IHL: il 2020 si apre con la penultima di stagione regolare

IHL: il 2020 si apre con la penultima di stagione regolare
A due giornate dal termine, ancora tanti nodi da sciogliere 

Penultima giornata di prima fase in arrivo: l’IHL deve ancora emettere molte sentenze, che verosimilmente rimarranno in dubbio fino al 4 gennaio, data delle ultime partite. Questo turno potrebbe essere decisivo per l’assegnazione del quarto posto, e la conseguente qualificazione alla Final Four di Coppa Italia. Oltre a questo ci sarà da capire anche se il Pergine avrà possibilità di raggiungere il primo posto (ancora fattibile in caso di due vittorie delle Linci e di altrettante sconfitte del Merano e di una del Varese) e come le squadre si incastreranno dal settimo all’undicesimo posto, visto che sono tutte divise da soli 4 punti.

A Merano il match clou tra i padroni di casa e l’Appiano

La partita chiave sarà senza dubbio Merano-Appiano: in palio c’è praticamente tutto. Con un successo pieno i bianconeri si prenderebbero la prima posizione (e la testa di serie numero 1 in Coppa Italia): in caso di arrivo a pari punti col Varese conterebbero infatti gli scontri diretti, e i meranesi sono davanti in questo caso. Anche l’Appiano però è obbligato a non sbagliare: i due punti di vantaggio nei confronti della ValpEagle non sono sufficienti per dormire sonni tranquilli, dunque per difendersi dai torresi serve una gara super. C’è poco da dire sul Merano che non sia già stato detto: la squadra di Max Ansoldi è un carrarmato, sbaglia pochissimo e nelle ultime due partite è tornata a mettere in mostra un attacco spettacolare. Borgatello e compagni sanno vincere in tutte le maniere, e dovranno trovarne una anche per domare i pirati, squadra ostica se ce n’è una in questo momento: l’Appiano è infatti reduce dalla grande vittoria per 4 a 2 in casa del Pergine, dimostrando di essere ormai un team pronto per competere con chiunque. La sconfitta casalinga col Varese è stata dimenticata, e ora Pellettier e compagni hanno il loro focus sul Merano. Vincendo questa partita, i gialloblù avrebbero nelle loro mani il discorso Coppa Italia, e contando che l’ultima sfida la giocano con l’Unterland.

Il Pergine in trasferta contro l’Unterland

Proprio l’Unterland ospiterà il Pergine, altra squadra che deve ancora scoprire molto del suo finale di prima fase. Attenzione ai Cavaliers che in casa hanno vinto le ultime due gare, contro Alleghe e Como, e hanno trovato 14 dei 15 punti della classifica. Gara dunque da non sottovalutare, soprattutto se rimanesse bloccata a lungo su punteggi bassi. Inoltre, per il Pergine è arrivata una brutta notizia: la squalifica di due giornate di Hood lo costringerà a rimanere fuori in questo importante finale di stagione. Senza il canadese, leader del gioco offensivo, i biancorossi dovranno reinventare il loro attacco mischiando le carte e cercando di confermarsi squadra spettacolare. Da vendicare l’ultima sconfitta subita con l’Appiano, anche per tenere viva la possibilità di agganciare quantomeno il Varese in seconda posizione.

La ValpEagle cerca punti per la Coppa Italia

Seconda partita casalinga per la ValpEagle, che ospita il Como ed è assolutamente obbligata a non sbagliare. I piemontesi sanno che per agganciare la Coppa Italia hanno bisogno di una sconfitta dell’Appiano, ma questo non può prescindere da due vittorie piene da parte loro. Il 10 a 3 rifilato all’Unterland nell’ultimo turno ha però detto che Silva e compagni sono prontissimi per un finale di stagione d’assalto. I lariani stanno invece vivendo un momento complicato, con 4 sconfitte nette in fila. Il calendario li obbliga a chiudere la stagione lontano da casa (ultime 5 sfide tutte fuori), rendendo ancora più complicato il compito della formazione lombarda.

Derby altoatesino a Bressanone

I Falcons di Bressanone ospitano il Caldaro, in un derby altoatesino. Padroni di casa reduci dalla brutta sconfitta di Alleghe, che ha sostanzialmente chiuso le porte della quarta piazza. C’è la consolazione dell’accesso al Master Round, ma sicuramente i tanti alti e bassi avuti sinora non possono soddisfare la formazione rossonera. Il Caldaro si presenterà al via con un’importante novità: l’allenatore non sarà più Thomas Kostner ma il finlandese Santeri Heiskanen. 42enne reduce da un’esperienza da head coach dei Vienna Capitals Silver, spetterà a lui rimettere ordine in un Caldaro che sinora è sempre rimasto nelle zone basse della classifica.

Prove di seconda fase tra Valdifiemme – Alleghe

Valdifiemme-Alleghe sarà sfida tra due squadre già certe di partecipare al Qualification Round. In palio dunque punti comunque importanti per assestare meglio la classifica in vista della seconda fase, oltre che un successo che comunque fa morale. Cinque sconfitte di fila dicono che il momento del Fiemme è molto complicato, dunque serve una scossa. Positivo invece il rendimento dell’Alleghe nelle ultime settimane, visto che con due successi pieni le civette sono riuscite ad abbandonare il fondo della classifica.

Ultime notizie
error: Content is protected !!