IHL: s’infiamma il duello tra ValpEagle ed Appiano per accedere in Coppa Italia

Quando s’intravede all’orizzonte il traguardo della Regular season, l’Appiano cade a Merano e dà via libera al sorpasso della ValpEagle nella lotta per il quarto posto, ultimo disponibile per ottenere il pass delle Final Four di Coppa Italia. Posizioni definite per le prime tre, si accorcia la classifica in coda.

L’Appiano sfiora l’impresa a Merano, un blackout di 8” pregiudica una prestazione cinica: nonostante i Pirati subiscano il costante forechecking delle Aquile, riescono a trovare la via del goal al 42.55 con Fabian Spitaler. Pur giocando un terzo tempo disciplinato, tra il 54.36 e il 54.44 devono alzare bandiera bianca sotto i colpi di John Carpino e Mitch Nardi. I bianconeri tornano capolisti solitari.

Pur orfana di Kelin Ainsworth, la macchina da goal della ValpEagle non si arresta: dopo il 10-3 rifilato all’Unterland, i torresi schiacciano il Como con il largo punteggio di 8-0; messi in ghiaccio i tre punti nel primo tempo con le Francesco De Biasio, in power play, Iiro Vehmanen e Federico Cordin, in superiorità, gli uomini di Eric Migliotti dilagano nei restanti periodi. Miglior marcatore della serata è Aleksandr Petrov, a referto cinque volte con un goal e quattro assist. Secondo clean sheet per Simon Armand Pillon.

In attesa dell’insediamento di Santeri Heiskanen sulla panchina del Caldaro, i Lucci, sotto la guida di Karl Anderlan, tornano al successo a spese del Bressanone, il merito va dato ad una frazione centrale combattuta che li ha visti prevalere sui rivali col parziale di 4-1, maturato con la doppietta di Michael Felderer e le reti di Benjamin Kostner e Bastian Andergassen, intervallate dal momentaneo 3-1 di Emanuele Gandino. Nel terzo tempo le situazioni speciali diventano protagoniste: Simon Mattsson e Florian Wieser finalizzano un power play a testa, lo special team caldarese è beffato da Christian Sottsas.

All’Alleghe è sufficiente Loris De Val, autore di una doppietta, per espugnare la pista del Valdifiemme, incassare il terzo successo consecutivo e scavalcare in classifica, insieme al Caldaro, gli stessi fiamazzi. A fine partita Gianni Scola può festeggiare il primo shutout stagionale. I trentini, che hanno concluso la prima fase, devono guardarsi le spalle dall’Unterland, ora ad un punto di distacco.

La formazione della Bassa Atesina condanna il Pergine alla seconda battuta d’arresto consecutiva: i Cavalieri controllano le operazioni di gioco sin dalle prime battute, tuttavia il goal del vantaggio matura solo al 18.01, per giunta in inferiorità; gli altoatesini fanno la differenza nella secondo tempo: Moritz Selva raddoppia, Jozef Foltin tiene in partita le Linci che cedono dal 34’ a Dominik Massar e Gabriel Sbop.

 
recupero 5a giornata
giovedì 2 gennaio
Bressanone  – Caldaro 2-6
Merano      – Appiano 2-1
Unterland   – Pergine 4-1
Valdifiemme – Alleghe 0-2
ValpEagle   – Como    8-0
Riposa: Varese

Classifica
1.Merano      48 punti (19 partite)
2.Varese      45 (19)
3.Pergine     40 (19)
4.ValpEagle   32 (19)
5.Appiano     31 (19)
6.Bressanone  26 (19)
7.Alleghe     20 (19)
8.Caldaro     20 (19)
9.Valdifiemme 19 (20)
10.Unterland  18 (19)
11.Como       16 (19)

Prossimo turno
sabato 4 gennaio
Alleghe     – Como
Appiano     – Unterland
Caldaro     – Varese
Pergine     – Merano
ValpEagle   – Bressanone
Riposa: Valdifiemme

Tags: