I Mastini vincono sui Cavaliers con qualche difficoltà

I Mastini vincono sui Cavaliers con qualche difficoltà
di Gianluca Vapi
 
Vittoria doveva essere e vittoria è stata. I Mastini chiudono l’ultimo impegno casalingo del 2019 regolando a domicilio i Cavaliers con un 4 a 2 che dimostra come gli ospiti abbiano venduto cara la pelle sul ghiaccio di Via Albani rimanendo fino alla fine in partita.
Varese si presenta senza il capocannoniere del torneo Perna, senza Capitan Raimondi e con Odoni che deve scontare la prima delle due giornate di squalifica rimediate nel derby con il Como.
Primo periodo che si gioca a ritmi bassi e che vede Tura a compiere due ottimi interventi da distanza ravvicinata prima su Graf e poi su Selva; Varese inizia a spingere sull’acceleratore, Ross Tedesco dimostra ancora una volta la sua abilità nell’essere un vero playmaker; la grande occasione per sbloccare il risultato capita sulla stecca di Franchini che dopo un veloce fraseggio con Borghi e Schina non riesce a finalizzare da distanza ravvicinata; al 14:20 Privitera scheggia la traversa e finalmente al 15:26 Franchini sblocca la gara ben assistito da Borghi e dal Dottor Mazzacane: un back hand perfetto che si infila nell’angolino alla destra di Steiner. 1 a 0 e tutti negli spogliatoi.

Al rientro sul ghiaccio i Mastini chiudono apparentemente il match: dopo 48 secondi Schina si inventa una discesa delle sue, aggira la gabbia del goalie ospite a una velocità da sanzione autovelox e deposita il disco in rete: 2 a 0. passano appena due minuti e arriva la personale doppietta di Franchini ben assistito da Borghi Marcello: 3 a 0. A questo punto Varese cala il ritmo, i Cavaliers iniziano a stazionare nel terzo di difesa giallonero, Tura è impegnato continuamente e diretta conseguenza di tutto ciò è la rete ospite a opera di Pilser: 3 a 1 e partita riaperta.
Il terzo tempo vede i Mastini alla ricerca della quarta marcatura che chiuderebbe il match ma Steiner si supera su Schina e Borghi Marcello; Michael Mazzacane viene spedito in panca punito per un aggancio con bastone e 30 secondi dopo è Pisetta che trova il varco giusto e supera Tura: 3 a 2 e partita totalmente riaperta. I gialloneri superano indenni una situazione di doppia inferiorità numerica con Tura che abbassa la saracinesca definitivamente e a un minuto dalla fine Ross Tedesco mette la sua griffe nel tabellino marcatori realizzando il 4 a 2 a porta vuota.
Vittoria molto sofferta quella dei Mastini ma che consente ai ragazzi di coach Da Rin di essere aritmeticamente qualificati al master round. Ora ai gialloneri aspettano 3 trasferte consecutive ad Appiano, Valdifiemme e Caldaro; il ghiaccio in via Albani tornerà a riecheggiare nel nuovo anno.
 
L’intervista di Roberto Vedani a Massimo Da Rin nel dopo partita
 
 
 
Mastini Varese – Unterland Cavaliers 4 – 2 (1:0 2:1 1:1)

15’26” (MV) Franchini (M. Mazzacane, M. Borghi), 20’48” (MV) Schina (Franchini, M. Mazzacane), 23’07” (MV) Franchini (M. Borghi), 36’43” (UC) Sullmann (Buonincontri, Graf), 48’32” (UC) Sullmann, 58’56” (MV) Ross Tedesco (Vanetti, M. Mazzacane)

MASTINI VARESE: 65 Tura (29 Bertin), 3 Schina, 5 Re, 20 Cecere, 26 Grisi, 22 E. Mazzacane, 34 F. Borghi, 90 Ilic, 64 Lo Russo, 5 Re, 6 Ross Tedesco, 12 Franchini, 16 Vanetti, 17 Andreoni, 19 Teruggia, 21. M. Mazzacane 23 M. Borghi, 32 P. Borghi, 74 Asinelli, 88 Privitera. Coach: Massimo Da Rin

UNTERLAND CAVALIERS: 25 M. Steiner (29 Giovanelli), 5 Zucal, 21 T. Steiner, 66 Obexer, 81 Girardi, 96 Sullmann, 98 Oberrauch, 11 R. Zerbetto, 12 Calovi, 17 G. Zerbetto, 18 Graf, 22 Staley, 27 Selva, 74Sbop, 93 Massar, 94 Buonincontri, 95 Pisetta. Coach: Niha Zbontar

 
 

Ultime notizie
error: Content is protected !!