Frigo crea, Irving conserva: il Bolzano espugna Klagenfurt

24 ore dopo la pesante sconfitta casalinga subita ai tiri di rigore ad opera del Dornbirn, il Bolzano rialza la testa e sbanca la Stadthalle di Klagenfurt, imponendosi per 0-1 grazie ad una rete di Luca Frigo, giocatore dai gol pesantissimi (vedi il gol in gara 5 a Vienna e quello in gara 7 a Salisburgo nella stagione dell’ultima EBEL vinta dai biancorossi).

Avvio di partita abbastanza equilibrato, con il Bolzano in versione “da trasferta” vista la partita giocata 24 ore prima. La prima penalità della serata è ai danni dei padroni di casa per un cambio irregolare, ma sono proprio le “Rotjacken” a rendersi pericolose con Harand, il cui tiro viene però respinto da Leland Irving; il powerplay del Bolzano non punge e Madlener non corre alcun pericolo. Tornati in parità numerica, è ancora il Klagenfurt a rendersi pericoloso con Ganahl, ma il suo tiro di rovescio viene neutralizzato da una bella parata di Irving. Il KAC preme alla ricerca del vantaggio ed il Bolzano colpisce in contropiede: Colton Hargrove, dalla propria zona difensiva, lancia Luca Frigo il cui tiro, forse deviato impercettibilmente da Kozek, s’infila all’incrocio dei pali diventando imparabile per Madlener.

Il Klagenfurt si getta subito in avanti alla ricerca del pareggio, ma Leland Irving è in versione “saracinesca” e si supera più volte per salvare la propria gabbia dalla capitolazione. La pressione dei padroni di casa non si allenta, ma il Bolzano si arrocca davanti al proprio portiere e non concede tiri facili agli avversari, incapacitati a trovare la via della rete. 0-1 Bolzano alla prima sirena.

In avvio di frazione centrale, i padroni di casa partono subito lancia in resta e mettono a dura prova la difesa ospite che va in affanno ma regge, seppur con qualche difficoltà, alle ondate offensive dei campioni in carica. Il Bolzano fatica a cambiare le linee, i giocatori restano sul ghiaccio per parecchio tempo e cominciano a mostrare evidenti segni di stanchezza. Da parte sua il KAC può usufruire anche di una superiorità numerica, guadagnata da Haudum su Wiercioch, ma il powerplay delle “Rotjacken” non è efficace ed i biancorossi hanno buon gioco a mantenere inalterato il punteggio. L’ultima grossa occasione per i padroni di casa capita sulla stecca di Neal, ma il giocatore austriaco fallisce da breve distanza. Bolzano sempre avanti dopo il secondo periodo di gioco.

All’inizio della frazione conclusiva, Comrie sfiora il gol del pareggio con una fucilata, finita fuori per una questione di pochi centimetri. Il Klagenfurt gioca molto fisico e mette in difficoltà gli ospiti, ma occasioni da rete limpide non ne arrivano, anche perchè cominciano a mancare le idee, grazie anche alla difesa solida impostata dai Foxes.

È ancora Comrie a rendersi pericoloso con un’azione personale, fermata poco prima del tiro da un fallo dubbio di Dan Catenacci. Con l’uomo in più il Klagenfurt prova ad assediare la gabbia di Leland Irving, ma i tiri che arrivano al portiere biancorosso non sono molto pericolosi e così il coach di casa chiama il time out per riorganizzare le azioni dei suoi e per suonare la carica. Al 58:07 Madlener lascia il ghiaccio per il sesto uomo di movimento, ma è il Bolzano ad andare vicinissimo alla rete con un tiro dalla difesa che non entra per pochi centimetri. Leland Irving da parte sua respinge gli ultimi, disperati attacchi avversari e alla sirena il Bolzano può festeggiare il ritorno alla vittoria e l’approdo al quarto posto provvisorio, a pari punti col Linz ma davanti ai Black Wings per la differenza reti.

EBEL. Eishockey Bundesliga. KAC gegen HCB Suedtirol Alperia. Torjubel Luca Frigo, Domenico Alberga, Colton Hargrove (Bozen). Klagenfurt, am 7.1.2020.
Foto: Kuess
www.qspictures.net

Il prossimo impegno per la squadra di coach Ireland sarà venerdì 10 gennaio al Palaonda contro i Graz 99ers. Un’ eventuale vittoria contro gli stiriani, aiuterebbe i Foxes a rimanere nella zona top five.

Riccardo Giuriato

per hockeytime.net e HCBfans.net

KAC – HCB 0-1 (0-1; 0-0; 0-0): 07:18 Luca FRIGO (0-1)

Tags: