Un bel Val Pusteria supera largamente il Feldkirch

Diciamo subito che abbiamo visto una gran bella partita, aggiungiamo che il Val Pusteria l’ha stradominata giocando con un’intensità, una velocità ed una precisione nei passaggi che non vedevamo da molto tempo qui al Lungo Rienza. Il Feldkirch, di contro è stato battuto ma non esce dal ghiaccio di Brunico umiliato. La formazione del Voralberg, lo sapevamo, è una buona squadra; costruita con giocatori di classe e di notevole esperienza ma i pusteresi, almeno stasera, l’hanno strapazzata sul ritmo, prendendola d’infilata e giocando ad una maggiore velocità.
Il primo tempo è stato veramente molto bello: il Val Pusteria parte a spron battuto ed in meno di sei minuti va a segno ben tre volte. Il Feldkirch ha il merito di non sbracarsi e con due giocate di lusso della sua prima linea rientra in partita. Poi, sul finire del tempo, un’ennesima invenzione di Capitan Armin Hofer regala ai suoi il 4-2.

L’uno a zero nasce da una azione personale di Massimo Carrozza che in slalom parte dal suo terzo, supera la zona neutra ed entra nel terzo difensivo ospite. La sua conclusione è rintuzzata e John Lewis è lesto a ribadire il puck in fondo alla gabbia. Il secondo goal arriva appena 65 secondi dopo. La segnatura porta la firma di Davide Conci ma è una penetrazione profonda di Raphael Andergassen ad iniziare l’azione offensiva tradotta in goal dall’ex giocatore dell’Asiago. Il 3-0 arriva per una felicissima intuizione di Maximilian Leitner che dal suo terzo difensivo lancia un puck intelligente a John Lewis che in uno contro uno supera un incolpevole Alex Caffi. Il Feldkirch accorcia le distanze su una azione personale di Dylan Stanley che si porta dietro tutta la difesa pusterese, serve il puck all’indietro all’accorrente Matic Jancar che lasciato un po’ troppo solo, da posizione centrale, insacca con un tiro teso e centrale. Gli Austriaci rientrano in partita al 18° con una ripartenza di Martin Mairitsch che dal lato destro insacca con un tiro angolato che sorprende Furlong. Il 4 – 2 è un tiro dalla blu, tanto forte quanto preciso. di Hofer che si infila al sette della porta di Caffi.
Anche nel secondo drittel il Val Pusteria parte col piede giusto. Il 5-2 nasce da una esaltante pattinata coast to coast di Massimo Carrozza, l’ex giocatore del Bolzano serve un invitante disco all’indietro sul quale Davide Conci, pur pressato, trova, al volo, lo spiraglio giusto per battere Caffi dalla breve distanza: un goal per preparazione e conclusione, veramente molto bello. Il 6-2, se possibile, è ancora più bello: lo sigla Yuri Cristellon che si lancia in volo per colpire con la stecca un invitante servizio di MacArthur. Il Feldkirch è ferito ma non demorde e trova ancora la forza di andare a segno con Benjamin Kyllönen. Il 7-3 lo segna Oberrauch che, essendo rimasto fino a quel momento, fuori dal tabellino dei marcatori, iniziava a smaniare. Prima del goal, infatti, una sua conclusione trovava prontissimo Caffi a deviare col corpo, poi su azione Carrozza-Lewis lo stesso attaccante trovava il varco giusto per segnare dalla breve distanza.
Anche nel terzo tempo la gara non perde il suo fascino ed il suo interesse soprattutto per merito del Val Pusteria che, nonostante il largo punteggio a suo favore, continua a giocare con intensità, velocità e precisione. Ancora il giovanissimo Yuri Cristellon va a segno su servizio di MacArthur mentre il 9-3 lo sigla Tommaso Traversa in short hand con una fuga personale conclusa con un tiro che passa tra i gambali del portiere.
Lunedì, 30.12.2019, ore 20:00: Lungo Rienza di Brunico
HC Val Pusteria Lupi – VEU Feldkirch 9 – 3 (4-2, 3-1, 2-0)
Arbitri: GIACOMOZZI F., VIRTA, Giudici di Linea: De Zordo, Piras
MARCATORI: 2:58 1:0 PUS John Lewis (Carozza – Brighenti Moretti); 04:03 2:0 PUS Davide Conci (Andergassen – March); 05:50 3:0 PUS John Lewis (Leitner – Hofer); 12:46 3:1 VEU Matic Jancar (Stanley – Mairitsch); 17:56 3:2 VEU Martin Mairitsch (Puschnik); 18:38 4:2 PUS Armin Hofer (Traversa – MacArthur); 24:51 5:2 PUS Davide Conci (Carozza – Traversa); 28:10 6:2 PUS Yuri Cristellon (MacArthur); 30:11 6:3 VEU Benjamin Kyllönen (Ratz); 36:01 7:3 PUS Max Oberrauch (Lewis – Carozza); 47:21 8:3 PUS Yuri Cristellon (MacArthur – Hofer); 49:48 9:3 SH1 PUS Tommaso Traversa (Andergassen).

Tags: