spegne le ultime speranza del Valdifiemme.

Il Merano maltratta ancora i Mastini e in meno di un mese s’impone per la terza volta con sei reti: dopo il 6-5 in Coppa Italia e il 6-3 una settimana più tardi al PalAlbani, gli uomini di coach Massimo vincono per 6-1 il ritorno del Master Round che vale la supremazia del raggruppamento.
L’unico fallo commesso dai varesini costa nel primo tempo il vantaggio di Pontus Moren al 14’; i bianconeri fanno valere il fattore campo nella frazione centrale allungando con la doppietta di Tommaso Terzago e i goal di John Carpino ed Andreas Radin in power play. Nella stessa situazione di gioco Marcello Borghi realizza il goal bandiera ospite. Nel finale Terzago chiude la serata con l’hattrick.

Il Bressanone vince all’overtime e in rimonta il confronto con il Pergine: la partita rimane inchiodata sullo 0-0 fino al 53’: Dylan Hood, in situazione di uomo in più, porta in vantaggio i trentini. L’immediata risposta è affidata a Gunnar Braito: al supplementare decide al Christian Mair.

Nonostante i due punti guadagnati i brissinesi vengono scavalcati in classifica dalla ValpEagle, tornata vincitrice dalla trasferta ad Appiano: il risultato è sbloccato nel primo tempo da Marco Pozzi, al raddoppio in inferiorità di Federico Cordin, risponde in meno di 3’ Alex Jaitner, mentre Markus Mair regala ai suoi il pareggio al 51’. Alla soddisfazione per l’aggancio presto in casa gialloblù subentra la delusione per l’uno-due di Pozzi e Lorenzo Penna che riporta i Pirati a due lunghezze di distanza, mitigata dal 3-4 di Tobias Engl che non è sufficiente a raggiungere il desiderato pareggio.

Alleghe-Caldaro metteva in palio l’accesso ai playoff con due giornate di anticipo:  le Civette hanno provato a raggiungere l’obiettivo passando due volte in vantaggio con Miika Kiviranta e Joonas Huovinen, in superiorità, entrambi recuperati dalla doppietta di Michael Felderer in power play. Nella frazione centrale il Caldaro si deve arrendere all’intraprendenza di Kiviranta, a segno in penalty killing, a cui rimedia al 55’ Luca De Donà, ancora in cinque contro quattro. Il supplementare è risolto al 64’ dalla terza rete personale di Felderer.

L’Unterland estromette il Valdifiemme dalla corsa playoff e si avvicina pericolosamente alle Civette: i Cavaliers impongono il proprio gioco sin dalle battute iniziali e nonostante l’1-0 di Ruben Zerbetto, subiscono il ritorno dei fiamazzi a segno tra il 14’ e il 28’ con Davide Dallabona, Enrico Chelodi e Libor Machan in power play. La partita è raddrizzata, a cavallo degli ultimi due periodi, da Michael Buonincontri, il quale con una doppietta impatta il match sul 3-3. Il sorpasso degli altoatesini è opera di Zerbetto al 49’, Gabriel Sbop mette fine alle ostilità a 11” dalla sirena.

 
Risultati 8a giornata
sabato 15 febbraio
Master Round
Appiano – ValpEagle     3-4
Bressanone – Pergine    2-1 ot
Merano – Varese         6-1

Qualification Round
Alleghe – Caldaro       3-4 ot
Valdifiemme – Unterland 3-5
Riposa: Como

Classifica Master Round
1.Merano      34 punti (8 partite)
2.Varese      31 (8)
3.Pergine     25 (8)
4.ValpEagle   20 (8)
5.Bressanone  19 (8)
6.Appiano     17 (8)

Classifica Qualification Round
1.Caldaro     23 punti (7 partite)
2.Alleghe     20 (6
)
3.Unterland   16 (6)
4.Valdifiemme 15 (7)
5.Como         6 (6)

Prossimo turno
giovedì 20 febbraio
Master Round
Appiano – Merano
Pergine – Varese
ValpEagle – Bressanone

Qualification Round
Como – Valdifiemme
Unterland – Alleghe
Riposa: Caldaro

Tags: