NL: il Ginevra aggancia lo Zurigo in vetta alla classifica. Ambrì quarta vittoria di fila

Le due vittorie nel fine settimana, consentono al Ginevra di raggiungere lo Zurigo in testa al classifica del campionato di NL. La sorprendente formazione allenata da Patrick Emond, dopo aver battuto in rimonta nel derby il Losanna, si è infatti ripetuta in casa contro il Friburgo, regolandolo (3-0) con le reti di Bozon, Tömmernes e Winnik. Nella sfida andata in scena alla Vaudoise Arena, terminata (4-2), la compagine di Peltonen scatta sul (2-0) grazie alla doppietta di Jooris, per poi cedere di schianto nel periodo conclusivo, battuta dalle reti di Miranda, Winnik (doppietta) e Vollmin. I Lions dopo aver espugnato la pista di Friborgo grazie a un netto (3-0), con le reti di Suter, Sigrist e Roe, cede nettamente (6-2) all’Hallenstadion di fronte a un ritrovato Losanna, reduce da ben cinque sconfitte consecutive. Dopo il primo periodo, chiuso in parità sul (2-2), i vodesi allungano definitivamente con le reti di Jooris, Kenins, Jeffrey e Moy.

Al terzo posto si posiziona lo Zugo, grazie alle due vittorie contro Davos e Rapperswil. Nel (4-2) contro i grigionesi alla Bossard Arena, decisiva la doppietta di Oscar Lindberg. Due reti di marca svedese anche sfida esterna vinta per (4-1) contro i sangallesi, autore Klingberg. Al quarto posto, a due punti di distanza dai Tori, segue il Davos che riscatta prontamente la sconfitta di Zugo, imponendosi (3-2) alla Vaillant Arena contro il Lugano del nuovo coach Serge Pellettier. Dopo il vantaggio bianconero firmato da Loeffel, arriva il pareggio in power-play  di Tedenby. Il Lugano scatta di nuovo avanti con Sannitz ma, nel terzo periodo, grazie alle reti di Herzog e Du Bois, i padroni di casa conquistano i tre punti. Il Bienne, quinto, uscito inopinatamente dalla Champions Hockey League, sembra essere in caduta libera, battuto da Lugano  e Langnau. La sconfitta per (6-3), patita alla Corner Arena, arriva grazie a una tripletta di Loeffel e a una prestazione non particolarmente brillante, del portiere di riserva Paupe. La sconfitta interna (5-2) contro i Tigrotti, maturata nel periodo conclusivo, vede invece come protagonista Schmutz, autore di una doppietta.

Sesto il Losanna che ha finalmente interrotto la serie negativa, seguito a due punti dal Langnau sconfitto (2-1) dal Berna. Dopo il gol del vantaggio di Maxwell, i campioni ribaltano il risultato con Andersson e Simon Moser e si mantengono sopra la linea, nonostante la sconfitta interna ai rigori (3-2)  contro un rimaneggiatissimo Ambrì. Illude il doppio vantaggio ospite firmato da Flynn e Plastino, ma la formazione di Jalonen riesce a riequilibrare il risultato, grazie ai gol di Arcobello e Ebbett (decisivi i rigori realizzati da Sabolic e Müller).

Sotto la linea, ad un punto dal Berna, segue proprio l’Ambrì (al quarto successo di fila), capace di regolare di misura alla Valascia (3-2) una diretta concorrente come il Rapperswil, con i gol di Fora, D’Agostini e Zwerger. Sperano ancora, nell’ordine, il Friborgo e il Lugano, a cui, per ora, non ha portato fortuna il cambio di allenatore. Chiude la graduatoria, a 32 punti, proprio il Rapperswil, battuto da Ambrì e Zugo.   

Gli ultimi giorni hanno visto lo Zurigo al centro del mercato: i Lions sono venuti incontro all’attaccante Mattia Hinterkirchen e al suo desiderio di rescindere il contratto per tentare una nuova esperienza con l’Ambrì Piotta. Il pari ruolo Robert Nilsson non si è ancora ripreso dalla commozione cerebrale subita nel 2018 ed è stato costretto al ritiro; la cerimonia d’addio ufficiale avrà luogo il prossimo 18 gennaio. Dalla prossima stagione i zurighesi avranno a disposizione il difensore Luca Capaul, attualmente in forza allo Zugo Academy. Il Rapperswil si è rafforzato prelevando dal Davos Nando Eggenberger, l’attaccante ha firmato un contratto valido fino a fine stagione con opzione per il prossimo torneo. Torna a Langnau il finlandese Elo Eelo, il quale aveva lasciato le Tigri al termine dello scorso campionato per tentare l’avventura al Lukko Rauma, il cui esito non è stato quello sperato.

 
Risultati NL:
venerdì 20 dicembre
Ambrì      – Rapperswil 3-2
Friborgo   – Zurigo     0-3
Losanna    – Ginevra    2-4
Lugano     – Bienne     6-3
Langnau    – Berna      1-2 ot
Zugo       – Davos      4-2

sabato 21 dicembre
Berna      – Ambrì      2-3 so
Bienne     – Langnau    2-5
Davos      – Lugano     3-2
Ginevra    – Friborgo   3-0
Rapperswil – Zugo       1-4
Zurigo     – Losanna    2-6

Classifica LNA (dopo 31 giornate)
1.Zurigo      54 punti*
2.Ginevra     54
3.Zugo        53***
4.Davos       51***
5.Bienne      46*
6.Losanna     45*
7.Langnau     43**
8.Berna       41*
9.Ambrì       40*
10.Friborgo   38**
11.Lugano     37
12.Rapperswil 32*
*=1 partita in meno
**=2 partite in meno
***=3 partite in meno

Top Scorer LNA
#               Club        Punti (reti+assist)
1.G.Roe        (Zurigo)       36     (10+26)
2.M.Arcobello  (Berna)        35     (13+22)
3.G.Hofmann    (Zugo)         31     (18+13)
4.J.Kovar      (Zugo)         31     (8+23)
5.T.Wingels    (Ginevra)      30     (12+18)

Top Goalies
#                    Club         Svs%    GAA
1.R.Berra            (Friborgo)   92,74   2.29
2.J.Hiller           (Bienne)     92,49   2.24
3.I.Punnenovs        (Langnau)    92,41   2.27
4.T.Stephan          (Losanna)    92,21   2.35
5.D.Manzato          (Ambrì)      92,15   2.33

Gli highlights di Ambrì e Lugano

Tags: