Lotta serratissima per gli ultimi tre posti per accedere direttamente ai Play-Off

Rittner Buam e Val Pusteria dopo aver conquistato con matematica certezza la loro partecipazione ai playoff, mollano psicologicamente e perdono le rispettive sfide casalinghe sul filo di lana. La lotta per le prime sei poltrone vede il successo dell’Asiago che dopo la facile e larga vittoria di Linz attende a piè fermo, la sfida di domani contro il Feldkirch. Continua il bel campionato del Cortina, che si conferma, soffrendo, sul difficilissimo ghiaccio di Lustenau. Crolla il Fassa a Salisburgo.
————————————————————————————-
Lo Jesenice pare proprio aver raggiunto il giusto ritmo di gioco e l’ennesima dimostrazione della ritrovata brillantezza della formazione di Mitja Sivic è arrivata nel primo pomeriggio dallo stadio del ghiaccio di Klagenfurt nel quale i Red Steelers hanno strapazzato i padroni di casa ottenendo la sesta vittoria consecutiva, e uno fantastico shutout di Antoine Bonvalot. Per gli Sloveni sono andati in goal: Zan Poklukar, due volte Andrej Hebar e Miha Brus.

Sabato, 11.01.2020, ore 15:00:
KAC II – HDD SIJ Acroni Jesenice 0 – 4 (0-0, 0-3, 0-1)
Arbitri: BAJT, PODLESNIK, Holzer, Snoj.
————————————————————————————————–
La Migross Supermercati Asiago Hockey vince senza problemi a Linz con il risultato di 4 a 1 e conquista tre utilissimi punti. Smith anche oggi non può contare su Gellert che rimane fuori dai giochi. Dopo un primo tempo di studio, nel secondo, l’Asiago passa a condurre dopo 3:41 con McParland, al quale bastano 6 secondi di powerplay per tirare una bordata in porta e freddare Stroj. In seguito McParland ha altre due occasioni dopo il goal ma Stroj riesce a fermarlo. Un’altra ottima occasione viene creata dalla prima linea che con due passaggi mette Rosa solo davanti al goalie di casa, che si supera e tiene a galla i suoi. Al 17’ i Leoni partono in contropiede, Loschiavo prova la conclusione che viene respinta dal portiere, Chad Pietroniro si fionda sul disco e riesce a battere Stroj per la seconda volta. Nell’ultima frazione di gioco il Linz riesce ad accorciare al 5’ con un tocco sotto porta di Rosenberger, ma il goal non cambia l’inerzia della partita che è in favore dei Giallorossi. All’8’, un’ottima azione di Rosa e Magnabosco porta al goal di McParland, che, sopraggiunto sul secondo palo, riceve il passaggio di Magnabosco dalla destra e deposita in rete il disco. Tre minuti più tardi è ancora una volta McParland a segnare, questa volta con una grande fuga sulla sinistra e un tiro all’incrocio in situazione di inferiorità numerica; questo goal vale all’attaccante canadese il primo hat-trick con la maglia Stellata.
Sabato, 11.01.2020, ore 15:30:
Steel Wings Linz – Migross Supermercati Asiago Hockey 1 – 4 (0-0, 0-2, 1-2)
Arbitri: BRUNNER, GAMPER, Kainberger, Wimmler.
—————————————————————————————————
Il Fassa, dopo la bella vittoria casalinga contro il Val Pusteria, subisce a Salisburgo una pesante sconfitta che, l’allontana, forse definitivamente, dalle prime sei posizioni di classifica: due volte Pontus Englund, ed uno ciascuno Robert Arrak, Nico Feldner, Elias Lindner ed Elias Nyman sono gli autori della goleada con la quale i “Red Bull” spengono gli ardori e le speranze della formazione di Teppo Kivela. Da notare che i Salisburghesi non perdono in casa da ben otto turni, e che quella di stasera è la nona vittoria sui dieci scontri diretti consecutivi in AHL disputati tra loro ed i Falconsi. Per inciso, l’unica vittoria, il Fassa la ottenne nel match di andata, disputato il 23 novembre scorso e terminato sul 6-3 per la formazione Ladina.
Sabato, 11.01.2020, ore 19:15:
Red Bull Hockey Juniors – SHC Fassa Falcons 6 – 0 (1-0, 2-0, 3-0)
Arbitri: LEHNER, LENDL, Riecken, Weiss.
—————————————————————————————–
Il Cortina vince alla Rheinhalle di Lustenau ai tiri di rigore al termine di un match combattutissimo. La gara, vista anche l’importanza del risultato, è stata molto nervosa. Entrambe le formazioni, consce dell’importanza del match ai fini della classifica generale, si sono affrontate al massimo delle proprie possibilità. Il Cortina era andato in vantaggio nel primo tempo grazie al goal di Luca Zanatta pareggiato dai Leoni del Voralberg, nel tempo centrale, approfittando della doppia superiorità numerica sul ghiaccio. Appena ristabilita a parità numerica, gli Ampezzani ritrovavano il vantaggio grazie a una realizzazione di Kevin King. La formazione del “Ländle”, alla sua quinta sconfitta consecutiva, pareggiava subito in apertura di terzo tempo, grazie a Mark Hurtubise, quindi le numerose penalità costringevano l’una e l’altra formazione a difendersi con successo grazie a gagliardi penalty killing. In seguito, il Cortina giocava quasi tutto l’Overtime in inferiorità numerica per le penalità comminata ad Alessandro Zanatta prima ed a Kevin Kind poi, ma la formazione di Giorgio De Bettin resisteva alla pressione dei padroni di casa e la decisione riguardante la vittoria del match veniva rinviata ai tiri di rigore. La prima trasformazione era di Maxmilian Wilfan che, aggirato il portiere lo beffava con un rovescino, ma il Cortina pareggiava al primo tentativo di trasformazione, con Remy Giftopoulos. Poi, in sequenza, fallivano: Mark Hurtubise per il Lustenau, Markus Gander per il Cortina, Christopher D’Alvise per il Lustenau ed infine, la trasformazione decisiva di Riccardo Lacedelli regalava la preziosa e meritata vittoria agli ospiti.
Sabato, 11.01.2020, ore 19:30:
EHC Lustenau – S.G. Cortina Hafro 2 – 3 d.t.r (0-1, 1-1, 1-0, 0-0)
Arbitri: LEGA, SCHAUER, Basso, Terragni.
16:45 0:1 SGC Luca Zanatta (Ayotte – King); 25:33 1:1 PP2 EHC Colin Long (Hurtubise – Grabher Meier) 27:24 1:2 SGC Kevin King (Lacedelli R. -Zanatta L.); 40:28 2:2 EHC Mark Hurtubise; 65:00 SGC Riccardo Lacedelli.
—————————————————————————————————
Il Vipiteno batte largamente lo Zell am See ma resta a cinque punti dal sesto posto della classifica generale. Per i Broncos era fondamentale vincere e sperare che qualcuno, là davanti, rallentasse la sua marcia e la formazione di Dustin Whitecotton, da questo punto di vista, ha assolto completamente (e bene) il suo compito ma, la speranza di rientrare nelle posizioni che contano, ci pare sia stata frustrata dai risultati delle contendenti.
Sabato, 11.01.2020, ore 19:30:
Wipptal Broncos Weihenstephan – EK Die Zeller Eisbären 3 – 0 (0-0, 1-0, 2—0)
Arbitri: PINIE, RUETZ, Mantovani, Piras.
MARCATORI: 26:59 1:0 WSV Daniel Erlacher (Bustreo – Rabanser); 49:23 2:0 WSV Fabian Hackhofer (Bustreo); 57:41 3:0 EN WSV Mathieu Lemay (Doggett – Deluca).
—————————————————————————————————
I Rittner Buam, dopo tre vittorie consecutive, perdono la loro imbattibilità casalinga. Il loro coach Jozef Budaj, non può schierare l’attaccante Kevin Fink ma la compagine austriaca, alla seconda partita nelle ultime 24 ore, ha dovuto fare a meno di Robin Soudek ed altri sette giocatori. La prima occasione capita sulla stecca di Simon Kostner, che sbatte sull’estremo portiere, l’italiano Alex Caffi. Al 10.36 gli ospiti passano in vantaggio con Martin Mairitsch, che in contropiede spiazza Kevin Lindskoug per l’1-0. Il Renon risponde soli 183 secondi più tardi con capitan Dan Tudin, che dopo un’azione personale realizza il gol del pari. Poco dopo il Feldkirch colpisce ancora. Philipp Koczera sfrutta un errore difensivo del Renon e porta i suoi nuovamente in vantaggio. Subito dopo la ripresa di gioco i campioni d’Italia pareggiano i conti. Alex Frei serve un gran disco a Julian Kostner, che a porta vuota segna il 2-2. Per il beniamino locale è l’ottavo centro stagionale. Il Renon spinge sull’acceleratore ed al 30° ribalta il match con Ryan Obuchowski, ma la sua rete viene annullata per un fallo commesso da Simon Kostner su Caffi. Subito dopo ci prova due volte Matt Lane, ma lo statunitense sbatte su Caffi. Poi anche Obuchowski si fa ipnotizzare nell’uno contro uno da Caffi. Nell’ultimo drittel i campioni d’Italia passano per la prima volta in vantaggio. Al 42:01 Thomas Spinell devia un tiro di Radovan Gabri per il 3-2 sudtirolese. Il Feldkirch non si arrende ed a dieci minuti dal termine il solito Dylan Stanley segna il momentaneo 3-3. Il Renon non ci sta: Andreas Lutz coglie il disco e batte Caffi con un tiro potentissimo per la quarta volta. Gli austriaci rispondono a quattro minuti dalla fine con Mairitsch. Così l’incontro va ai tempi supplementari, dove Randy Gazzola si becca due minuti di penalità. L’incontenibile Mairitsch firma al 64:11 la sua personale tripletta che vale il 5-4 finale.
Sabato, 11.01.2020, ore 20:00:
Rittner Buam – VEU Feldkirch 4 – 5 O.T. (1-2, 2-0. 2-2, 0-1)
Arbitri: MOSCHEN, OREL, Puff, Slaviero.
…………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………
Il Kitzbühel sbanca l’Arena di Brunico vincendo ai rigori per 3-2. I Lupi presentano la novità di Brandon McNally, che ha iniziato la stagione ad Asiago (11 punti) ed è arrivato a Brunico per completare il roster dei gialloneri ma lasciano a riposo il loro goalie titolare Colin Furlong, facendolo sostituire dal giovane Hannes Stoll, prodotto del vivaio brunicense. I giallo – neri, due volte in vantaggio con Peter MacArthur e Massimo Carozza, si fanno recuperare, prima con Youssef Riener, poi con Lukas Fredin che segna a poco più di quattro dal termine, il goal del 2 – 2. La gara, dopo il perdurare dell’equilibrio anche nei 5 minuti di extra-tempo, si decide ai tiri di rigore. La trasformazione decisiva è di Lasse Uusivirta. –
Sabato, 11.01.2020, ore 20:00:
HC Val Pusteria Lupi – EC Die Adler Stadtwerke Kitzbühel 2 – 3 d.t.r. (1-1, 1-0, 0-1, 0-0)
Arbitri: LESNIAK, STEFENELLI, Cristeli, Javornik.
MARCATORI: 10:39 1:0 PUS Peter MacArthur (McNally — Traversa); 13:14 1:1 PP1 KEC Youssef Riener (Schreiber); 38:27 2:1 PUS Massimo Carozza (Lewis – Hofer); 55:53 2:2 PP1 KEC Lukas Fredin (Echtler – Hochfilzer); SO 65:00 2:3 KEC Lasse Uusivirta.
—————————————————————————————————
Stagione Regolare
Team GP GD PTS
1 HKO 30 +58 73
2 RIT 31 +66 67
3 PUS 31 +53 66
4 SGC 30 +27 55
5 EHC 31 +27 53
6 VEU 30 +11 53
—————————————————————————————————
7 ASH 29 +19 50
8 JES 30 +14 50
9 FAS 30 +0 50
10 RBJ 31 +44 49
11 WSV 31 -7 48
12 EKZ 31 +3 45
13 GHE 30 -13 41
14 KEC 31 -19 36
15 KA2 30 -43 28
16 ECB 29 -52 26
17 VCS 29 -49 23
18 SWL 30 -139 03

Tags: