Sfida per il sesto posto tra Fassa e Feldkirch

Sfida tra vicini in classifica nel recupero della 15esima giormata: allo Scola di Alba di Canazei, i padroni di casa dei Fassa Falcons attendono il VEU Feldkirch. I trentini, al 6° posto con 35 punti, difendono un punto di vantaggio sugli austriaci e soprattutto vogliono tenere la zona playoff. Sabato, infatti, con la sesta vittoria consecutiva, i ladini hanno raggiunto per la prima volta dall’inizio della stagione la fatidica zona che qualifica direttamente ai playoff ma il torneo è ancora molto lungo.

La formazione di coach Teppo Kivela ha un altro vanto da difendere: in questo momento la striscia di vittorie consecutive più consistente è proprio quella del Fassa che contro il VEU potrebbe arrivare a sette successi di fila e che testimonia il momento più alto di sempre dei Falcons da quando è stata istituita la AHL. Inoltre la squadra trentina ha dimostrato un’altra forza: sul ghiaccio dello Scola, dall’inizio della stagione, l’unica squadra che ha vinto – su otto che si sono presentate – è stata il Renon.

Il Feldkirch, invece, sabato ha chiuso la sua serie di quattro vittorie consecutive ed è stato superato dai Wipptal Broncos che hanno vinto per 3:2 ed hanno inferto la prima sconfitta casalinga al VEU dallo scorso 3 ottobre.

Il Fedkirch vanta il miglior top-scorer della lega: il giocatore della Repubblica Ceca, Robin Soudek, ha sin qui totalizzato 23 reti e 18 assist ed ha collezionato almeno un punto nelle ultime 10 gare. Per la cronaca anche lo sloveno Jure Sotlar (Zell am See) ha lo stesso numero di punti del giocatore del VEU ma meno goal (11) e più assist (30).

Il Fassa ha trovato in questa stagione una vera alchimia di gioco con una difesa molto concreta ed un attacco che sfrutta molto bene le sue occasioni. Un gioco di copertura e senza sbavature che ha prodotto i suoi effetti. Importanti anche le prestazioni del portiere Eduard Zhakharchenko che con il 92,6% di parate si attesta al 4° posto tra i goalie della AHL.

Uno sguardo all’infermeria: il Fassa nella vittoria contro il Bregenzerwald ha dovuto rinunciare, oltre che a Schiavone e Costantin, anche a Michele Marchetti che ha risentito di un problema al polpaccio dopo il derby ladino di giovedì scorso. Si segnala, invece, l’importante rientro contro il VEU di capitan Martin Castlunger che ha scontato le due giornate di squalifica. Nel Feldkirch di coach Patrice Lefebvre saranno sicuri assenti Jennes, Koczera e Stückler. Da valutare le condizioni di Sven Grasbock, Martin Mairitsch ha fatto il suo debutto stagionale, dopo infortunio, proprio sabato contro il Vipiteno.

Negli scontri diretti prevale il VEU che ha vinto 5 dei 6 incontri da quando è nata la AHL.

  • FAS: reduce da 6 vittorie consecutive
  • VEU: 1 sconfitta
  • Scontri diretti assoluti in AHL: FAS-VEU: 5:1